La destra sta distruggendo la Rai: va via anche Amadeus

La destra sta distruggendo la Rai: va via anche Amadeus

Amadeus è solo l’ultimo di una lunga serie ad aver lasciato la Rai in contrasto con la destra al governo. Gli ascolti tracollano.

Fabio Fazio, Massimo Gramellini, Bianca Berlinguer, Lucia Annunziata, Corrado Augias, Amadeus. Tutti in fuga dalla Rai. Certo, molti sono “sinistrati” che hanno deciso di andare via per partito preso, promettendo (o minacciando) il ritorno. Fatto sta che il centrodestra al governo sta smantellando il servizio pubblico, cancellando dai palinsesti tanti programmi di cultura e di successo.

Roba da far impallidire l’editto bulgaro del 2002, insomma, quando Berlusconi volle il defenestramento di giornalisti considerati faziosi come Michele Santoro, Enzo Biagi, Daniele Luttazzi. Oggi che il Cavaliere non c’è più e che Forza Italia ha un terzo dei voti che aveva allora, è difficile parlare di un favore fatto a Mediaset. Ma di sicuro, di riflesso, i giovamenti al biscione non mancheranno, soprattutto per quanto riguarda la decisione di Amadeus.

Amadeus lascia la Rai per Nove

Già, Amadeus, rientrato in Rai da qualche anno dopo essere stato estromesso malamente dai palinsesti. Il deejay e presentatore ravennate ha portato alla rete pubblica dei risultati incredibili in termini di ascolto. A partire dal Festival di Sanremo, portandolo di nuovo all’attenzione dei giovani dopo almeno trent’anni di graduale allontanamento.

Ma anche Affari tuoi, meglio noto come “il gioco dei pacchi“. Trasmissione che ha subito un profondo restyling e che batte ogni sera, e di molto, un programma collaudato in onda nel Prime time su Canale 5 come Striscia la notizia.

Pare che l’addio sia dovuto al fatto che volesse un Format tutto suo e un programma per la moglie, Giovanna Civitillo, ex valletta. Approderà anche lui a Nove, rete del gruppo Warner Bros. dove è finito pure Fabio Fazio e ancor prima Maurizio Crozza, per citarne due.

Insomma, la destra al governo non fa prigionieri, neppure in tv. Cosa che fa pure la sinistra quando va al potere, ma, quanto meno, gli ascolti non ne risentivano.

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.