Crea sito

Lasciare la mancia, 18 Paesi dove è un’offesa

Lasciare la mancia è un gesto di cortesia nei confronti dei camerieri, per ripagarne la gentilezza e la professionalità, per un gesto solidale con chi non guadagna tantissimo o semplicemente per pura abitudine. Tuttavia, bisogna sapere, soprattutto se si ama viaggiare, che non in tutti i Paesi la prassi di lasciare la mancia è gradita. In taluni casi, anzi, lasciare la mancia è perfino illegale o considerato un’offesa. In altri lasciare la mancia è una prassi superflua giacché viene già compresa nel conto finale sotto la voce ”servizio”. Un po’ come accade in molti ristoranti italiani. Ecco di seguito i 18 Paesi dove è meglio non lasciare la mancia.

Lasciare la mancia: i 18 Paesi dove è meglio evitare

Australia

lasciare la mancia
In alcuni Paesi è superfluo o perfino offensivo

Di solito, il servizio è già compreso nel conto e quindi lasciare la mancia extra è un atto del tutto volontario. Giova ricordare che, contrariamente agli Usa, dove il salario minimo di un cameriere è di 2.13 dollari l’ora, in Australia si parte da una media di 15,38 dollari l’ora, ovvero più di sette volte tanto

Belgio

Lasciare la mancia non è prassi comune e in genere, soprattutto nei ristoranti e sui taxi, il servizio è già compreso nel conto

Cina

Di norma, nessuno lascia la mancia, sia perché è illegale (ad esempio sui taxi) sia perché è considerato un atto tremendamente scortese. Negli ultimi anni, però, complice il boom del turismo, molte guide sono diventate assai meno rigide sull’argomento e un extra per il servizio è tollerato, anche se può sempre capitare che venga rifiutato

Corea del Sud

Solitamente la mancia non è prevista né richiesta e comunque il servizio è generalmente già compreso nel totale. Ma lasciare il resto al tassista è considerato un gesto apprezzabile

USI TRIPADVISOR PER ORGANIZZARE I TUOI VIAGGI O LE TUE USCITE? SCOPRI SE E’ DAVVERO ATTENDIBILE

Danimarca

Per legge, nei ristoranti il servizio, comprese le mance per i camerieri, è già incluso nel prezzo. Questo perché gli stipendi sono elevati, quindi non è consuetudine lasciare un extra

Estonia

In base alla legge vigente, non è permesso includere il servizio e le mance nel conto. Ciò nonostante, non è obbligatorio lasciare un extra se non si vuole farlo

Finlandia

Il servizio è sempre compreso nel conto, quindi le mance non sono richieste né, tanto meno, previste

Francia

I ristoranti sono tenuti ad includere il servizio nei loro prezzi, quindi non è obbligatorio lasciare un extra oltre all’importo del conto

Giappone

Per molti abitanti del luogo la mancia è una vera e propria offesa, quindi la rifiuteranno a prescindere e gradiranno poco anche la stessa parola che la indica (ovvero, chippu). Nel caso in cui si volesse però dimostrare ugualmente il proprio apprezzamento per un servizio ricevuto, è consigliabile mettere il denaro in una busta o avvolgerlo in un foglio di carta

Islanda

Il servizio è compreso ovunque, sia nel conto del ristorante che nella tariffa del taxi: di conseguenza, non si è tenuti a lasciare alcun extra

Malesia

Nei ristoranti non si usa lasciare un extra, perché nel conto è già incluso il 10% del servizio, che va appunto a coprire eventuali mance e tasse varie. Nei bar è invece, a discrezione del cliente allungare un paio di dollari al cameriere, soprattutto se si vuole essere serviti in fretta

Nuova Zelanda

quanto si lascia di mancia
In Italia è una prassi consolidata

Come per l’Australia, anche qui le paghe di camerieri e personale di servizio sono buone, quindi le mance non sono una prassi comune. Se però si ritiene di aver ricevuto un servizio eccellente, si può lasciare un extra in una busta (gesto ancor più apprezzato se lo staff del locale è formato da studenti part-time che, a differenza del personale full-time, sono pagati meno bene)

Singapore

Dare la mancia non è consuetudine e oltretutto per i camerieri non farebbe alcuna differenza, visto che tutti i soldi lasciati sul tavolo vanno al proprietario del ristorante, compresa la tassa del 10% per il servizio, già inclusa nel conto. Di conseguenza, se si vuole lasciare un extra, meglio assicurarsi che vada direttamente nelle mani dello staff

Slovenia

La mancia non è un obbligo, ma è comunque un gesto molto apprezzato e in genere chi lascia un extra viene ricordato (e gratificato da un servizio ancora migliore alla successiva visita

Svezia

La tassa del 10% per il servizio è già compresa nel conto, quindi lasciare un extra non è obbligatorio

Svizzera

Il servizio è già incluso nel conto del ristorante, di conseguenza non è necessario aggiungere alcun extra, senza contare poi che anche qui il personale di sala è pagato piuttosto bene

Vietnam

La mancia non fa parte della cultura vietnamita, ma è comunque lasciata alla facoltà del cliente, come gesto di apprezzamento per il trattamento ricevuto. Fra l’altro, la maggioranza dei ristoranti di lusso e degli hotel occidentali ha già incluso la voce del servizio nel conto finale

A fornire la lista è stato Il Corriere della sera. Cosa ne pensate? Quando mangiate fuori in genere la lasciate?

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.