RAMMARICHI SUL CASO VISCO

RAMMARICHI SUL CASO VISCO

Esulto a metà e forse nemmeno, per come si è concluso o si sta evolvendo il “caso Visco”. Infatti quest’ultimo ha rinunciato alla delega sulla Guardia di Finanza (l’incarico è stato preso da Padoa Schioppa), ma il Generale Roberto Speciale, preso di mira dallo stesso Visco un anno fa, senza giustificazioni, è stato destituito dal suo incarico e spostato alla Corte dei Conti, per volontà del Consiglio dei Ministri…(al suo posto Cosimo D’Arrigo).
La mia poca soddisfazione deriva dal fatto che, le dimissioni di Visco, sono arrivate temporalmente dopo la destituzione dal proprio incarico del Generale Speciale; come se avesse detto “missione compiuta, ora posso andare via” e anche perchè comunque il Generale è stato destituito dal suo incarico; lui che era tra i principali artefici dell’indagine sul caso UNIPOL, dove sono indagati anche membri importanti del Governo.
<br />
La cosa che poi alimenta di più la mia poca esultanza è che come sta sempre capitando, l’unico che si è distinto in vicende poco chiare per il Governo di centro-sinistra, è stato il Ministro Di Pietro, che è voluto andare in fondo alla cosa, presentando anche una mozione di sfiducia al Vice-Ministro Visco, mentre, di contro, il Ministro della Giustizia Mastella, è rimasto zitto dinanzi ai fatti, dovendo invece essere il primo a muovere le acque per l’incarico che ha…Ma ormai sparlare di Mastella è divenuta cosa troppo banale e ripetitiva…
Infine, la cosa che mi preoccupa è che il caso sarà definitivamente archiviato mercoledì in Parlamento, con la possibilità anche che Visco riprenda la delega…E lì davvero il centro-sinistra farà una figura tipo l’indulto…Perchè forse Visco davvero è estraneo ai fatti, ma gradirei che fosse prima tutto davvero chiarito dall’inchiesta e poi lui ritorni al suo posto…Non dimentichiamo che questo signore ha anche una condanna nel 2001 per abuso edilizio, quindi rientra tra i 25 parlamentari ineleggibili…
E intanto il centro-destra parla di attentato alla Democrazia…E oltre alla risatina che posso farmi, debbo però aggiungere che il centro-sinistra gli offre il fianco per dire certe stronzate…

3 Risposte a “RAMMARICHI SUL CASO VISCO”

  1. Caro luca, a riguardo del commento lasciato sul mio spazio.Se nelle prossime settimane, la maggioranza andra' sotto con un voto di fiducia, si avviino le procedure per un governo tecnico e le procedure dell'elezioni politiche in autunno, non sono certo le dichiarazioni delle forze dell'opposizione a far cadere un esecutivo, si puo' prendere atto che una finanziaria con quei numeri abbia sfiduciato tutti, in ogni caso c'erano dei conti da mettere apposto, probabilmente il governo saltera' sull'eventuale ritocco alle pensioni. Prendendo spunto dall'adunata dei verdi, lo stesso calderoli disse che la nuova legge elettorale era una porcata, ma piu' fanno puttanate, piu' prendono voti. Vedremo, ciao charlie.

  2. Bah… forse è per questo che non voterei Di Pietro ma questo Speciale non era tutto uno stinco di santo. Era un uomo di Berlusconi che probabilmente ha sollevato il caso Unipol di proposito per mettere in cattiva luce il centrosx. Non voglio dire che non avrebbe dovuto indagare, non sia mai, ma le voci di corridoio dicono che ci sia lui dietro alle pubblicazioni dei tabulati telefonici su "Il Giornale" (ma guarda un pò!).Non mi sentirei tanto di criticare la sua rimozione dall'incarico, quanto il suo ricollocamento alla Corte dei Conti. Se un dipendente in un'azienda privato non gode della fiduca al reparto imballaggi non è che lo spostano, ma lo licenziano!Logorroicamente, Frou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice