Ken il guerriero in carne e ossa grazie all’IA: ma non convince i fan

Ken il guerriero (nome originale 北斗の拳 Hokuto no Ken?) è un manga scritto da Buronson e disegnato da Tetsuo Hara. È stato serializzato in Giappone sulla rivista Weekly Shōnen Jump dalla casa editrice Shūeisha in 245 capitoli pubblicati dal 1983 al 1988, e poi raccolti in 27 volumi tankōbon. Reso celebre da due serie televisive in versione cartone animato, molto amate anche in Italia. Tanto da diventare uno dei cartoni animati giapponesi più amati degli anni ’80.

Bene, oggi anche Ken il guerriero viene coinvolto dall’Intelligenza artificiale (IA) che tutto trasforma fino all’inverosimile, diventando una versione “in carne e ossa“. Il risultato finale però lascia qualche dubbio tra i fan. Lo vediamo di seguito.

Ken il guerriero: la versione dell’Intelligenza artificiale

A mostrare Ken il guerriero riprodotto dall’Intelligenza artificiale è il profilo Instagram real.scuola.di.hokuto. Lo si vede in varie pose tipiche, quelle con le quali siamo più abituati a vederlo. Il risultato finale è accettabile, sebbene forse l’espressione dell’originale sia più incattivita. La versione IA di Ken somiglia più a un giovanissimo modello sbarbato, da rivista o pubblicità di profumi.

Ecco il post dove potete scorrere le varie immagini:

Non manca lo scetticismo dei fan, tra chi si attendeva molto di più e chi se lo aspettava più bello. C’è comunque chi è entusiasta, parlando di un sogno realizzato.

Il disegnatore affermò di essersi ispirato a un mix tra Sylvester Stallone e Bruce Lee. Il primo per il fisico, il secondo per le arti marziali. Voi cosa ne dite?

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Valeria Marano

Appassionata di Gossip e curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti