DeSantis si ritira e appoggia Trump: brutte notizie per l’Elite globalista

DeSantis si ritira e appoggia Trump: brutte notizie per l’Elite globalista

DeSantis avrebbe rinunciato dinanzi ai palesi risultati in favore di Trump di queste prime tappe delle primarie.

Colpo a sorpresa del Governatore della Florida Ron DeSantis, il quale ha annunciato il suo ritiro dalle Primarie repubblicane e il pieno appoggio a Donald Trump.

Dato che DeSantis era il principale rivale del Tycoon, questa decisione spiana la strada a quest’ultimo verso la Casa Bianca non avendo altri competitors con le medesime possibilità. Sia interni al partito ma anche esterni, almeno stando ai sondaggi riportati qui.

Fermo restando che la Corte suprema a febbraio dovrà esprimersi sulla candidabilità o meno di Trump, oltre al fatto che alcuni stati a maggioranza democratica gli stanno negando la corsa.

Ma perché DeSantis ha deciso di ritirarsi?

Perché DeSantis si ritira dalle primarie

Come riporta AGI, sono queste le parole espresse dal Governatore della Florida per spiegare la sua decisione:

Dopo il nostro secondo posto (alle primarie) in Iowa, abbiamo pregato e deciso quale via seguire. Se potessi fare qualcosa per produrre un risultato favorevole, lo farei. Ma non posso chiedere ai nostri sostenitori di offrire volontariamente il loro tempo e donare le loro risorse. Non abbiamo una strada chiara verso la vittoria. Di conseguenza, oggi sospendo la mia campagna

Per me è chiaro che la maggioranza degli elettori repubblicani delle primarie vuole dare a Donald Trump un’altra possibilità (…) Ha il mio appoggio perché non possiamo tornare alla vecchia guardia repubblicana del passato, o riconfezionarla con un corporativismo riscaldato che Nikki Haley rappresenta

Dunque, ufficialmente, DeSantis avrebbe rinunciato dinanzi ai palesi risultati in favore di Trump di queste prime tappe delle primarie, alle quali gli elettori repubblicani hanno partecipato nonostante le temperature estreme di questi giorni.

Tuttavia, non è escluso che il governatore della Florida abbia deciso di rinunciare dopo che Trump, dinanzi al suo annuncio di voler correre per la Casa Bianca, aveva minacciato di far emergere notizie sconvolgenti sul suo conto.

Del resto, il buon Ron incarna il quadretto familiare perfetto del tipico americano moderato e rassicurante: credente, conservatore, con una bella moglie e tre figli. Una sorta di Kennedy di destra insomma (qui la biografia del personaggio). Ma se su quest’ultimo molte cose sono rimaste taciute per volere del Deep state, Trump ha già dimostrato di essere un fulmine a ciel sereno su molti temi.

Ultimo, quello della creazione di una criptovaluta gestita dalla Banca centrale americana, che lui ha già detto di voler fermare. Pensiamo poi ad altri temi come vaccini, guerre, accordi commerciali, e il gioco è fatto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti