Primo Taxi volante a Napoli: lo scetticismo è d’obbligo

Primo Taxi volante a Napoli: lo scetticismo è d’obbligo

Fin dagli anni ’80 assistiamo a film di Fantascienza che ci mostrano auto volanti librarsi nel cielo e farsi beffa del temutissimo traffico urbano, sognando che un giorno qualcosa di simile arrivasse nella vita reale.

Ad onor del vero, prototipi di auto volanti ci sono ma per ora le uniche auto diverse dal solito sono quelle “self driving“, peraltro in Italia ancora non consentite e sicuramente da migliorare, visto che hanno causato non pochi incidenti anche con morti.

Orbene, il primo Taxi volante potrebbe però ben presto vedere la luce a Napoli, zona storicamente abituata ai primati (ne abbiamo parlato qui) prima che il Regno Sabaudo la annettesse col sangue. Rendendola il fanalino di coda del paese insieme a tutto il resto del Sud.

Vediamo come funziona il taxi volante a Napoli e quando potrebbe vedere la luce.

Taxi volante a Napoli come funziona

Come funziona il Taxi volante a Napoli? Come spiega Napolilke, si tratta di uno dei progetti presenti nel piano Urban Air Mobility (UAM) con un prototipo già pronto per un test di volo.

Il veicolo esteticamente è molto simile ad una comune automobile a 4 posti, dotato di eliche interne. Quanto alle distanze, si parla di un’autonomia di 100 km e di una capacità di librarsi fino a 500 metri.

Inoltre, il decollo e consecutivo atterraggio avviene in senso verticale, il che fa in modo che il taxi volante non debba necessitare di una pista di partenza per decollare, come invece avviene con gli aerei. I quali hanno bisogno di una rincorsa per sollevarsi. Dunque, il taxi volante è più simile ad un elicottero.

Taxi volante a Napoli quando

Quando arriverà il Taxi volante a Napoli? Se il test per il volo del primo modello dovrebbe arrivare nel corso del 2023 nell’aeroporto di Capodichino, i velivoli rivoluzionari dovrebbero arrivare entro i dieci anni. Sebbene molto più ottimista sembra essere il Presidente del Distretto Aerospaziale della Campania, Luigi Carrino, che parla addirittura di 4-5 anni.

Taxi volante a Napoli: quali zone

Inizialmente, il Taxi volante a Napoli dovrebbe essere impiegato dagli aeroporti per le linee Napoli – Capri e Salerno – Capri. Quindi, dovrebbe essere coinvolta anche la città del vulcanico Governatore De Luca, il che alimenterebbe senza dubbio il suo ego.

Certo, la notizia desta anche molti dubbi e perplessità, con tanto di immancabili sfotto’ sui Social. Del resto, in una città nella quale il trasporto pubblico è notoriamente deficitario e pieno di falle, con pesanti disservizi per cittadini e turisti, la cosa è inevitabile.

In attesa di poter volare su un Taxi e fare marameo agli automobilisti che imprecano nel traffico, i napoletani chiedono semplicemente che bus, metro e aliscafi circolassero con maggiore frequenza. A tal proposito, vi lasciamo di seguito la sequenza finale di Così parlò Bellavista.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice