Carla Fracci, l’étoile impegnata socialmente: i diversi esempi

L’Italia e il Mondo piange Carla Fracci. L’étoile aveva 84 anni, dotata di grande classe e personalità. Inutile e fuorviante qui ribadirne i meriti e le doti, visto che Tv e media lo hanno già fatto abbondantemente in questi giorni.

Di fatti, lo scopo principale di questo post è quello di sottolineare un altro aspetto di Carla Fracci. Poco enfatizzato nelle lodi unanimi: il suo impegno sociale e politico. Che un po’ ricorda quello sottolineato per Milva in questo articolo.

Più di una volta, infatti, Carla Fracci si era schierata in favore di chi stava lottando per i propri diritti o di chi aveva subito delle ingiustizie.

Ecco alcuni esempi.

Carla Fracci e l’impegno sociale

Come riporta Contropiano, che proprio come in occasione di Milva, ci aveva restituito un altro aspetto di queste dive, Carla Fracci aveva più volte espresso la propria sensibilità politico-sociale.

Carla Fracci in favore dei cubani

Per esempio, aderì alla campagna per la liberazione di 5 cubani, agenti di polizia imprigionati a Miami dove indagavano per scongiurare nuovi attacchi terroristici a Cuba. Ecco il video:

Correva l’anno 2013 e al governo c’era l’osannato, dalla sinistra, Barack Obama. Roba che se fosse successa durante l’amministrazione Trump, apriti cielo…

Carla Fracci in favore dei tranvieri a Milano

Ed ancora, nel 2003, quando a Milano i tranvieri bloccarono la città meneghina e protestarono anche davanti alla Scala in occasione della Prima. Carla Fracci era proprio figlia di un tranviere. Ecco alcune frasi più significative che rilasciò in una intervista a La Repubblica:

hanno fatto bene. Altrimenti nessuno si sarebbe accorto di loro. Sono sempre stati la mia famiglia

Costretti perché nessuno li ascoltava. è giusto che aspettino da due anni? Ha idea di che cosa costa vivere a Milano da quando c’è l’ euro? Tutto costa almeno il doppio

Due anni per una famiglia con figli sono un’ eternità. Una volta c’ era una parola di cui sono orgogliosa e che fa parte della mia infanzia: proletariato. Oggi purtroppo non la usa più nessuno»

Se questa classe sociale si ferma la nazione cade. Oggi, invece, tutti se la sono presi con i tranvieri, ma si sono accorti di loro solo quando si sono fermati

Un tranviere lavora dalle 3 di notte fino a tutto il giorno. A Natale, a Pasqua e la domenica. Avete visto le loro buste paga?

In quella intervista, ricordò anche con affetto il padre, che mentre lei si esercitava con la danza, riconosceva dal campanello mentre lavorava.

Carla Fracci in favore dei lavoratori dell’Opera

In un’altra occasione, qualche anno dopo, si recò a muso duro contro il Sindaco di Roma Alemanno seduto in sala per difendere i lavoratori dell’Opera. Ecco il video:

Scatta in automatico il paragone con le pseudo-dive di oggi. Ma forse è anche inutile e fuorviante. Queste persone hanno vissuto la guerra, sono originarie di famiglie modeste, hanno fatto una lunga gavetta per arrivare dove sono.

Oggi basta un seno rifatto o qualche video su Youtube o su Instagram per diventare famosi ed arricchirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice