Crea sito

CONCA DELLA CAMPANIA, GIOIELLINO CASERTANO RASTRELLATO DAI NAZISTI

Data ultima modifica: 28 Aprile 2017

Conca della Campania è un Comune della provincia di Caserta. Situata sul versante nordorientale del vulcano spento di Roccamonfina, fu teatro del terzo più pesante rastrellamento in Campania per opera dei Nazisti. In totale 39 civili fra i quali donne, bambini, adolescenti ed anziani furono uccisi per vendicare l’uccisione di un soldato tedesco. Sul suo territorio è possibile apprezzare una cascata, visitabile grazie alla realizzazione di un sentiero nella fitta vegetazione. Ancora apprezzabili sono un Castello, La Collegiata di San Pietro e il Santuario di Santa Maria della Libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.