Crea sito

Tommaso Berni, lo strano caso del portiere espulso 2 volte senza mai giocare

Data ultima modifica: 3 Novembre 2020

L’Inter, come noto, è soprannominata “pazza”. Tanto che anche il suo ex inno lo decantava con fierezza. Ex, perché con il suo arrivo come allenatore, Antonio Conte ha deciso di rimuovere questa nomea. In luogo di un atteggiamento, in connubio con il direttore generale Giuseppe Marotta, più austero stile Juventus. Peccato che il primo anno non sia stato in stile Juve anche nelle vittorie.

Però chiudendo il campionato secondi ad un punto dalla Juventus e arrivando in finale di Europa League, non ci si può lamentare.

L’Inter però è anche pazza per alcuni aneddoti simpatici. Dopo il caso del portiere Orlandoni, che ha vinto tutto senza giocare praticamente mai, arriva il caso di Tommaso Berni. Terzo portiere 37enne che dopo 6 stagioni lascia i nerazzurri. Anche lui senza giocare mai, ma stabilendo un altro curioso record: è stato espulso 3 volte. Ecco come è potuto succedere.

Tommaso Berni espulso senza mai giocare

tommaso berni foto

Come riporta Goal, Tommaso Berni nella stagione da poco conclusasi causa Covid-19, è stato espulso per ben 2 volte. Malgrado il fatto di non essere mai sceso in campo. Dalla panchina dunque.

La prima volta durante Inter-Cagliari, per le veementi proteste per l’espulsione di Lautaro Martinez.

La seconda volta, invece, a mezz’ora dalla fine di Parma-Inter.

In realtà, anche il secondo portiere, Daniele Padelli, era stato espulso dalla panchina durante Juventus-Inter. Gara che sancì la chiusura del campionato, sia per la sospensione causa Coronavirus, sia per i sogni scudetto dei nerazzurri. Dato che persero contro i bianconeri.

Tommaso Berni chi è

tommaso berni storia

Tommaso Berni ha raccontato a DAZN di custodire in casa un pezzo di luna.

Come riporta Il Sussidiario, arrivato dal Torino a costo zero nell’estate 2014 – anche se si trattava più di un ritorno, visto che aveva già indossato la casacca nerazzurra dal 1998 al 2001 provenendo dalla Primavera – è n ato a Firenze nel 1983.

Ha fatto la trafila delle giovanili con la Fiorentina, ma all’età di 15 anni viene individuato dagli scout del Biscione e portato a Milano. Poi dal 2001 al 2003 ha giocato in Premier League con il Wimbledon. Poi tre anni con la Ternana in Serie B. Ed ancora in giro per l’Italia con Lazio, Salernitana, Braga e Torino.

Un giro che lo ha portato di nuovo a Milano, per stabilire quel curioso record. A parte ciò, è anche molto amato dai tifosi e attivo sui Social.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.