Curriculum vitae, come si scrive e gli errori da non fare

curriculum come si scrive
Come si scrive un curriculum? La domanda è molto interessante e andrebbe sempre posta quando si redige un Curriculum vitae.
 
Certo, oggi le cose sono un po’ cambiate, visto che sempre meno viene chiesto il classico Cv da inviare via mail come avveniva quando ci si candidava a partire dagli anni 2000. Mentre chi cerca dei profili preferisce ottenere, soprattutto se si tratta di lavori creativi, il portafoglio dei lavori del candidato.
 
A cambiare le cose è stata anche la diffusione di siti come Linkedin per candidarsi, sul quale si scrivono informazioni sintetiche e tutto è già pre-formattato. Così come le agenzie interinali fanno compilare dei form sui propri siti ufficiali e sempre meno accettano una versione cartacea come un tempo.
 
Comunque, sapere come scrivere un Curriculum resta molto importate, perché rimane pur sempre il nostro principale biglietto da visita all’atto della candidatura. Soprattutto per candidarsi presso attività al dettaglio.

Come scrivere un curriculum vitae: attinenza con il profilo richiesto

curriculum come si scrive
Foto di Tobias Herrmann da Pixabay
 
La prima cosa da ricordare è quella di redigere un curriculum vitae che sia in linea con il profilo richiesto: ovvero vanno inserite solo le esperienze che sono di interesse per la specifica offerta a cui si risponde.
 
In questo modo chi effettua la selezione avrà la percezione di avere tra le mani un candidato perfettamente idoneo e in linea con ciò che sta cercando.

Curriculum vitae: meglio lungo o breve?

 
Occorre evitare che il curriculum sia troppo lungo. Su una pagina sarebbe ideale, al massimo 2 pagine, ma con la seconda neanche tutta completa.
 
Se arrivano molti candidati, il selezionatore non può perdere tempo leggendo Cv che sembrino Poemi e il rischio è pure quello di essere scartati proprio per questo.

Scrivere più Curriculum vitae

Meglio redigere più curricula diversi perché ognuno rispecchi specifiche (e anche diverse) competenze ed esperienze. In modo da avere pronta la candidatura all’occorrenza per tutti i profili che interessano.

La lettera di presentazione a cosa serve?

curriculum errori da non fare
Foto di Mohamed Hassan da Pixabay
 
E’ consigliabile allegare al Curriculum Vitae una lettera di presentazione. La quale deve essere personalizzata a seconda del destinatario.
 
La lettera è molto importante perché viene letta prima del Curriculum Vitae e funge da introduzione alla candidatura. Deve, quindi, essere chiara, sintetica e precisa per trasmettere la serietà e la pertinenza delle intenzioni del candidato.

Come si scrive una lettera di presentazione? 

Si potrebbe seguire questa sequenza:
 
  1. E’ bene esordire subito con la frase ‘Con riferimento al vostro annuncio su’
  2. Scrivere la specifica del proprio ruolo o posizione (sono un giovane laureato o ingegnere chimico, ad es.),
  3. Elencare poi le competenze che corrispondono al profilo ricercato.
In caso di candidatura spontanea, è bene scrivere i propri dati personali essenziali (rimandare al CV per il profilo completo) e concentrarsi sulle esperienze acquisite nei precedenti lavori in linea con il profilo ricercato.
 
La parte più importante è sicuramente la parte centrale dove vengono illustrate le motivazioni del candidato. Bisogna esprimere il valore aggiunto che si apporterebbe all’azienda con una eventuale assunzione, valorizzando alcuni elementi presenti nel Cv, confacenti al profilo richiesto.
 
  • In generale, ecco altre indicazioni da seguire:
  • dati personali in alto a sinistra
  • dati dell’azienda in alto a destra
  • oggetto della lettera al centro
  • corpo della lettera
  • in basso luogo, data e firma
Riguardo la lunghezza, meglio non scrivere più di 10 – 15 righe di testo e, anche in questo caso, fare entrare tutto in una pagina.
 
Meglio parlare in prima persona, e, inutile dirlo, stare attenti alla forma e alla correttezza grammaticale.
 
Infine, è consigliabile inserire anche saluti finali.

Curriculum, come usare grassetto

Altri consigli su come scrivere un Curriculum sono quelli di usare il grassetto per la tipologia di informazione che diamo e magari ricalcare qualche esperienza che vogliamo esaltare di più nella fattispecie per farla balzare all’occhio del selezionatore.
 
Oppure, far assumere una posizione privilegiata (anche se non rispetta l’ordine cronologico adottato) sempre per dare risalto a degli aspetti specifici. Come oltre una specifica esperienza, anche studi compiuti all’estero. Soprattutto nel caso in cui si tratti di un’azienda che cerca una persona che abbia dimestichezza con le lingue e magari anche esperienze estere.

Curriculum formato video come si fa

colloquio lavoro webcam
Foto di Mohamed Hassan da Pixabay
 
I Cv negli anni hanno assunto anche formati diversi, come quelli video. Come suggerisce Qui Finanza, ci si presenta davanti a una telecamera, simulando un colloquio di lavoro e anticipando quindi la situazione che verrà a crearsi nel caso si venisse scelti.
 
Il vantaggio può essere quello di anticipare all’azienda una serie di informazioni che altrimenti verrebbero date durante il colloquio.
 
Va da sé che occorre avere una dialettica sciolta, uno sfondo serio (meglio avere una libreria dietro, e magari il proprio titolo di studio massimo conseguito in bella vista), un aspetto ordinato e non gesticolare troppo.
 
Valorizzare, anche in questo caso, le conoscenze utili al profilo ricercato.

Curriculum vitae: quando serve la foto?

In genere, aggiungere una foto al curriculum è sempre cosa gradita. Da maggiore familiarità col candidato. Occorre digitalizzarla tramite scanner sul foglio del Cv, meglio in formato tessera.
 
Certo, se si tratta di lavori informatici o tecnici, non è proprio obbligatorio. Mentre lo diventa se ci stiamo candidando per lavori in cui dobbiamo interfacciarci coi clienti (segretari, commessi, hostess, lavori via web cam, ecc.)
 
In alcuni casi, viene richiesta obbligatoriamente. Quindi meglio attrezzarsi con foto tessere da applicare al Cv o magari già stampate se il nostro tipo di candidatura è sempre lo stesso.

Legge trattamento dati personali nel Curriculum qual è?

Nel Cv, di solito alla fine, occorre inserire anche la legge sul trattamento dei dati personali, per la presenza dei dati sensibili (appartenenza religiosa o politica, razziale, etc.). 
 
In genere, la formula da utilizzare è questa:
 
Autorizzo il trattamento dei dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi e per gli effetti del decr. lgs. n.196 del 30/06/2003 per le finalità di cui al presente avviso di candidatura.
 
Comunque, meglio sempre aggiornarsi se la legge nel frattempo non sia cambiata. Del resto, sono passati ormai vent’anni da questa.

Curriculum vitae, gli errori da non fare

Ricapitoliamo quali sono gli errori da non fare quando si scrive un Cv:

  • Non scrivere Curriculum troppo lunghi, massimo 2 pagine con un carattere non troppo piccolo (12-14)
  • Non riportare notizie poco o per nulla inerenti
  • Non riportare notizie false, al massimo enfatizzare quelle vere
  • Non dimenticare di inserire la legge sul trattamento dei dati personali
  • Non dimenticare di firmarlo
  • Non commettere errori grammaticali nella Lettera di presentazione
  • Non scrivere una lettera di presentazione lunga oltre 1 pagina
  • Non usare foto troppo grandi o selfie ridicoli. Meglio una fototessera

Dove trovare modelli Curriculum vitae già pronti

dove trovare modelli cv già pronti
Screenshot da sito Canva

Oggi come oggi, non mancano siti che possono aiutare nella redazione di un ottimo Cv. Sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista dei contenuti informativi.

Tra questi, un tool molto interessante è Canva. Con Canva è possibile creare facilmente e gratuitamente CV belli dal punto di vista grafico grazie a migliaia di template modificabili in pochi clic.

Potete visionare i vari modelli di Curricula offerti da Canva qui.

Nell’ambito delle candidature, infine, qui troverai consigli su come trovare lavoro su Linkedin.

0 Risposte a “Curriculum vitae, come si scrive e gli errori da non fare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice