Riquewihr, come arrivare nel paese della Bella e la Bestia

Riquewihr, come arrivare nel paese della Bella e la Bestia

Vediamo come arrivare a Riquewihr, paese della Bella e la bestia. Ma anche cosa vedere e la sua storia al di là della favola.

Come arrivare nel paese della Bella e la bestia? Riquewihr è un paesino della Francia situato nella provincia di Colmar e nella regione dell’Alsazia, ai confini con la Germania. E’ diventato famoso Sui Social per aver ispirato le ambientazioni del classico DisneyLa Bella e la Bestia“, ma anche, cosa meno nota, delle ambientazioni del capolavoro del maestro degli Anime Hayao Miyazaki: “Il castello errante di Howl”.

Riquewihr ha poco più di mille abitanti e non dispone di monumenti di fama internazionale. Tuttavia, è un borgo molto caratteristico, grazie ai suoi edifici incantevoli, fiabeschi appunto, oltre che ai paesaggi alsaziani. Anche perché si trova sulle cime dei Vosgi, dove è possibile vedere le pianure alsaziane. Per farsi un’idea, simili a quelle del Chianti in Toscana.

Non a caso, Riquewihr è stata inserita nell’elenco dei più bei villaggi di Francia: la prestigiosa classifica chiamata in lingua originale Les Plus Beaux Villages de France.

Detto ciò, vediamo come arrivare a Riquewihr possibilmente in modo economico.

La storia di Riquewihr, il paese della Bella e la bestia

Come riporta Parigi.it, le origini di questo borgo fiabesco risalgono all’epoca romana sebbene è a partire dal XVI secolo che avviene la svolta: è in questo periodo, invece, che acquisisce grande fama e dunque prosperità economica grazie alla coltivazione di uva. Producendo un ottimo vino venduto in tutta Europa. Non a caso, è anche nota come la “perle du vignoble alsacien” (perla del vigneto alsaziano).

Cosa vedere a Riquewihr, il paese della Bella e la bestia

Riquewihr si trova sulla mitica Route des Vins d’Alsace (traducibile in Strada dei Vini d’Alsazia): si tratta di uno straordinario itinerario lungo 170 chilometri che collega Marlenheim a Thann, il quale attraversa pittoreschi villaggi come Kaysersberg, Eguisheim, Obernai, Ribeauvillé, Guebwiller, Colmar e Molsheim. Dunque, noleggiando un auto o spostandosi in treno o tramite autobus, si può organizzare un autentico tour di borghi caratteristici immersi in splendide campagne.

Ma vediamo cosa vedere nel suo fiabesco borgo. Si può ammirare la doppia cinta muraria risalente al Medioevo che la circonda, per poi apprezzare vicoli tortuosi, cortili nascosti e colorate case a graticcio costruite tra il XV eil XVIII secolo.

Il suo simbolo è il Dolder, la porta-torre sormontata da una cella campanaria che domina la cittadina dall’alto dei suoi 25 metri. Da qui è possibile godere di un panorama mozzafiato, fatto di colline, campagne e casette. E’ stata eretta nel 1291, insieme alle prime fortificazioni, conservando ancora oggi il suo aspetto medievale. Attualmente ospita un piccolo museo che ripercorre la storia di Riquewihr dal XIII al XVII secolo. Nei suoi pressi è anche possibile la vecchia Porte Haute, ampliata intorno al XVI secolo per rinforzare il sistema difensivo della città.

E’ possibile anche apprezzare le tre torri difensive, anche esse di chiare origini medioevali: Tour Heller, Tour des Anabaptistes e Tour des Voleurs. Anche quest’ultima oggi è stata trasformata in un museo, sebbene in origine fosse usata come prigione. Alta circa 18 metri, è pentagonale all’esterno e quadrata all’interno, con mura spesse fino a 5 metri.

La torre comunica con la Maison du Vigneron, altro tipico esempio di architettura civile del XVI secolo, che fa parte tutt’uno col succitato museo.

Ma non finisce qui. Puoi anche apprezzare:

  • la cinquecentesca Fontaine de la Sinne, sulla cui sommità è posta una scultura di un leone dotato del blasone dei signori di Horgourg;
  • la Maison de Hansi, che espone una raccolta di litografie, acquerelli e cartoline di Jean-Jacques Waltz, famoso illustratore alsaziano il cui nome d’arte è Hansi;
  • l’Église Notre-Dame;
  • lo Château des Comtes de Württemberg-Montbéliard.

Infine, se decidete di andarci durante il periodo natalizio, potrete assistere ai suggestivi mercatini di Natale. Se in generale ami i mercatini di Natale, qui abbiamo parlato di quelli più belli in Italia.

Come arrivare nel paese della Bella e la Bestia in modo economico

Come riporta The travelitazion, Per raggiungere Riquewihr occorre innanzitutto raggiungere Colmar, e da qui prendere un autobus dalla durata di circa 30 minuti.

Dunque, posto che bisogna raggiungere prima Colmar, vediamo come raggiungere quest’ultima. Se si cerca un modo economico per farlo, è sconsigliabile il binomio aereo-treno atterrando a Parigi e poi raggiungere Colmar in treno. Fermo restando che ovviamente sia la scelta più comoda.

Invece, se si è disposti a fare un viaggio di più ore pur di risparmiare, si può pensare a Flixbus. Da Milano, per esempio, Colmar dista circa 8-9 ore di autobus, mentre dal sud la cifra raddoppia. Ma prendendo i biglietti con mesi di anticipo, si può davvero spendere pochissimi euro.

Si può anche scegliere l’auto. Ovviamente chi parte dal sud deve fare molte più ore di viaggio ma a prescindere il consiglio è di passare per la Svizzera e la Germania e non attraversare tutta la Francia poiché nel primo caso si risparmia molto dato che occorre pagare solo il bollo in Svizzera di 40 euro, mentre in Germania le autostrade sono gratuite. Si può sfruttare la vicinanza di Colmar col paese teutonico.

Ecco le indicazioni su Google Maps, che valgono più di mille parole. Così si sceglierà la tratta più vantaggiosa, per tempi e costi.

Infine, c’è l’opzione treno, che è forse il giusto compromesso tra risparmio e tempistiche non eccessive. Si può prendere il treno da Milano facendo il cambio a Basilea in Svizzera.

A proposito de La bella e la bestia, ecco la storia da cui è ispirata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti