Usi Google Maps? Ecco cosa rischi e migliori app alternative

Usi Google Maps? Ecco cosa rischi e migliori app alternative

Introduzione

Google Maps è una app di Google che funge da navigatore, ormai da anni installata in maniera nativa sul sistema operativo Android.

In effetti, questa applicazione è molto comoda, poiché ci spiega in modo chiaro la direzione, ci dà consigli su cosa ci serve nei paraggi, può essere usata se siamo su un mezzo a due ruote (adeguando così il percorso) o se siamo a piedi. Anche abbinando la camminata con l’utilizzo dei mezzi pubblici.

A fronte di tutto ciò ed altro ancora, Google Maps non manca di insidie per gli utenti che la utilizzano.

Vediamo di seguito quali sono i rischi per gli utenti e le migliori app alternative.

Google Maps: rischi

A presentare nel complesso i motivi principali per evitare di usare Google Maps è AtlasVPN, una delle società leader nella salvaguardia della privacy degli utenti in rete:

Memoria di ogni posizione cercata

L’azienda conosce tutte le tue richieste, che si tratti di indicazioni per il tuo salone di bellezza o lo studio medico più vicino. Google salva ogni query per un tempo predeterminato e la incorpora nel suo algoritmo del motore di ricerca.

Difficoltà a rifiutare le funzionalità personalizzate

Google può sembrare subdolo quando sottovaluta le impostazioni sfavorevoli al suo modello di business. Ad esempio, Google offre la possibilità di disattivare la ricezione di contenuti personalizzati. Tuttavia, per impostazione predefinita, Google abilita impostazioni opposte e attira meno attenzione sulle selezioni incentrate sulla privacy. Pertanto, l’uso di modelli scuri mette in evidenza le scelte favorevoli a Google.
Meno funzionalità per gli utenti non registrati. Google Maps conserva opzioni particolari per gli utenti che hanno effettuato l’accesso con il proprio account Google. Un esempio sono i luoghi visitati di frequente, che puoi impostare solo dopo aver effettuato l’accesso. Google ti mostrerà anche notifiche come “Esplora la cronologia” per indurre gli utenti ad accedere.

Cronologia inquietante

Google ti consente di visualizzare i percorsi di viaggio e i mezzi di trasporto per qualsiasi giorno della settimana. Mentre esaminare i tuoi movimenti sorprendentemente accurati potrebbe sembrare informativo, non sei l’unico. Google e chiunque abbia accesso al tuo account possono vedere i luoghi che visiti. Anche se decidi di continuare a utilizzare Google Maps, impedisci a Google di generare questa sequenza temporale tramite le impostazioni. Ci sono molte ragioni per cui la condivisione dei dati sulla posizione può essere problematica, invasiva e persino pericolosa. I dati in tempo reale sono incredibilmente preziosi e gli utenti ammettono di sentirsi ansiosi di essere rintracciati.

Migliori alternative a Google Maps

Vediamo i vantaggi e gli svantaggi delle migliori app alternative a Google Maps.

Waze (Android, iOS)

Ho già parlato di Waze qui, quando l’ho confrontato proprio con Maps.

Vantaggi

  • Libero da usare.
  • Incentrato sulla comunità e sull’aspetto sociale della guida.
  • Aggiornamenti in tempo reale da parte degli utenti.
  • Fornisce informazioni su ingorghi, chiusure stradali e altri pericoli.

Svantaggi

  • Waze è una sussidiaria di Google. Pertanto, sei ancora bloccato con lo stesso provider.
  • Le mappe potrebbero includere imprecisioni o informazioni obsolete.
  • Piccoli vantaggi in località remote con meno conducenti da segnalare sulle condizioni attuali.
  • Waze è una delle alternative di Google Maps e tenta anche di creare un senso di comunità. L’aspetto social deriva dal fatto che puoi segnare la tua posizione sulla strada e aggiungere icone di auto personalizzate. Quindi, puoi vedere altri conducenti sulla mappa. È anche possibile avvisare altri utenti in merito a traffico intenso, incidenti stradali e chiusure stradali. Pertanto, Waze si concentra sul crowdsourcing, che consente a ciascun utente di rendere la mappa il più accurata e aggiornata possibile.
  • Di recente, i ricercatori hanno scoperto una vulnerabilità in Waze, che potenzialmente consente agli hacker di identificare e tracciare gli utenti. Il difetto è stato corretto, ma tali bug sono incredibilmente pericolosi poiché potrebbero esporre la posizione delle persone in tempo reale.

Responso

Nel complesso, Waze è per gli utenti a proprio agio con la sua relazione con Google e alla ricerca di un’esperienza di guida unica. Tuttavia, se stai solo cercando indicazioni stradali e non sei interessato a guardare l’input di altri conducenti, dovresti saltarlo.

OpenStreetMap (basato sul web)

Vantaggi

  • Libero da usare.
  • Gestito da un’organizzazione senza scopo di lucro.
  • Solo dati limitati sugli utenti raccolti.
  • Nessuna pubblicità.

Svantaggi

  • La funzionalità potrebbe sembrare limitata dopo Google Maps.
  • Solo una versione basata sul web. Tuttavia, il sito funziona anche su smartphone.
  • OpenStreetMap è un servizio diretto per ottenere indicazioni stradali o trovare luoghi particolari. Presenta un web design semplicistico e la sua politica sulla privacy menziona la raccolta minima di dati. Inoltre, il servizio opera grazie alle donazioni degli utenti. Sebbene non disponga di applicazioni ufficiali, diverse app di terze parti utilizzano i dati di OpenStreetMap.

Responso

Il succo è che se riesci a sentirti a tuo agio con un sistema di navigazione basato sul web, provaci. È una delle opzioni rispettose della privacy là fuori. Tuttavia, Google Maps ci ha viziato e strumenti come OpenStreetMap potrebbero sembrare relativamente limitati. Tuttavia, OpenStreetMap può sorprenderti con percorsi ciclabili o pedonali accurati e pianificazione del percorso.

OsmAnd (Android, iOS)

Vantaggi

  • Gratuito da usare ma ha una versione premium.
  • Navigazione offline disponibile.
  • Carte sciistiche ed escursionistiche incluse.
  • Comode guide di viaggio.

Svantaggi

  • La versione gratuita offre sette download di mappe gratuiti.
  • Raccoglie dettagli specifici non personalizzati.
  • OsmAnd è una delle alternative di Google Maps che potrebbe non richiedere troppa persuasione. È una delle applicazioni che si basano sui dati di OpenStreetMap. Uno dei vantaggi più significativi è che funziona offline, il che significa che non deve consumare dati cellulari. Tuttavia, dovrai scaricare i dati della mappa per posizioni specifiche.

Responso

Nel complesso, OsmAnd è utile per ridurre l’utilizzo dei dati mobili e passare a un provider meno controverso. Nota che simile a OpenStreetMap, non sarà conveniente per gli aggiornamenti di guida in tempo reale.

QUI WeGo (basato sul web, Android, iOS, Huawei)

Vantaggi

  • Gratuito da usare ma con pagamento in base alla crescita.
  • Suggerimenti di percorsi alternativi, assistenza velocità e assistenza corsia.
  • Mappe offline.
  • Orari dei trasporti pubblici.

Svantaggi

  • Utilizza identificatori casuali legati ai dati personali degli utenti che non li identificano.
  • Condivide dati non personali con i suoi partner.
  • Può mostrare annunci in base alla tua posizione e al tuo comportamento.

Responso

QUI WeGo è una delle alternative più tradizionali di Google Maps. Ha molte caratteristiche, che lo rendono un incredibile sportello unico per la navigazione. Pertanto, è probabilmente il più vicino quando si tratta di abbinare Google Maps. Alcune raccolte di dati si verificano, ma è probabile che siano meno estese. Grazie al suo aspetto raffinato, HERE WeGo sarà probabilmente in grado di conquistare la tua simpatia. L’app prevede anche di integrare più funzionalità oltre alla navigazione dal punto A al punto B. Queste aggiunte arriveranno con l’aiuto dei nuovi partner HERE WeGo, tra cui Lyft, Booking.com e FlixBus.

Maps.me (Android, iOS)

Vantaggi

  • Libero da usare.
  • Navigazione offline.
  • Navigazione per la guida, a piedi e in bicicletta.
  • Segnalibri per le posizioni preferite.

Svantaggi

  • Raccoglie alcune informazioni generali su di te.
  • Condivide i dati con i suoi partner commerciali.
    Annunci sulla visualizzazione dell’app.
  • Maps.me è uno dei servizi di navigazione e mappatura che cercano di andare oltre. Ad esempio, include indirizzi per attività commerciali e attrazioni popolari. Puoi trovare tali posti in ogni città che scegli. Consente inoltre agli utenti di aggiungere un segnalibro e salvare posizioni nel cloud.

Responso

Nel complesso, potrebbe non essere incredibilmente incentrato sulla privacy, ma non supererà comunque Google Maps. È un’opzione per provare e vedere se funziona per te.

Mappe Apple (iOS)

Vantaggi

  • Libero da usare.
  • Una delle alternative di Google Maps più rispettose della privacy.
  • Informazioni sui trasporti in tempo reale, percorsi ciclabili, guide della città e mappe interne.

Svantaggi

  • Disponibile solo per utenti iOS.
  • Non consente di salvare le mappe per la navigazione offline.
  • Apple Maps si è evoluto in un prodotto estremamente competitivo. Tuttavia, è una delle alternative di Google Maps che richiedono un sistema operativo specifico: iOS. Pertanto, gli utenti Android non avranno il piacere di provarlo.
  • A proposito di funzionalità, Apple Maps ti consente di visualizzare le città in 3D, ottenere informazioni accurate sui trasporti e trovare luoghi nelle vicinanze. Ha tutte le variabili tradizionali del servizio di mappatura. Tuttavia, se stai scaricando mappe e le usi offline, potresti sentirti deluso.

Responso

Apple Maps ha anche molte cose giuste quando si tratta di privacy. Non memorizza informazioni su dove gli utenti vanno e cercano. Anche i dati che raggiungono un server esterno non si associano al tuo ID Apple. Inoltre, le informazioni personalizzate raccolte da Apple Maps sono sul tuo dispositivo, il che significa che hai un maggiore controllo su di esse.

Conclusioni

Quale app scegliere in luogo di Google Maps? In effetti fare a meno di quest’ultima non è facile, anche perché abbiamo visto che le alternative hanno tutte qualche pecca.

Personalmente, da qualche anno sto usando Waze e mi trovo benissimo. Di recente, ha aggiunto anche la modalità Dark mode per la guida notturna. Tuttavia, per essere guidato mentre cammino uso ancora Maps, così come per pianificare un viaggio perché è più chiaro e semplice farlo sulla app di Big G.

Insomma, il suggerimento finale è di usarle entrambe in base alle vostre esigenze. Ma si può comunque fare un tentativo con le altre.

Se avete suggerimenti in merito, scriveteli nei commenti.

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice