Hai una barretta di cioccolato scaduta in casa? Ecco quanto può valere

Sono ancora tanti gli italiani che sgranocchiano la calza della Befana. Fatta di dolciumi vari ed eventuali. Tra caramelle, gomme, barrette di cioccolato, i dentisti ringraziano. Immancabili Mars, Bounty, Twix, Snickers, Kinder Bueno, Kinder Cereali, Duplo, Ferrero Roche, Pocket Coffee, Mon Cheri, Donatello e quant’altro.

E non è un caso che la Ferrero vada ancora a gonfie vele, tanto che nella classifica Forbes 2018 dei Paperoni ha visto tra gli italiani il meglio piazzato in Giovanni Ferrero, figlio del fondatore Michele, al posto numero 37 con un patrimonio di 23 miliardi di dollari. Seguono, tra i miliardari tricolori, il fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio, quarantacinquesimo con 21,2 miliardi, e Stefano Pessina (ceo di Walgreens Alliance, posto numero 127 e una ricchezza di 11,8 miliardi).

Il podio invece è occupato dal fondatore di Amazon, Jeff Bezos al primo posto. Al secondo posto troviamo il fondatore di Microsoft Bill Gates. E a chiuderlo il trader Warren Buffet, chiamato il Mago di Omaha.

Ma tornando al cioccolato, occorre dire che tra le tante cose che possono essere vendute sul web, troviamo pure le barrette scadute. Già. C’è chi fa collezione pure di questo. Vediamo quanto può valere una barretta di cioccolato [sta_anchor id=”mars”]scaduta[/sta_anchor].

Hai fretta? Leggi direttamente ciò che ti interessa:

Barretta di cioccolato Mars scaduta venduta per 30 euro

mars twix

Come riporta Il Corriere della sera, un tassista 63enne di Peterhead ha trovato una barretta di Mars scaduta dal 1996 mentre metteva in ordine la casa. Per divertimento, il tassista scozzese l’ha messa all’asta su Facebook, naturalmente scherzando sul lancio della vendita e parlando di “affare imperdibile”. Base d’asta, 5 sterline.

Naturalmente l’uomo pensava di divertirsi soltanto un po’, dal momento che pensava sarebbe stato impossibile che qualcuno potesse veramente offrire cinque sterline per una barretta Mars scaduta 23 anni prima e per giunta con il prezzo di allora ben visibile (26 pence).

E invece, la realtà anche questa volta ha superato l’immaginazione: l’uomo ha ricevuto centinaia di offerte. Non solo, ma l’uomo che l’ha acquistata, lo ha fatto per 25 sterline (cinque volte il prezzo pensato scherzosamente dal tassista) e ha anche percorso 200 chilometri per andare a prendere la “preziosa” reliquia della prestigiosa marca britannica.

Pronti a cercarne qualcuna in casa?

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice