LA CRISI NON RISPARMIA I MANAGER, IN 3 ANNI NE ABBIAMO 100 MILA IN MENO

A DIRLO L’ISTAT
Con la fuga delle multinazionali e delle grandi aziende italiane stesse all’estero, che ha portato a un appiattimento della scala gerarchica delle professioni lavorative, in Italia stanno diminuendo anche i Manager. Ne troviamo ancora qualcuno nei Megastore e nelle aziende telefoniche. Inoltre, una volta perso l’incarico, fanno fatica a ricollocarsi sul mercato del lavoro

I DATI – Come dimostrano i dati Istat dal 2008 al 2011, in Italia il numero di dirigenti è passato da 500 a 396 mila.
Secondo Federmanager, l’associazione di categoria dei dirigenti, la conferma non è solo nei dati ma nella tipologia di contratti applicati. «Solo una parte limitata di dirigenti – afferma il presidente Giorgio Ambrogion presidente di Federmanageri – riesce a collocarsi mantenendo la stessa qualifica.Alcuni sono costretti ad accettare il ritorno alla posizione di quadro. Sono ancora di più quelli che diventano manager atipici, ovvero una sorta di co.co.pro o partita Iva».
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice