Crea sito

Pensi di votare Salvini? Ecco 6 cose che devi sapere

Data ultima modifica: 5 Dicembre 2017

Matteo Salvini è ormai a tutti gli effetti il vero leader del centrodestra. Certo, Berlusconi sta svolgendo l’ennesima campagna elettorale mirata e studiata. A ‘sto giro, sta puntando ancora una volta sul voto della “terza età”, sapendo di non poter attirare certo il voto dei giovani e giovanissimi (che votano soprattutto Cinquestelle) e della borghesia che secondo alcuni sondaggi voterebbe Pd. L’elettorato di Berlusconi si concentra soprattutto tra anziani (a cui promette la pensione minima a mille euro e la dentiera gratis) e chi spera in condoni edilizi e fiscali e in generale, in un Fisco più benevolo. Ma ormai la sua forza elettorale è ben lontana rispetto a quella degli anni 2000, almeno di 10 punti percentuali.

E se la Meloni può raccogliere un 4-5%, è Salvini il vero uomo nuovo della destra italiana. Anche se fa politica dal ‘93, quando fu eletto consigliere comunale a Milano. Ma è in dubbio che abbia riportato la Lega Nord (che ha sapientemente ribattezzato solo Lega) sulle cifre dei tempi d’oro pre-scandalo Bossi family, puntando su tematiche di respiro nazionale. Con il nemico principale non più Roma ma Bruxelles e non più lo Stato italiano ma l’Unione europea. Cerca poi voti anche al Sud, sotto il simbolo di “Noi con Salvini”. Tuttavia, se stai pensando di votarlo, è bene che tu sappia sei cose su di lui.

Tutte le incoerenza di Salvini

salvini biografia

Ecco sei incoerenza che riguardano Matteo Salvini:

1. E’ contro l’Unione europea, eppure gode del suo stipendio dal 2004. Quando cioè fu eletto per la prima volta europarlamentare (a parte 3 anni di decadenza dal mandato, dal 2006 al 2009). Potrebbe giustificarsi dicendo che è dentro le istituzioni europee per cambiarle. Ma dopo 13 anni e passa, i risultati sembrano alquanto scarni.

2. E’ contro la violenza sulle donne, eppure Salvini durante un comizio a Soncino, in provincia di Cremona, ha accolto l’apparizione sul palco di una bambola gonfiabile con le parole “ecco la sosia della Boldrini”. La violenza sulle donne passa anche per le parole. Ancor di più quando a pronunciarle è un Europarlamentare e Segretario di uno dei partiti italiani principali.

3. Matteo Salvini è iscritto alla Lega Nord dal 1990. Ne è diventato segretario nel 2013, con riconferma quest’anno. Contro i meridionali ne ha dette varie ma oggi punta a farci la campagna elettorale e a prendere voti. Del resto sa bene che gli italiani, specie i meridionali, hanno la memoria corta.

4. Salvini dice di non essere razzista, ma preferisce che ognuno resti a casa sua. Giusto criticare e fermare l’invasione incontrollata di immigrati, ma occorre anche ammettere ciò che gli occidentali hanno combinato in Africa.

5. Sono anni che da buon leghista, parla di “Roma ladrona”. Eppure la Lega Nord, nelle persone dell’ex storico segretario Umberto Bossi e del tesoriere Belsito, sono stati condannati per truffa ai danno dello Stato.

6. In passato, sull’onda dell’entusiasmo per l’incarico a Segretario della Lega, Salvini disse “mai più con Berlusconi”. In realtà la Lega pare dirlo dal ‘95, anno in cui cadde il primo governo Berlusconi per effetto proprio dell’uscita del Carroccio (dietro suggerimento dell’allora Presidente della Repubblica Scalfaro). Ma poi ci si è alleta altre 4 volte, anche in virtù dell’amicizia tra Berlusconi e Bossi (anche di reciproca convenienza). E nel 2018 sarà la quinta…

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

4 Risposte a “Pensi di votare Salvini? Ecco 6 cose che devi sapere”

  1. Attualmente è Segretario del PD colui che aveva dichiarato di ritirarsi dalla politica:mi sembra molto più incoerente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.