Parlamentari più assenteisti: ecco la Top 10 al Senato e alla Camera

Parlamentari più assenteisti: ecco la Top 10 al Senato e alla Camera

I Parlamentari sono da decenni considerati dei veri nababbi. Gente che guadagna decine di migliaia di euro al mese (+ benefit vari) recandosi pochissimo in Parlamento. E, se lo fa, naviga su internet o gioca col tablet. Naturalmente non tutti. Anzi, possiamo anche dire che la maggioranza cerca di meritarsi almeno un minimo il proprio lauto stipendio. Renzi vorrebbe legare i compensi dei parlamentari alla presenza effettiva in Aula. Mentre sono già previste sanzioni per i parlamentari più assenteisti, che non partecipano al 30% delle votazioni. Ma chi sono i parlamentari più assenteisti della presente legislatura? Ce lo dice Openparlamento.

Parlamentari più assenteisti: la Top five dei senatori

ghedini parlamentari più assenteistiCome riporta il Corriere della sera, in questa poco lusinghiera classifica dei Parlamentari più assenteisti partiamo dai senatori. Al primo posto della classifica dei senatori più assenti a Palazzo Madama c’è Niccolò Ghedini, di Forza Italia, avvocato di Silvio Berlusconi, con lo 0,85% di presenze. Praticamente, non ci si è quasi mai recato. Del resto, l’ex Premier, con tutti i suoi guai giudiziari, gli dà una gran mole di lavoro. Al secondo posto della classifica dei senatori più assenti c’è Denis Verdini, ex Forza Italia oggi leader di Ala, con il 10,74% di presenze. Al terzo posto un altro onorevole di centrodestra, con il 18,33% di presenze: l’ex ministro dell’Economia Giulio Tremonti, oggi senatore di Gal. Quarto posto per un altro ex Ministro: l’esponente di Forza Italia Altero Matteoli, con il 23,31% di presenze. Quinto posto ancora per un ex ministro del Governo Berlusconi: Maurizio Sacconi, con il 29,49% di presenze.

Parlamentari più assenteisti: la top five dei deputati

parlamentari più assenteistiOra passiamo ai Parlamentari più assenteisti alla Camera. Con lo 0,44% di presenze la maglia nera va ad Antonio Angelucci, di Forza Italia. Peggio pure di Ghedini. Secondo un altro deputato forzista, il romano Marco Martinelli: le sue presenze all’8,65%. Terzo posto per Francantonio Genovese: il deputato messinese passato dal Pd a Forza Italia è stato per più di un anno agli arresti, da maggio 2014 a novembre 2015. Quarto posto per Rocco Crimi, Forza Italia, con il 13,20% di presenze. Quinto posto per il deputato di Ap Filippo Piccone, originario di Celano, in provincia dell’Aquila, con il 16,18% di presenze.

Insomma, tutti di Forza Italia o quasi. Sarà che all’opposizione si sguazza di più e non ci sono doveri di governo. Ma un minimo di senso delle istituzioni sarebbe gradito. Del resto, la presenza delle opposizioni è vitale per gli equilibri di una democrazia. Ma c’è chi se ne frega. Specie nel centrodestra.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice