Regioni italiane dove c’è più lavoro: i profili più richiesti

Regioni italiane dove c’è più lavoro: i profili più richiesti

Introduzione

Quali sono le regioni italiane dove c’è più lavoro? Quali sono i lavori più richiesti?

L’Italia, si sa, è un paese che corre fin dal Dopoguerra a tre velocità: quella del Nord, quella del Centro e quella del Sud. Al Nord troviamo maggiore sviluppo economico, efficienza dei servizi, completezza delle infrastrutture. Al Sud, invece, troviamo le pecche maggiori, tra alte percentuali di disoccupazione, inefficienze e carenze infrastrutturali. Il Centro è una via di mezzo, tra alcune eccellenze tipiche del Nord e alcuni peccati originali del Sud.

Certo, molto hanno fatto i tanti errori post-unità d’Italia, tra uno Stato centrale che ha sempre visto il Sud soprattutto come un serbatoio di voti. Ed un Mezzogiorno amministrato da personaggi che hanno utilizzato la politica soprattutto per un tornaconto personale. Il che ha comportato grandi flussi migratori dei giovani.

Il terremoto dell’Irpinia del 1980 ha poi segnato una crepa definitiva tra il Sud e il resto d’Italia. Che probabilmente non si salderà più.

Detto questo, vediamo una interessante classifica delle regioni italiane che offrono più lavoro. Ma anche i profili occupazionali più richiesti.

Regioni italiane dove c’è più lavoro

Come riporta QuiFinanza, il portale AppLavoro.it ha stilato una classifica delle regioni italiane dove c’è più lavoro.

Al primo posto, con un po’ di sorpresa, troviamo l’Emilia Romagna e non la Lombardia. In queste due regioni si concentrano rispettivamente il 19,9% ed il 14,1% delle posizioni lavorative aperte in Italia.

L’Emilia-Romagna sembra essere riuscita a unire la forte vocazione turistica, che traina soprattutto la ricerca di personale nella ristorazione, e l’innovazione, visto che è attiva nella ricerca di impiegati specializzati nel settore informatico (5% degli annunci). Le figura più cercate riguardano il Personale sanitario, che concentra l’11,7% degli annunci di lavoro.

Anche in Lombardia infermieri e personale sanitario rappresentano una buona fetta di ricerca, col 9,3% degli annunci dedicati, ma la figura più cercata è quella del commerciale: 24,7%.

Le altre Regioni italiane dove c’è più lavoro

Completa il podio il Veneto, con il 12,2% delle nuove posizioni aperte. Anche in questo caso la figura più ricercata è quella del commerciale (19%), quindi operai specializzati (11,9%) e personale sanitario (7%).

Appena fuori dal podio il Piemonte. Qui, oltre alla ripartenza del turismo e della ristorazione, si registra un aumento delle richieste in campo informatico-digitale, con diverse offerte di lavoro rivolte a:

  • programmatori informatici
  • tecnici
  • grafici
  • addetti al marketing
  • data analyst

Dove trovare lavoro in Italia?

Fino ad ora, nessuna particolare sorpresa, visto che tra le prime 4 regioni ci troviamo quelle notoriamente più ricche del Nord. Sorprende invece la posizione della Liguria, che si trova molto indietro.

Vediamo le regioni che completano la Top 10:

  1. Lazio: incide la prospettiva di una ripresa del turismo internazionale. Molto fa ovviamente Roma capitale e la presenza del Vaticano
  2. Campania: il 6% delle offerte di lavoro a livello nazionale. Si ricercano soprattutto cuochi, camerieri, bagnini, animatori. Napoli, la penisola sorrentina e le isole trainano l’economia regionale
  3. Puglia: la percentuale scende al 4,5%. La regione sta comunque sfruttando sempre meglio le potenzialità turistiche balneari (Gallipoli sta diventando un must, crescono anche Monopoli e Polignano a mare), sebbene concentrate principalmente nel periodo estivo
  4. Sardegna: la percentuale del 3,6% è trainata dal reparto turistico-ristorativo. Tra le figure più ricercate c’è quella del bagnino
  5. Friuli-Venezia Giulia: stessa percentuale della Sardegna, 3,6%, ma annunci diversi. Qui la figura più ricercata dalle aziende è quella del commerciale (15,62%); seguono gli operai specializzati (8,91%), gli operatori di call center (7,15%) e gli infermieri
  6. Liguria: con una percentuale del 3,2%, chiude la classifica delle regioni italiane più virtuose in materia di offerte di nuovi lavori
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice