La speculazione green ha distrutto la produzione di riso a Vercelli

La speculazione green ha distrutto la produzione di riso a Vercelli

Nella provincia di Vercelli si produce circa il 50% di riso di tutta l’Italia. Ma le speculazioni green di banche e multinazionali sta espropriando i terreni.

Vercelli è la capitale del riso italiana. Fin dal 1600 si produce circa il 50% di tutta la produzione totale italiana di riso.

Tuttavia, la speculazione in nome del Green, ovvero dell’ambientalismo più selvaggio, si sta distruggendo anche questa splendida realtà nostrana.

Del resto, come già abbiamo spiegato qui, JP Morgan aveva già tuonato contro la proprietà privata e spinto per l’esproprio al fine di realizzare ampi spazi dedicati al fotovoltaico. Settore nel quale gli Edge fund stanno spingendo molto in ossequio all’Agenda 2030.

La distruzione della produzione di riso a Vercelli

Come spiegato dal programma di Rete 4 Fuori dal coro (qui il servizio), nel Vercellese la banca d’affari americana Morgan Stanley insieme ad altre multinazionali estere, sta facendo espropriare tutti i campi di riso per fare campi di pannelli fotovoltaici.

Nell’assordante silenzio di tutti e con la criminale complicità del Governo in carica che tanto si riempie la bocca con termini quali Made in Italy, Patria, Nazione e altre belle parole tanto care alla destra sociale.

Certo, anche le altre forze politiche non sono da meno. L’agricoltura è posta sotto attacco, poiché accusata di causare inquinamento. Vogliono farci mangiare insetti e cibo sintetico prodotto in laboratorio. Buon appetito!

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Vito Andolini

Appassionato di geopolitica e politica nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti