Non sai ancora chi votare? Ecco gli altri partiti di cui non si parla mai

Non sai ancora chi votare? Ecco gli altri partiti di cui non si parla mai

Mancano ormai meno di tre settimane alle elezioni politiche del 4 marzo e i leader dei principali partiti sparano le ultime cartucce per convincere indecisi e potenziali astenuti. Le ultime news vedono il Movimento cinque stelle di fronte ad un ennesimo nuovo imbarazzo, con alcuni parlamentari che non avrebbero restituito come da Statuto una parte del proprio emolumento. Mentre Berlusconi ha lanciato l’ultima promessa: abolire le Unioni civili, così da cercare consensi tra i cattolici che si sono spostati nel centrosinistra. Rilanciando l’idea della famiglia tradizionale e stabile; proprio lui, che ne ha tre.

Nel centrosinistra, invece, si fanno già le prove di litigio. Con Emma Bonino e Matteo Renzi che si stanno facendo la concorrenza, soprattutto a chi è più europeista. Con l’ex Premier che tra le righe sta invitando al “voto utile”, anche contro i suoi stessi alleati. Tutti nano partiti che sicuramente non supereranno la fatidica soglia del 3% e quindi non andranno in Parlamento e i voti andrebbero al partito della coalizione che la supera. Nel loro caso, il Pd appunto. Tutti tranne uno: proprio quello della Bonino. Che dai sondaggi è data al 2,8%. grazie a continue comparsate televisive della leader radicale. Ma una volta entrata in Parlamento, potrebbe anche essere una spina nel fianco per il Pd. Perché si sa, i Radicali non sono mai stati facilmente domabili e sono molto imprevedibili.

Se però anche tu come me non sai ancora chi votare, allora potresti leggere l’elenco di tutti quei partiti che si presentano da soli di cui non si parla mai. O molto poco. Magari tra loro troverai la tua oasi.

Partiti minori Elezioni 2018

1. I partiti di sinistra

partito comunista rizzo

Oltre a Liberi e uguali, i partiti alla sinistra del Pd sono:

  1. Lista del Popolo per la Costituzione di Antonio Ingroia, che ci riprova dopo la figuraccia di Rivoluzione civile
  2. Potere al Popolo di Viola Carofalo
  3. Per una Sinistra Rivoluzionaria di Claudio Bellotti
  4. Partito Comunista di Marco Rizzo, anch’egli redivivo dopo i numeri poco lusinghieri registrati con Comunisti italiani

2. I partiti di destra

italia agli italiani

Oltre a Casapound, di cui ultimamente si è molto parlato per la questione Spada a Roma, altri partiti di destra sono:

  1. Italia agli Italiani, che vede insieme Forza Nuova di Roberto Fiore e Fiamma Tricolore di Attilio Carelli
  2. Destre Unite di Massimiliano Panero
  3. Blocco nazionale per le libertà guidato da Benito Mirto, Denis Stefano Martucci e Massimo Renato Lorenzo Mallucci de Mulucci

3. Partiti ideologicamente non allineati

partito 10 volte meglio

Ecco infine gli altri partitini di centro o movimenti che una volta si sarebbero definiti “partiti di scopo”:

  1. Partito Repubblicano-Ala, dell’ex berlusconiano Denis Verdini, che resuscita così un partito che ha fatto la storia della Prima Repubblica
  2. 10 volte meglio di Andrea Dusi, che si propone come una sorta di M5S alternativo fatto di professionisti
  3. Siamo di Dario Miedico
  4. Democrazia Cristiana di Giovanni Fontana, che cerca i voti dei nostalgici della Balena bianca
  5. Confederazione Grande Nord di Roberto Bernardelli
  6. Il popolo della famiglia del blogger Mario Adinolfi
  7. PPA Movimento politico pensiero azione di Antonio Piarulli
  8. Partito valore umano di Pasquale Ruga
  9. Sms” (Stato Moderno Solidale) di Francesco Lomonaco, da non confondere con gli sms che si inviavano una volta
  10. Movimento politico Italia nel cuore di Mauro Tiboni
  11. Sudtiroler Volkspartei guidato da Philipp Achammer
  12. Movimento Politico patto per l’autonomia di Massimo Moretuzzo
  13. Fronte Friulano – Front Furlan di Claudio Antonio Boaro, AutodetermiNatzione di Anthony Muroni
  14. Mir Italia di Gianpiero Samori
  15. Rinascimento, movimento creato da Vittorio Sgarbi

Dunque, a disposizione hai altri 22 partitini. Anche se occorre capire in quali circoscrizioni corrono. Basta informarsi. Non andare a votare farebbe solo il gioco di Padrini e Padroni. E si finirebbe nella peggiore ideologia politica: quella degli ignavi.

(Fonte: SkyTg24)

SONDAGGIO

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice