Vietnam sospende lotto vaccino Pfizer per bambini: 4 morti e 120 ricoverati

Vietnam sospende lotto vaccino Pfizer per bambini: 4 morti e 120 ricoverati

Data ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2022

Introduzione

Il Vietnam rievoca l’assurda guerra combattuta indirettamente tra americani e sovietici tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70. Un conflitto diventato il simbolo dell’imperialismo americano, ma, allo stesso tempo, anche la più grande sconfitta bellica degli Stati Uniti in termini di vite umane perse. Superata solo di recente dalla guerra in Afghanistan.

In Vietnam furono consumate atrocità senza precedenti. Stragi di civili inermi, a colpi di raffiche di mitra, incendi delle capanne di villaggi e a mezzo Napalm. Un derivato dell’acido naftenico e dell’acido palmitico, utilizzato per costruire bombe e mine incendiarie, oltre che come combustibile per lanciafiamme (ha fatto epoca la foto in bianco e nero di una bambina, Kim Phùc, ustionata che scappava in lacrime).

Oggi il Vietnam è preda di un altro imperialismo: quello delle multinazionali che sfruttano la manodopera locale a basso costo. Ma, quanto meno, ha trovato il coraggio di ribellarsi ad una multinazionale farmaceutica: Pfizer.

Infatti, ha sospeso la vaccinazione per i minorenni dopo alcuni casi di decessi e diverse ospedalizzazioni.

Vietnam sospende vaccino Pfizer per bambini

La notizia risale a dicembre, ma a portarla a galla è stato sempre l’ottimo Massimo Mazzucco nel suo consueto appuntamento settimanale.

Infatti, come ha riportato a dicembre New Straits Times la provincia vietnamita di Thanh Hoa ha sospeso l’uso di un lotto di vaccino Pfizer Covid-19 dopo che oltre 120 studenti sono stati ricoverati in ospedale a seguito della loro vaccinazione.

La provincia centrale ha iniziato a vaccinare i bambini di età compresa tra 15 e 17 anni con il vaccino Pfizer Covid-19 dal 30 novembre.

Secondo un notiziario di Vn Express, il Centro provinciale per il controllo delle malattie (CDC) ha affermato che fino a giovedì oltre 120 bambini sono stati ricoverati in ospedale dopo aver mostrato sintomi come nausea, febbre alta o difficoltà respiratorie.

Diciassette di loro hanno avuto reazioni gravi, ma si sono stabilizzate e sono monitorate da vicino.

Il direttore locale del CDC Luong Ngoc Truong ha dichiarato di aver smesso di utilizzare l’attuale lotto di vaccino. Tuttavia, sembrano intenzionati ad usare altri lotti: “Abbiamo ancora altri lotti, anche vaccini Pfizer, quindi continueremo a vaccinare i bambini“.

Il lotto sospeso verrebbe messo in deposito e potrebbe essere utilizzato in seguito per altri gruppi come gli adulti, ha aggiunto Truong.

Vu Van Chinh, direttore dell’ospedale generale del distretto di Ha Trung, ha affermato che gli effetti collaterali dopo la vaccinazione erano normali ma erano più probabili nei bambini rispetto agli adulti.

Il Thanh Hoa CDC ha distribuito circa 117.000 dosi di vaccino Covid-19 in 27 distretti e città. Sono state somministrate oltre 56.700 dosi.

Nella scorsa settimana, anche tre bambini sono morti in seguito alla vaccinazione con il vaccino Pfizer Covid-19 a Bac Giang, Hanoi e Binh Phuoc.

Il ministero della Salute ha affermato che la causa dei decessi è stata “una reazione eccessiva al vaccino” e non collegata alla qualità del vaccino o al processo di vaccinazione“.

Finora, 34 città e province del Vietnam hanno vaccinato bambini di età compresa tra 12 e 17 anni con oltre 3,5 milioni di dosi.

La scorsa settimana, quattro lavoratori della fabbrica di scarpe Kim Viet di Thanh Hoa sono morti in seguito alla vaccinazione contro il Covid-19 Vero Cell, anche a causa di una “reazione eccessiva“.

Il numero totale di decessi per Covid-19 in Vietnam a dicembre è di 25.658, rappresentando circa il 2% di tutte le infezioni.

Quattro bambini morti dopo vaccino Pfizer in Vietnam

Ma, come detto, ci sono stati anche 4 minorenni morti. Come riporta un giornale locale Vn Express, ultimo un ragazzo residente nel distretto di Thuan Chau, che aveva ricevuto la prima dose di vaccino il 4 dicembre e non ha mostrato sintomi insoliti 60 minuti dopo l’iniezione. Come ha raccontato al sito mercoledì il vicedirettore del dipartimento sanitario di Son La Nguyen Huu Hung.

Due giorni dopo, tuttavia, si sentiva stordito e nauseato. È stato portato all’ospedale distrettuale prima di essere trasferito al Son La General Hospital dove è morto martedì.

Il ragazzo è il quarto bambino in Vietnam a morire dopo un vaccino contro il Covid-19.

Il mese scorso, un ragazzo di 12 anni nella provincia meridionale di Binh Phuoc, un ragazzo di 16 anni nella provincia settentrionale di Bac Giang e una ragazza di prima media ad Hanoi sono morti dopo essere stati vaccinati con il vaccino Pfizer.

Anche in tal caso, il ministero della Salute ha dichiarato la causa dei tre decessi come “reazione eccessiva al vaccino” e non legata alla qualità del vaccino o al processo di vaccinazione.

Ma cosa vuol dire ciò? Probabilmente i medici vietnamiti intendo che l’organismo ha reagito eccessivamente alla vaccinazione ma non è colpa del vaccino. Ma come fa un genitore ha portare serenamente il proprio figlio a vaccinare col dubbio che possa restarci secco?

Vaccinazione bambini in Italia a che punto è

Stando a quanto riporta l’edizione pugliese de LaRepubblica, “il tacco” del Belpaese ha la copertura vaccinale Covid per la fascia pediatrica 5-11 anni pari al 22.2%. Vale a dire la più alta in Italia, contro una media nazionale dell’11.9%.

Un dato alquanto basso quindi. Si può parlare di flop a meno di un mese dall’inizio della campagna.

Ricevi via mail le news che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice