Quarantena risparmiata per chi ha 3 dosi: ennesima assurdità del CTS

Quarantena risparmiata per chi ha 3 dosi: ennesima assurdità del CTS

Introduzione

Il Governo e il suo Comitato Tecnico Scientifico hanno deciso di chiudere col botto questo, altro, funesto 2021. In linea con quanto fatto per tutto l’anno, ed anzi, per questi quasi 2 anni di Pandemia.

Si sono cambiate diverse disposizioni per quanto concerne la quarantena da osservare in caso di contatto con un positivo. Mentre si è ancora rinviata, e non si sa ancora per quanto, la decisione riguardo il lockdown per i non vaccinati. Un’idea che rievoca le riserve nelle quali venivano confinati i nativi americani dagli invasori europei.

Vediamo come cambiano le disposizioni per quanto concerne la quarantena. Dove spicca quella per chi ha completato il ciclo vaccinale.

Niente quarantena per chi ha 3 dosi di vaccino

Come riporta AGI, non è prevista alcuna quarantena dopo il contatto stretto con un positivo se si è vaccinati con tre dosi (o due, compreso il booster, se si è fatto il monodose Johnson & Johnson).

Non sarebbe prevista neanche l’esecuzione di un tampone di controllo in corso d’opera. Unica condizione, ovviamente, la mancata insorgenza di sintomi sospetti: in questo caso invece scatta il normale protocollo, con isolamento fiduciario e tampone prima possibile.

Unica raccomandazione: evitare occasioni di contagio in eventi dove si prevede una alta partecipazione. Come concerti, stadi, feste ecc.

Quarantena come funziona

Per il resto, come riporta Il Giornale, per i non vaccinati restano in vigore le regole attuali. Nel caso di un contatto diretto con un positivo occorrerò restare 10 giorni in quarantena evitando qualsiasi contatto. Necessario un tampone negativo per uscire dalla quarantena dopo i 10 giorni. Altrimenti va allungata a 14.

Per i vaccinati da oltre 120 giorni la quarantena viene ridotta a 5 giorni. Al termine di questo periodo, sarà richiesto un tampone con esito negativo.

Conclusioni

Cosa dire. Ancora una volta si nega, pericolosamente, l’evidenza che anche il vaccinato può contagiare. Questa decisione sembra più un premio dato a chi ha effettuato la terza dose o un modo per convincere una nuova categoria di persone: i vaccinati pentiti. Coloro che credevano che dopo la dose di richiamo ne sarebbero stati definitivamente fuori, ed invece…

Intanto è esplosa anche la tampone-mania, con Farmacie sovraffollate in vista del cenone. Con tanto di inevitabili meme, di persone che fanno il trenino di Capodanno lì fuori. Almeno a noi italiani è rimasta l’ironia, per quanto ancora ci sarà concessa

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice