Il Mewing funziona davvero? Come si fa, rischi e migliori alternative

Il Mewing funziona davvero? Come si fa, rischi e migliori alternative

La tecnica del Mewing servirebbe da un lato per respirare meglio ma dall’altro anche per rimodellare il viso, rendendolo più “sfinato”.

La tecnica del Mewing (letteralmente miagolio) è tornata in auge. Qualche anno fa aveva spopolato su Youtube, ora è tornata con prepotenza su TikTok. In Italia molti utenti si stanno incuriosendo poiché alcuni rumors vorrebbero che ad adoperarla fosse anche il rapper milanese Mahmood (al secolo Alessandro Mahmoud) , vincitore per ben due volte nel giro di 3 anni del Festival di Sanremo: nel 2019 con il brano Soldi e nel 2022 in duetto con Blanco con il brano Brividi.

La tecnica del Mewing servirebbe da un lato per respirare meglio ma dall’altro anche per rimodellare il viso, rendendolo più “sfinato“. Sebbene non sia mai arrivata l’ufficialità da parte della Medicina sui reali vantaggi da essa apportati.

Vediamo dunque meglio cos’è il Mewing e come si fa.

A cosa serve il Mewing

Questa tecnica molto in voga tra i Vip, si basa soprattutto sulla corretta postura della lingua, che andrebbe appiattita al palato (come vedremo meglio nel paragrafo successivo).

I vantaggi del Mewing sarebbero soprattutto 2:

  1. alleviare il dolore ai muscoli della mandibola;
  2. migliorare la respirazione;
  3. ridefinire la forma della mascella, allineando le arcate dentali.

Come si fa il Mewing

Il Mewing si pratica attraverso questi passaggi:

  1. unire le labbra;
  2. socchiudere e allineare le arcate dentali;
  3. spingere la lingua verso il palato, anche la parte centrale e posteriore.

Alla fine dovremmo avere questa situazione: la punta tocca gli incisivi ma il resto si deve appiattire sul palato quanto più possibile. Questo esercizio sarebbe in grado di evidenziare i muscoli della mandibola e della mascella allenandoli, risultati generalmente ottenibili spendendo un bel po’ in chirurgia estetica. Andrebbe eseguito più volte al giorno.

Mewing Video Tutorial

Sta diventando di moda sia per donne che per uomini. Ecco uno dei tanti tutorial presenti in rete:

Il Mewing funziona davvero?

Questa tecnica sarebbe stata ideata dall’ortodontista Mike Mew, insieme al padre John. I quali l’hanno diffusa tramite il canale YouTube Orthotropics, con tantissimi video tutorial.

Occorre però anche sapere che il dottor Mew è stato espulso dalla British Orthodontic Society per alcuni dei video pubblicati, ritenuti pseudo-scienza e contrari al codice deontologico.

Secondo diverse testimonianze, questa tecnica sarebbe utile soprattutto per migliorare la respirazione ma per ottenere dei risultati estetici evidenti occorrerebbero anni. Inoltre, molti video testimonial della riuscita per questi ultimi scopi sono considerati dei fake o comunque di dubbia veridicità.

I rischi del Mewing

Come riporta Healh, questa tecnica, soprattutto se praticata male, può comportare anche dei rischi:

  1. spostamento dei denti e della mascella;
  2. dolore all’articolazione temporo-mandibolare;
  3. danni generali ai denti.

Migliori alternative al Mewing

Ci sono metodi alternativi alla modifica della mandibola riconosciuti ampiamente, sebbene, occorra sempre riferirsi a professionisti esperti e qualificati prima di fare un passo del genere. Anche perché ogni persona è un caso a sé e ha proprie esigenze e problematiche:

  1. Chirurgia: intervento chirurgico correttivo della mascella per aiutare a riallineare la mascella superiore e quella inferiore;
  2. Riparazione dei denti: rimodellamento o incappucciamento dei denti irregolari che causano il sovraffollamento;
  3. Apparecchi ortodontici per aiutare a regolare l’allineamento dei denti;
  4. Rimozione dei denti: rimozione dei denti che causano il sovraffollamento;
  5. Filler dermici: gel iniettato nella pelle attorno alla mascella per affinare o regolare la simmetria della mascella;
  6. Terapia a radiofrequenza (RF): le onde energetiche vengono sparate in profondità nella pelle e creano calore, che stimola la produzione di collagene o ridurre il grasso per modellare la pelle del viso.

Dunque, si tratta di tecniche sofisticate e più o meno invasive. Che lasciano intendere quanto il semplice movimento con la lingua da solo possa fare poco per modificare la propria mascella. Almeno che non si abbia una costanza tale da praticarlo tutti i giorni per molti anni. Ma con i rischi prima descritti e senza alcuna certezza!

Potrebbero incuriosirti altre due spiegazioni:

  1. Il trucco di “Pensa a un numero”:
  2. Il trucco dei 2 minuti appeso all’asta.

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti