La lettera disperata di una madre abbandonata dallo Stato

La lettera disperata di una madre abbandonata dallo Stato

Ricevo e pubblico volentieri la lettera di una madre, Bruna, che si sente abbandonata dallo Stato.

La mia famiglia è monogenitoriale, ho due figli, di cui uno disabile.
Ho cresciuto, nutrito curato educato i miei figli da sola contando sulle mie uniche forze e su un solo stipendio (modesto). Nel corso di questi 40 anni ho incontrato dei gran muri di gomma e nessun aiuto concreto. Sono fiera di questi due figli e di come sono diventati oggi, ma oggi che mi trovo a fare i conti con una pensione che è la metà del mio ex stipendio vorrei dirti che nella giungla di questi bonus elargiti a destra e sinistra mi trovo di nuovo di fronte all’ennesimo muro di gomma. L’ostacolo contro il quale si infrangono tutte le mie richieste è il possesso di un terzo di un immobile che non produce reddito, che è inutilmente in svendita da anni sul quale io pago le tasse, ma che il cui valore catastale è entrato a far parte del calcolo dell’ ISEE.
Ecco quindi che le famiglie che si trovano nelle mie condizioni sono per l’ennesima volta messe da parte, messi da parte i loro bisogni e la possibilità di vivere una vita dignitosa, questo anche perchè mio figlio disabile non è un bambino ma un adulto e i vari bonus sono previsti solo per bambini disabili.
Quindi io ho:
1- un isee che pur avendo un figlio disabile non mi permette agevolazioni
2 -il possesso di una proprietà inutile sulla quale proprietà pago le tasse e che non mi da reddito.
3- gli AMF si sono trasformati in assegno unico con il risultato che questo aiuto si è ridotto di 2 terzi
4- non posso fare domanda come caregiver perchè percepisco una pensione,
alquanto bassa per la verità.
5- ora leggo che propongono il reddito di fragilità solo per bambini disabili, quindi mio figlio è di nuovo fuori.
La mia famiglia per la società, per la politica non esiste è invisibile.
Cordialmente delusa, disperata, incazzata.
Dori Bruna

Tra poco ci saranno le elezioni. Chi andrà al governo risolverà questi ed altri problemi delle famiglie italiane? Dubitiamo, visto che sono capaci soprattutto di peggiorarli.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice