Carrefour accusata di collaborare con Israele: domani boicottaggio in 3 città

Carrefour accusata di collaborare con Israele: domani boicottaggio in 3 città

Per la giornata di domani, il movimento BDS ha organizzato un boicottaggio contro 3 sedi di Carrefour, rea di collaborazione con Israele.

Domani, venerdì 1° dicembre, ci sarà la prima giornata di mobilitazione nazionale di boicottaggio contro la catena di supermercati Carrefour, accusata di collaborare da anni con Israele.

Per ora, gli appuntamenti sono tre: Roma, Milano e Brescia (qui le sedi). A organizzarli il movimento BDS (Boicottaggio, Disinvestimenti, Sanzioni), che da anni organizza azioni contro l’agenda politica italiana e internazionale.

L’appello è stato lanciato nel corso della manifestazione del 4 novembre, poi ripreso e approfondito nell’assemblea nazionale del 19 novembre tenutasi a Roma insieme con diverse realtà politiche e sociali.

Ma ecco come Carrefour collaborerebbe con Israele.

Carrefour e Israele, a true love

BDS protesta contro il fatto che Carrefour nel 2010 denunciò e portò in tribunale proprio suoi attivisti in Francia. L’8 marzo 2022, invece, ha annunciato un nuovo accordo di franchising con l’israeliana Electra Consumer Products e la controllata Yenot Bitan, entrambe attive nel progetto di colonizzazione del territorio palestinese.

Nelle ultime settimane, in ultimo, ha raccolto e donato dei pacchi di sostegno all’esercito occupante israeliano.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Carlo Brigante

Mi definisco un "ribelle" del web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti