Corpi di due alieni esposti in Messico: verità o bufala?

Corpi di due alieni esposti in Messico: verità o bufala?

In un’audizione nel Parlamento del Messico sono stati esposti i corpi di due presunti alieni, ma il test del DNA avrebbe già smentito.

Da decenni l’uomo cerca prove sul fatto di non essere solo nell’Universo e che esistano altre forme di vita. Una ricerca ossessionata che ha ispirato una moltitudine di film, romanzi, canzoni. Con l’avvento del web sono moltiplicati gli avvistamenti, sebbene quasi sempre si tratti solo di presunti tali. Del resto, basta un elementare programma di grafica per simulare una foto o un video con alieni o Ufo. Quanto avvenuto in Messico va però oltre il solito avvistamento o la solita dichiarazione.

Jaime Maussan Flota, ufologo messicano, ha esposto in un’audizione presso il parlamento del Messico, due corpi alieni. Che risalirebbero a oltre mille anni fa e ritrovati a Cuzco, in Perù.

I due corpicini ricordano tanto quello del mitico ET del film di Spielberg, un autentico cult anni ’80 di Fantascienza. Ma siamo di fronte alla solita bufala o davvero quelli in Messico sono alieni?

Alieni in Messico: reali o bufala?

Come riporta Virgilio, contrariamente a quanto sostiene Flota, esistono già prove scientifiche che riportano al Dna umano di queste mummie. Quindi si tratterebbe di esseri umani ben conservati, che hanno semplicemente le fattezze di un alieno come siamo abituati a pensarli.

All’udienza ha preso parte anche Ryan Graves, ex pilota di combattimento che a luglio 2023 ha rilasciato la propria testimonianza circa l’esistenza degli extraterrestri. Ha parlato anche delle difficoltà che hanno i piloti nel denunciare eventuali avvistamenti, di qualsiasi natura. Per l’assenza di un sistema in cui i piloti possano segnalare senza la paura di perdere il lavoro”.

Ha poi concluso:

Mentre parliamo, il nostro cielo è pieno di FANI, la cui esistenza non è abbastanza raccontata. Gli avvistamenti non sono rari, né isolati. Sono routine. Lo stigma del FANI è reale e rappresenta una potente sfida alla sicurezza nazionale

Ecco il video inquietante:

Insomma, anche in questo caso il mistero resta ed è ripartito il solito scontro realtà Vs bufala. C’è chi crede che fingano che il DNA sia umano per non fomentare paure e fantasie eccessive. Quello in Messico è insomma un altro capitolo da aggiungere nel lungo romanzo umano sulla ricerca degli alieni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Vito Andolini

Appassionato di geopolitica e politica nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.