Morte Gigi Riva pretesto per i Tg per solita disinformazione

Morte Gigi Riva pretesto per i Tg per solita disinformazione

Tg1 e Tg2 hanno dedicato alla morte di Gigi Riva uno spazio molto ampio, forse esagerato.

Il 22 gennaio ci ha lasciati Gigi Riva, considerato uno dei migliori calciatori italiani di tutti i tempi nonché tra i più forti attaccanti nella storia del calcio. Il suo nome è legato alla squadra del Cagliari, con la quale ha militato per tutta la carriera, respingendo anche le lusinghe di Juventus e Inter. Contribuendo in maniera significativa alla vittoria del primo, e a oggi unico, scudetto dei rossoblù.

Bandiera anche della Nazionale, ne è a oggi il miglior marcatore di tutti i tempi con 35 gol segnati in 42 presenze. Vincendo anche un campionato europeo nel 1968 e diventando vice campione del Mondo nel 1970. Dal 1990 al 2013 è stato anche team manager degli azzurri, lasciando un buon ricordo in tutte le persone che lo hanno conosciuto, per le doti umane e professionali.

La morte di Gigi Riva e il Quinto potere

Dunque, un personaggio del quale è indubbiamente giusto tessere le doti, sebbene telegiornali come i soliti Tg1 e Tg2 ne hanno subito approfittato per la solita dose di disinformazione quotidiana. Proponendo per tre giorni la sua morte come prima notizia e dedicandogli approfondimenti.

Lungi da noi voler sminuire il personaggio, ma parliamo pur sempre di uno sportivo, di un calciatore. Ritiratosi quasi 47 anni fa. Omaggiarlo con un servizio era d’uopo, ma nello spazio che competerebbe allo sport e al massimo il giorno della morte. Problemi come disoccupazione, femminicidi, guerre nel mondo, litigi per le elezioni regionali nella maggioranza e tanto altro sono diventati secondari.

Certo, in un paese pigro, che ha perso la voglia di protestare per le cause che davvero lo meriterebbero e dove il calcio è l’oppio dei popoli, ci sta tutto. Questo Il Quinto Potere lo sa bene e ne approfitta.

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Vito Andolini

Appassionato di geopolitica e politica nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti