Allarme per nuovo Virus dalla Cina che uccide il 38% dei contagiati

Allarme per nuovo Virus dalla Cina che uccide il 38% dei contagiati

Di tanto in tanto, un virus trasmesso dagli animali preoccupa, ammala e in taluni casi uccide l’umanità. La lista si allunga sempre di più. Mucche, suini, polli, zanzare. Mucca pazza, aviaria, Sars, Zika. Nomi metaforici, in codice, dal sapore esotico. Ma pur sempre pericolosi, anche perché tali virus sono capaci di mutare, evolversi, trasformarsi nel tempo e quindi richiedono sempre costante attenzione.

E ora il nuovo pericolo arriva ancora una volta dalla Cina, Paese capace di esportare prodotti in tutto il mondo, sovente di scarsa qualità, ma anche malattie. E l’ultima è particolarmente pericolosa, dato che è capace di uccidere il 38% dei contagiati. Un virus simile all’aviaria in quanto trasmesso dai polli. Ecco di cosa si tratta.

Hai fretta? Leggi direttamente ciò che ti interessa:

Dalla Cina nuovo Virus che arriva dai polli

virus cina polli

A riportare la notizia è The Telegraph, un nuovo ceppo di influenza aviaria che uccide il 38 per cento di quelli che infetta è stato identificato dal vice capo ufficiale medico per l’Inghilterra come il candidato più probabile per scatenare una pandemia di influenza mondiale. Il prof. Jonathan Van-Tam, vice capo ufficiale medico per l’Inghilterra con una speciale responsabilità per la preparazione alle emergenze e la pianificazione pandemica, ha detto al Telegraph che il virus che lo riguardava e gli altri era il H7N9, un virus dell’influenza che circola nel pollame in Cina. Gli scienziati di tutto il mondo sono in allerta per ciò che la World Health Organization va affermando.

Denominato H7N9, diffuso dai polli (come l’aviaria) e secondo alcuni potrebbe raggiungere un livello pandemico pari a quello dell’influenza spagnola, che un secolo fa iniziò a diffondersi fino ad uccidere circa 50 milioni di persone in tutto il mondo, nel giro di soli due anni.

La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità sia in uno stato di grande preoccupazione visto che in Cina, al momento, sono stati accertati 1625 casi e 623 morti.

Ciò che preoccupa maggiormente del virus è la sua capacità di mutare. Ora come ora, l’H7N9 si trasmette solo dai polli all’uomo, mentre chi entra in contatto con un’altra persona infetta non rischierebbe il contagio. Però, da quando è stato identificato per la prima volta, alla fine del 2013, il virus è mutato già tre volte e potrebbe dunque farlo ancora, con il concreto rischio di sviluppare una nuova capacità di adattamento e trasmissione anche tra gli esseri umani.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

2 Risposte a “Allarme per nuovo Virus dalla Cina che uccide il 38% dei contagiati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.