Crea sito

Vaccino Covid-19, cosa ci impianteranno davvero con la scusa del virus

Il Mondo è ancora alle prese con il Covid-19. Il nuovo Coronavirus esploso in Cina ad inizio 2020, ma con alcuni casi sospetti già registrati a novembre-dicembre 2019 pure nel nostro Paese.

Ufficialmente il Covid-19 sarebbe stato infettato all’uomo tramite un pipistrello ma grazie alla intermediazione di un altro animale (si sospetta il pangolino).

Tuttavia, la tesi alternativa più inquietante è che sia stato creato apposta in laboratorio per sconvolgere le economie mondiali e introdurre nuove abitudini e renderci tutti più controllabili.

Intanto, si sta lavorando strenuamente alla realizzazione di un vaccino. Ritenuto da sempre l’unica via per eliminarlo del tutto dalla circolazione. Il primo investitore sarebbe il solito milionario filantropo Bill Gates. Che di vaccini dal dubbio scopo ha già riempito Asia e Africa. Diventato, con l’uscita degli Usa, pure il principale finanziatore dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Il vaccino contro il Covid-19, però, ha dei retroscena alquanto inquietanti per come lo stanno progettando. Ecco quello che non ci dicono.

Vaccino Covid-19 come sarà

vaccino covid-19 rischi

Come sarà il vaccino contro il Covid-19? Come ha riportato Biohackinfo già lo scorso marzo, il cofondatore di Microsoft Bill Gates lancerà capsule impiantabili per l’uomo contenenti “certificati digitali“. In grado di mostrare chi è stato testato per il coronavirus e chi è stato vaccinato contro di esso.

Lo ha rivelato lo stesso Bill Gates nel corso di una conferenza di Reddit dal titolo “Ask Me Anything“, dove si parlava anche della Pandemia di Coronavirus COVID-19.

Gates stava rispondendo a una domanda su come le aziende saranno in grado di operare mantenendo le distanze sociali e ha affermato che:

Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente

I “certificati digitali” a cui Gates si riferiva sono “QUANTUM-DOT TATTOOS” impiantabili dall’uomo su cui i ricercatori del MIT e della Rice University stanno lavorando come un modo per tenere un registro delle vaccinazioni.

È stato l’anno scorso a dicembre quando gli scienziati delle due università hanno rivelato che stavano lavorando su questi tatuaggi a punti quantici, dopo che Bill Gates si è avvicinato a loro per risolvere il problema dell’identificazione di coloro che non sono stati vaccinati.

I tatuaggi a punti quantici implicano l’applicazione di microneedle a base di zucchero dissolvibili che contengono un vaccino. Nonché “punti quantici” a base di rame fluorescente incorporati all’interno di capsule biocompatibili su scala micron.

Dopo che i microneedes si dissolvono sotto la pelle, lasciano i punti quantici incapsulati i cui schemi possono essere letti per identificare il vaccino che è stato somministrato.

I tatuaggi a punti quantici saranno probabilmente integrati con un’altra impresa di Bill Gates chiamata ID2020. Il quale a sua volta è un ambizioso progetto di Microsoft per risolvere il problema di oltre 1 miliardo di persone che vivono senza un’identità ufficialmente riconosciuta.

ID2020 sta risolvendo questo problema attraverso l’identità digitale. Attualmente, il modo più fattibile per implementare l’identità digitale è tramite smartphone o impianti di microchip RFID. Quest’ultimo sarà il probabile approccio di Gates non solo per fattibilità e sostenibilità, ma anche perché da oltre 6 anni, la Fondazione Gates finanzia un altro progetto che incorpora impianti di microchip impiantabili dall’uomo.

Questo progetto, anch’esso guidato dal MIT, è un impianto di microchip anticoncezionale che consentirà alle donne di controllare gli ormoni contraccettivi nei loro corpi.

Per quanto riguarda ID2020, per arrivare al proprio scopo, Microsoft ha stretto un’alleanza con altre quattro società. Ovvero:

  • Accenture
  • IDEO
  • Gavi
  • Fondazione Rockefeller (della quale ho già parlato qui)

Il progetto è supportato dalle Nazioni Unite ed è stato incorporato nell’iniziativa degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU.

Mentre in Italia il Ministro della salute Speranza (del quale ho parlato qui) non vedono l’ora che il vaccino arrivi, ignorando che decine di medici italiani hanno curato i malati con cortisonici – e pensare che i Cinquestelle sono partiti come No Vax – negli Usa alcuni legislatori e politici cristiani hanno persino tentato di vietare tutte le forme di microchip umano.

Non a caso, Donald Trump sta cercando di sdoganare la Idrossoclorochina. Ma forse, le elezioni a novembre per il rinnovo della Casa Bianca, cadono proprio a pennello per rimuovere ogni ostacolo alla vaccinazione di massa anche negli Usa (Biden, avversario del biondo Tycoon e da lui chiamato “sleepy” da buon democratico, è amico di Bill Gates).

Vaccino Covid-19 ritenuto dai religiosi “Marchio di Satana”

vaccino covid-19 come funziona

Il motivo principale per cui molti cristiani e alcuni musulmani sciiti si oppongono alle tecnologie di identificazione invasiva del corpo, è perché credono che tali tecnologie siano il cosiddetto “Marchio di Satana” menzionato nella Bibbia e in alcune profezie Mahdi. Nel Libro delle Rivelazioni nella Bibbia, a chiunque non abbia questo “marchio” non è permesso acquistare o vendere nulla.

L’anno scorso, a novembre, una società tecnologica con sede in Danimarca che aveva contratti per la produzione di impianti di microchip per il governo danese e la Marina degli Stati Uniti, ha dovuto annullare il lancio del suo presunto impianto di microchip basato su Internet of Things apparentemente “rivoluzionario”, dopo l’attacco di attivisti cristiani i suoi uffici a Copenaghen.

Vaccino Covid-19 quali rischi

vaccino covid-19 quando

Dei rischi principali che corriamo infilandoci simil vaccino e dei reali motivi soggiacenti ne ho già parlato qui.

Con questo impianto, rischiamo dunque di essere soggetti facilmente controllabili a distanza. Addirittura, col rischio che al primo tentativo di sovvertimento dell’ordine, possano “spegnerci” a distanza.

Non manca poi l’interesse economico dietro tutto ciò, avente come olio che muove gli ingranaggi le criptovalute. Come riporta IlSole24Ore (quindi non certo un giornale cospirazionista), la startup svedese Biohax, ha annunciato una soluzione (già presentata in occasione del Dubai Expo2020) che permette di pagare qualsiasi somma di denaro tramite un microchip impiantato sottopelle, “sdoganando” di conseguenza il processo di check-out alla cassa con la propria mano.

L’acquisto di un caffè, di un biglietto ferroviario o di qualsiasi altro prodotto o servizio senza contanti o carte elettroniche è già possibile in Svezia e negli Stati Uniti. Mentre in Italia e in Giappone l’azienda scandinava è al lavoro con una serie di provider locali per arrivare in tempi brevi al pagamento tramite chip.

Inoltre, la società può già operare come wallet digitale per le criptovalute utilizzando la tecnologia Nfc (Near Field Communicatione) e ha sviluppato un’app mobile per associare le carte di credito (e ogni altra carta dotata di questa tecnologia) al chip, rendendo così possibile lo spostamento dei dati all’interno della mano e il pagamento tramite la stessa.

Tutto finirà nella grande banca dati della Blockchain, un sistema che sulla carta è oggettivo, democratico e sicuro. Ma la privacy diventa ovviamente un optional.

Le criptovalute erano nate ufficialmente per sottrarre potere agli Stati centrali e alle Banche (il cosiddetto sistema decentralizzato). Peccato però che, come accadde per la scissione dell’atomo naufragato nella Bomba atomica), si siano trasformate in un’arma micidiale per il suicidio dell’umanità.

Il tutto facilitato dalla diffusione del potente 5G e dell’Internet of Things. Ma c’è chi crede al pipistrello e agli asini volanti…

A completamento del triste quadro, lascio di seguito in video che cerca di spiegare in modo semplice come funzionerà il vaccino Covid-19 e tutto ciò che implicherà.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.