Crea sito

DAZN, ennesima beffa a danno dei tifosi

Data ultima modifica: 25 Agosto 2018

Cos’è DAZN? Come funziona DAZN? Come ogni anno, sembra ieri che il campionato di Serie A sia finito, e invece eccolo che riparte. E non sono mancate le prime polemiche. La più accesa, legata al fatto che le partite sono state giocate (eccetto quelle delle genovesi) malgrado la tragedia consumatasi il 14 agosto. Poi quelle prettamente sportive, come i mancati rigori concessi a Inter e Torino, rispettivamente contro Sassuolo e Roma.

Infine, per l’esordio di DAZN, nuova emittente televisiva completamente online che irrompe anche nel calcio italiano spazzando via Mediaset Premium e sottraendo alcune partite al colosso Sky. Infatti, la prima gara trasmessa da DAZN e presentata in pompa magna dall’avvenente Diletta Leotta (la presentatrice sportiva più in voga del momento. Qui per scoprire qualcosa in più su di lei), vale a dire Lazio-Napoli, ha scatenato ire ed ironie dei webspettatori sui social. Imbufaliti che il buffering desse spesso problemi e la trasmissione della gara si bloccasse. A Napoli, peraltro, si è già scatenata la guerra dei “pezzotti”, ossia dei ripetitori tarocchi di DAZN.

E pensare che è da luglio che in Tv ci bombardano con la pubblicità di DAZN, avente come protagonisti la bella Diletta e Paolo Maldini. Poi diventato dirigente del Milan. Tuttavia, DAZN suona come una ennesima beffa per i bistrattati tifosi italiani.

Arriva DAZN, ma Italia poco preparata

dazn costi

Il nostro Paese non è ancora preparato ad una novità come DAZN. Per due motivi: la connessione web nel nostro Paese presenta ancora molte falle, tra zone dove il segnale è praticamente assente ed altre dove è carente. E ovviamente, la trasmissione di un evento sportivo impone una connessione web impeccabile. Onde evitare continui blocchi e perdite del segnale, e quindi ritardi rispetto al real time della gara.

Poi c’è la seconda questione, quella dell’analfabetismo digitale che ancora funesta il nostro Paese. Se siamo bravi a smanettare con lo smartphone, lo siamo meno nell’utilizzare il Pc. E a pagare maggiore dazio sono ovviamente i più anziani, quelli che non hanno giovani in casa che possano assisterli. E dunque si vedono costretti a rinunciare alla visione della partita della propria squadra del cuore.

L’arrivo di DAZN potrebbe comunque avere un effetto positivo: riportare la gente allo stadio.

DAZN cos’è

dazn come vederlo

Cos’è DAZN? Come riporta Il Post, DAZN è un servizio online di Perform Group (quelli di Opta, società di analisi dati sul calcio attiva anche in Italia), che a giugno ha comprato i diritti per trasmettere in esclusiva tre partite di ogni giornata della Serie A 2018/19: 114 partite in tutto. Per ogni giornata ci saranno quindi tre partite che si potranno vedere solo in streaming e solo su DAZN. L’abbonamento al servizio costa 9,99 euro al mese (con un mese di prova gratuito) e oltre ad alcune partite di Serie A permette di vedere molte altri eventi sportivi, comprese tutto il campionato di Serie B.

Per quanto riguarda la Serie A, DAZN trasmetterà l’ultimo anticipo del sabato, la partita delle 12.30 di domenica e una di quelle che si giocheranno la domenica pomeriggio alle 15. Questo discorso non vale però per le prime tre giornate di Serie A, le cui partite si giocheranno tutte alle 18 o alle 20.30. Per questa prima giornata su DAZN si potranno vedere Lazio-Napoli (oggi alle 20.30), Parma-Udinese e Sassuolo-Inter (entrambe in programma domani alle 20.30).

Nella seconda giornata di Serie A su DAZN verranno trasmesse Napoli-Milan, Spal-Parma e Frosinone-Bologna. Nella terza giornata si potranno vedere Parma-Juventus, Fiorentina-Udinese e Chievo-Empoli. Non sono ancora note le partite che DAZN trasmetterà dalla quarta giornata in poi, ma si sa già che DAZN mostrerà quattro delle venti partite che sono state considerate big match: saranno Torino-Juventus (16ª giornata), Juventus-Roma (17ª), Milan-Napoli (21ª) e Inter-Juventus (34ª).

Il sito è stato lanciato nel 2015 ed è già attivo in Canada, Svizzera, Austria, Germania e Giappone. Oltre ad alcune partite di Serie A e tutte quelle di Serie B, l’abbonamento comprende Liga spagnola, Ligue 1 e Ligue 2 francesi, FA Cup e Coppa di lega inglese, Coppa Libertadores e Coppa Sudamericana. Nell’offerta sono inclusi anche partite della Major League Baseball, rally, incontri di boxe, rugby, hockey NHL e UFC.

Chi è proprietario DAZN

Leonard Blavatnik proprietario dazn

Chi è il proprietario di DAZN? Come riporta Il Corriere della sera, si chiama Leonard Blavatnik ed è un miliardario di origini ucraine, ma con cittadinanza inglese e americana. Un personaggio discusso e controverso, ma capace di donare milioni di dollari all’università di Oxford, alla National Gallery e al Metropolitan museum. Arrivato a essere uno dei 50 uomini più ricchi del mondo grazie all’energia (alluminio, carbone e petrolio) ha diversificato il business acquistando la Warner music (che produce per esempio i Coldplay, i Pink Floyd e Ed Sheeran) ma anche partecipazioni in Spotify, Zalando, Alibaba. I media sono l’altro settore in cui il miliardario ucraino ha deciso di puntare e lo fa grazie a Perform, la società che ha lanciato Dazn nel 2016. Da allora, nei sei paesi in cui è presente, trasmette circa 16 mila eventi l’anno al punto da guadagnarsi l’appellativo di «Netflix dello sport». Adesso però arriva la sfida italiana: far funzionare lo streaming tricolore che ha le connessione più lente ed è a macchia di leopardo.

DAZN come funziona

dazn come funziona

Come funziona DAZN? L’abbonamento si attiva subito dopo la registrazione. C’è la possibilità di scegliere l’italiano come lingua dell’interfaccia. Una schermata mostra gli eventi principali in corso e in arrivo; un’altra permette di vedere tutti gli eventi del giorno in corso e dei giorni successivi, anche filtrandoli in base al tipo di sport a cui si è interessati. Le partite avranno telecronaca in italiano e sarà anche possibile vederle in differita (e ci sarà anche l’opzione per vederne solo gli eventi salienti, in pochi minuti).

Su DAZN ci saranno anche programmi di presentazione e commento delle partite. La conduttrice principale sarà Diletta Leotta e tra gli opinionisti ci saranno Andriy Shevchenko, Luis Figo, Francesco Guidolin e Roberto Cravero. I telecronisti saranno: Pierluigi Pardo, Massimo Callegari, Stefano Borghi, Ricky Buscaglia, Edoardo Testoni e Riccardo Mancini. Il direttore editoriale di DAZN Italia è il giornalista sportivo Marco Foroni.

DAZN quanto costa

dazn cos'è

Quanto costa DAZN? La prima possibilità è andare sul sito, registrarsi, sfruttare il mese di prova gratuito ed eventualmente abbonarsi per i mesi successivi. Il portale ha però fatto accordi anche con Sky, Mediaset Premium e TIM.

  • Gli abbonati Sky potranno acquistare (sul sito di Sky, sull’app Fai Da Te, nei punti vendita Sky e tramite il servizio clienti) degli abbonamenti scontati, con prezzi più vantaggiosi per chi fa abbonamenti più lunghi di un mese. Per gli abbonati Sky un mese di abbonamento a DAZN costerà 7,99 euro anziché 9,99; il pacchetto da 9 mesi costerà invece 59,99 euro anziché 89,91.
  • Le partite di DAZN saranno visibili anche agli abbonati a Mediaset Premium, tramite TV, smartphone, tablet e pc.
  • TIM ha fatto un accordo per offrire ad alcuni suoi clienti, tramite TIM Party, due mesi gratuiti di DAZN.

DAZN nel Mondo

dazn

Come riporta Wikipedia, il network è stato lanciato per la prima volta in Austria, Germania e Svizzera il 10 agosto 2016, seguito poi dal Giappone il 23 agosto 2016 e dal Canada l’anno seguente.

DAZN offre più di 8 000 eventi sportivi all’anno in Germania, che vanno dalle competizioni principali a quelle minori, come la Premier League, la Bundesliga, la Liga, l’NBA, la NFL, l’MLB, la Formula 1 e l’UFC. In Giappone trasmette le partite della J. League.

La Champions League e l’Europa League saranno disponibili dalla stagione 2018-2019 in Germania, Austria, Giappone e Canada. Inoltre trasmetterà ogni partita di Europa League in Germania e Austria, condividendo una parte di partite della UEFA Champions League con Sky Deutschland.

DAZN eventi sportivi

Quali sono gli eventi sportivi trasmessi da DAZN oltre al calcio? Eccoli di seguito:

Calcio

  • Serie A: 114 match per stagione in esclusiva, per tre stagioni;
  • Serie B: 462 match per stagione, 428 in esclusiva, per tre stagioni;
  • Liga: tutti i 380 match per stagione, in esclusiva, per tre stagioni;
  • Ligue 1: tutti i 380 match per stagione, in esclusiva, per tre stagioni;
  • Ligue 2: tutti i match, per tre stagioni;
  • Coupe de la Ligue: per tre stagioni;
  • Trophée des Champions: per tre stagioni;
  • Copa Libertadores;
  • Copa Sudamericana;
  • Recopa Sudamericana;
  • Coppa d’Africa;
  • FA Cup;
  • EFL Cup (Coppa di Lega inglese).
  • OPEL Cup: triangolare con Fiorentina, Mainz 05 e Athletic Bilbao (5 agosto 2018);

Sport

  • MLB (Major League Baseball), inclusa la World Series;
  • NHL (National Hockey League), inclusa la Stanley Cup 2019;
  • Heineken Champions Cup (rugby);
  • Guinness Pro14 (rugby);
  • Scotland Rugby Internationals;
  • Ireland Rugby Internationals;
  • Wales Autumn Internationals;
  • Matchroom Boxing: 40 eventi all’anno;
  • UFC (Ultimate Fighting Championship);
  • Showtime Boxing: 10 eventi all’anno;
  • Bellator MMA: 22 eventi;
  • WRC (World Rally Championship);
  • PDC Darts.

Insomma, quest’anno sarà un po’ un casino e dovremo tutti un po’ abituarci a questa ennesima novità. Di un calcio che non tiene più conto dei tifosi da tempo e li tratta come meri numeri per calcolare i propri affari.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.