Salento, è allarme medusa rossa luminosa: quali rischi se si viene punti

Salento, è allarme medusa rossa luminosa: quali rischi se si viene punti

Medusa rossa cos’è

Come non bastasse la Caravella portoghese a preoccupare quanti fanno il bagno nella splendida Puglia – da anni tra le regioni che attirano più turisti – ora ci si mette pure la Medusa rossa a preoccupare i bagnanti. Locali e occasionali. Una specie che si starebbe insediando in Salento (ma gradualmente in tutto lo Ionio in generale), proprio la zona del “tacco d’Italia” più frequentata.

Come riporta SuperEva, il nome scientifico è Pelagia noctiluca. Viene definita medusa rossa luminosa per il suo colore particolare: un colore che va tra il marrone rossastro e il rosa violaceo. Che di notte addirittura sembra illuminarsi, attirando così l’attenzione di chi frequenta il mare di notte, ammaliato dal suo aspetto cromatico particolare.

Per quanto concerne le dimensioni, il suo ombrello ha un diametro fino a dieci centimetri, mentre i suoi otto tentacoli sono molto lunghi, ma essendo trasparenti, possono avvicinarsi pericolosamente fino a pungerci senza che ce ne accorgiamo.

Medusa rossa luminosa in Salento rischi

Quali rischi corre chi viene punto dalla medusa rossa luminosa che sta inquietando le nuotate e il relax di chi frequenta il Salento? La conseguenza principale del contatto sono le gravi ustioni sulla cute, che potrebbero rovinarvi le vacanze poiché si rischia una medicazione che potrebbe rendervi difficoltoso tornare in acqua per un po’. Rovinandovi così la vacanza.

Riguardo le cause della sua folta presenza, gli studiosi la attribuiscono soprattutto alla ormai consolidata situazione delle acque che bagnano le nostre coste, dove le temperature sempre più alte stanno stravolgendo l’ecosistema. Con la conseguente diffusione di specie “aliene” in luogo di quelle locali. Con pesanti danni anche per l’attività ittica locale.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice