Ucraina, cos’è la bomba ‘sporca’ e perché fa paura

Ucraina, cos’è la bomba ‘sporca’ e perché fa paura

La guerra in Ucraina rischia di passare alle armi non convenzionali, quelle bandite dall’Onu. Come se tutte le altre possano essere utilizzate tranquillamente pur uccidendo di stesso le persone. In questi giorni si sta parlando di bomba sporca.

Come riporta Contropiano, si è iniziato a parlare di bomba sporca nella guerra in Ucraina quando il ministro della Difesa russo Shoigu ha convocato i suoi omologhi di Francia, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti, per avvisarli che l’Ucraina si sta preparando a condurre un attacco sotto “falsa bandiera” (gergo militare con cui si indica un attacco che ha come fine quello di incolpare il nemico) utilizzando appunto una bomba sporca per accusare la Russia.

Tuttavia, i ministri degli esteri di Stati Uniti, Regno Unito e Ucraina hanno negato e condannato le accuse di Shoigu. Affermando invece che sia proprio la Russia a volerla adoperare. Mentre la Turchia che sta cercando di mantenere una speculare posizione neutrale, ha preferito non commentare.

Inoltre, il ministro della Difesa ucraino Alexei Reznikov ha invitato gli osservatori delle Nazioni Unite e dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica a visitare il Paese per sincerarsi del fatto che i russi mentono.

Detto ciò, vediamo meglio cos’è la bomba sporca e perché preoccupa tanto.

Bomba sporca cos’è

La Treccani così definisce la bomba sporca:

Ordigno costruito combinando insieme un esplosivo convenzionale e materiale fortemente radioattivo, prelevato da qualche attrezzatura nucleare: per es., un elemento di combustibile scaricato da un reattore nucleare. Dal punto di vista geopolitico, nell’ambito della sicurezza dell’impiantistica nucleare, la realizzazione di una b. s. costituisce un rischio di entità superiore rispetto a un attentato diretto a colpire una centrale di potenza

IlSole24Ore aggiunge che questo tipo di ordigno non utilizza per esplodere l’energia nucleare, né di fissione, come invece accaduto tragicamente con le atomiche lanciate su Hiroshima e Nagasaki. Né tanto meno di fusione, come le bombe all’idrogeno.

Perché bomba sporca è pericolosa

In virtù di ciò, il suo potenziale esplosivo è inferiore a queste bombe, ma risulta ugualmente devastante perché distribuisce sul luogo dell’esplosione materiale radioattivo in grado di diffondersi nell’aria ed essere assorbito dall’ambiente. Rendendo la zona radioattiva per diversi anni. Pertanto, la pericolosità dell’ordigno dipende dal tipo di materiale nucleare presente e dalla sua concentrazione.

Solitamente, l’utilizzo di una bomba sporca viene attribuito alle organizzazioni terroristiche, ma non certo ad uno Stato. Tuttavia, proprio per la difficile reperibilità del materiale per realizzarlo, per uno Stato è più facile produrla perché tutto può avvenire all’interno dei confini territoriali e in laboratori segreti appositi. Dove le agenzie di controllo internazionale non possono arrivarci.

Sarà la Russia a sganciare per prima una bomba sporca? O l’Ucraina? Per ora, gli unici ad usare una bomba atomica sono stati gli Stati Uniti.

Ricevi via mail le news sulla guerra in Ucraina che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice