Termina la favola di Roscigno Vecchia: morto l’ultimo abitante

Termina la favola di Roscigno Vecchia: morto l’ultimo abitante

Ecco la storia di Roscigno Vecchia e come arrivare. Giuseppe Spagnuolo aveva deciso di viverci dal 2001, dopo la morte dell’ultima residente.

Giuseppe Spagnuolo, l’ultimo abitante di Roscigno Vecchia, il borgo antico di Roscigno, in provincia di Salerno, è morto a 76 anni. Viveva da solo nel caratteristico borgo riconosciuto patrimonio dell’Unesco.

Amava farsi chiamare Libero e dal 2001 aveva scelto di vivere in solitudine diventando la memoria storica del suggestivo borgo. L’ultima vera residente era Dorina, anziana che aveva anch’ella scelto di restare. Morta nel 2000 a 85 anni.

Purtroppo però è morto lontano da quel posto che aveva tanto amato, fino alla fine, diventando una Leggenda. Oltre che guida turistica per i tanti visitatori del borgo. Il quale, come tanti ha subito negli ultimi decenni un deciso spopolamento.

Infatti, come riporta ANSA, era ricoverato da giorni all’ospedale “Ruggi” di Salerno. Le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate ed è morto per una emorragia interna. E con lui, forse, la possibilità di un rilancio per quel luogo incantevole.

Roscigno Vecchia dove si trova

Come spiega Wikipedia, il Comune di Roscigno si divide in due parti: la parte Nuova e la parte Vecchia. Roscigno Vecchia, il centro storico, è una frazione completamente disabitata da tempo a causa della presenza di diverse frane.

Iniziò a svuotarsi già a inizio ‘900, a causa di due ordinanze del Genio civile che obbligarono la popolazione a trasferirsi nella parte nuova della città, proprio per il rischio idrogeologico dell’area.

Ecco come raggiungere Roscigno Vecchia:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Valeria Marano

Appassionata di Gossip e curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti