Baba Vanga ha previsto Guerra in Ucraina? Il mistero del ‘5 2’

Baba Vanga ha previsto Guerra in Ucraina? Il mistero del ‘5 2’

Introduzione

Molti analisti e scienziati concordano sul fatto che Baba Vanga – all’anagrafe Vangelija Pandeva Dimitrova – sia stata in grado di prevedere alcuni eventi futuri. Per esempio, ha previsto l’attacco terroristico dell’11 settembre negli Stati Uniti, l’affondamento del sottomarino russo Kursk nel 2000, con estrema precisione la fine della Seconda Guerra mondiale e persino la Brexit.

A quanto pare però, la veggente bulgara, resa cieca all’età di 12 anni da una tempesta di sabbia, ha previsto pure la Guerra in Ucraina. In particolare, parlò di “cambiamenti globali nel mondo nel giorno dei cinque“.

Ecco perché ci avrebbe azzeccato ancora una volta.

Baba Vanga e Guerra in Ucraina

Come riporta Pogovorim, la profetessa bulgara Vanga ha avvertito dei cambiamenti globali nel mondo nel giorno dei “cinque due“. E se si guarda agli eventi che si sono svolti il 21 febbraio 2022 e si valuta la portata della loro influenza sull’Europa, la Russia e il mondo intero, allora è del tutto possibile presumere che questo sia esattamente il punto di svolta di cui la grande veggente ha parlato.

Le parole profetiche di Vanga sul “giorno dei cinque due” sono citate dai suoi parenti e testimoni oculari di quei giorni. Tuttavia, questa previsione è stata espressa all’inizio del 2020 (quindi in tempi non sospetti, due anni prima degli eventi drammatici odierni) dal traduttore bulgaro Petr Stoyanov in onda nel programma “Attualmente” su Channel One. Queste le sue parole:

5 due convergeranno, verrà un lungo giorno senza speranza

Secondo la profetessa, questo giorno sarà estremamente importante per l’umanità e un punto di svolta per l’intero pianeta nel suo insieme. Si noti che è stato il 21 febbraio 2022 che la Russia ha annunciato il riconoscimento di DPR e LPR, i due stati del Dombass. Evento prologo della guerra in Ucraina. I cinque 2 sono relativi al 2 del giorno (21), il 2 del mese (02) e i 3 due dell’anno (2022).

Quale potrebbe essere la svolta per il mondo, vi chiederete? Si noti che il riconoscimento delle repubbliche di cui sopra può cambiare in modo significativo e influenzare la struttura geopolitica in tutta Europa. Ma anche la geopolitica mondiale, come i rapporti con la Cina di Europa, Usa e Russia.

È anche necessario monitorare a cosa porterà l’aggravamento del conflitto nel sud-est dell’Ucraina. L’atteggiamento di tutte le parti non lascia presagire nulla di buono.

Ricevi via mail le news sulla guerra in Ucraina che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice