Festival di Giffoni a rischio: altra conseguenza del Sud dimenticato

Festival di Giffoni a rischio: altra conseguenza del Sud dimenticato

Dopo 54 anni Il Festival di Giffoni rischia di saltare a causa del mancato sblocco dei fondi destinati alla cultura per il Sud.

Il festival del cinema per ragazzi di Giffoni Valle Piana, nato 54 anni fa da un’intuizione di Claudio Gubitosi, partito con pochissime risorse ma tante idee e speranze, rischia per la prima volta di saltare.

A denunciarlo con un post lo stesso Gubitosi sul proprio profilo Facebook, che suona con un mix tra appello e denuncia. La causa principale va indirizzata alla mancata assegnazione dei Fondi di Coesione del Governo Italiano al Sud, con conseguenti ripercussioni per i finanziamenti destinati alla cultura.

Perché il Festival di Giffoni è a rischio

Ecco il post di Claudio Gubitosi su Facebook:

In un post successivo ha anche ringraziato tutti per l’affetto e la solidarietà dimostrata. Il problema è che, pur tenendosi a luglio, il motore organizzativo della kermesse comincia a muoversi tra ottobre e novembre dell’anno prima e ciò non è stato ancora possibile.

Ciò che sta accadendo al Festival di Giffoni è lo specchio fedele di come sono trattati Cultura e Sud in Italia fin dall’Unità.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti