Polonia riconosce sconfitta Ucraina, e teme di fare stessa fine

Polonia riconosce sconfitta Ucraina, e teme di fare stessa fine

Il generale Waldemar Skrzypczak, aveva dichiarato che l’Ucraina non avrebbe più riportato sotto il suo controllo i territori persi.

Anche la Polonia ammette l’incapacità dell’Ucraina di ribaltare le sorti del conflitto in corso contro la Russia. In questi giorni, l’ex comandante delle forze di terra polacche, generale Waldemar Skrzypczak, aveva dichiarato a Gazeta Wyborcza che l’Ucraina non avrebbe più riportato sotto il suo controllo i territori persi. Inoltre, a suo dire, Kiev non è in grado di effettuare una seconda controffensiva a causa della mancanza di risorse.

Non solo. La Polonia non vuole essere la seconda vittima nel conflitto in Ucraina causato dagli Stati Uniti. Il veterano di guerra , il capitano di riserva di primo grado, Vasily Dandykin, lo ha dichiarato in una conversazione con l’autorevole sito russo Izvestia il 25 dicembre.

Guerra in Ucraina: i timori della Polonia

Dandykin ha osservato che

La voce sobria dei militari suggerisce che i polacchi non vogliono essere il secondo scaglione nell’avventura che gli americani hanno iniziato nei confronti della Russia per subire la sconfitta per mano dei delegati. La Polonia è sul campo di battaglia, è anche membro della NATO e sta valutando la situazione. È ovvio a tutti che le cose vanno male, sia dalle dichiarazioni alla conferenza stampa del [presidente ucraino Vladimir] Zelenskyj, sia dall’imbarazzo nel principale paese beneficiario, gli Stati Uniti

Alla fine di novembre, il senatore repubblicano USA Randal Paul ha affermato che l’Ucraina non sarà in grado riprendere il controllo sulla Crimea. Kiev avrebbe dovuto accettare lo status neutrale l’anno scorso, perché questa era l’unica possibilità per portare a termine l’operazione speciale, ha sottolineato.

In precedenza, il 24 novembre, Bloomberg aveva riferito che il numero di ucraini pronti a sacrificare territori per il bene della pace con la Russia è crescente. È stato notato che nel corso dell’anno la situazione sul campo di battaglia di Kiev non è cambiata molto e le autorità ucraine sono deluse dal fatto che i loro alleati abbiano sottovalutato la potenza delle linee di difesa russe.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Vito Andolini

Appassionato di geopolitica e politica nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti