Twitch: come funziona, quanto si guadagna, se conviene, rischi

Twitch: come funziona, quanto si guadagna, se conviene, rischi

Cos’è Twitch? Come funziona Twitch? Quanto si guadagna con Twitch? Conviene usare Twitch?

Se sei appassionato di videogame, avrai sicuramente sentito parlare di questa piattaforma. O, quanto meno, sarai incappato in qualche video su Youtube o in qualche stories su Instagram dove se ne fa menzione.

In questa guida completa su Twitch risponderemo a tutte le domande poste sopra ma anche a tante altre. Per capirne di più su questa piattaforma.

Cos’è Twitch

Cos’è Twitch? Come riporta Wikipedia, si tratta di una piattaforma di livestreaming di proprietà di Amazon dal 2014 (il colosso dell’e-commerce l’ha rilevata per 970 milioni di dollari). Ma è stata lanciata tre anni prima, il 6 giugno 2011, come spin-off di un’altra piattaforma, ma di streaming generico: Justin.tv.

Si basa principalmente sullo streaming di videogiochi, dove in pratica un utente, definito Streamer, pubblica video nei quali sta giocando, inquadrando in primo piano scene di gioco. Mentre il suo volto appare in uno schermo piccolo in basso. I contenuti possono essere visti sia in diretta sia on demand dopo il loro download sul sito.

Inizialmente, Twitch è stato progettato come piattaforma per il mondo gaming: tornei sportivi di eSports, sessioni di videogiochi fatte da videogiocatori professionisti o amatoriali e i talk show relativi ai giochi.

Tuttavia, dopo 2 anni ha iniziato a proporre anche altre categorie di video e nel 2015 pure una categoria ufficiale per i canali musicali. Diventando pure partner ufficiale di streaming live dell’Ultra Music Festival, che si svolge a Miami.

Sempre nel 2015 Twitch, ha lanciato una seconda categoria sempre non pertinente ai videogiochi dal nome “Creative“, per ospitare opere artistiche e creative.

Negli anni è stata anche introdotta la formazione per lo sviluppo software, con comunità di utenti programmatori.

La crescente popolarità della piattaforma non è sfuggita alla politica, che in America l’ha utilizzata per comizi, interviste e approfondimenti. Soprattutto per rivolgersi ai più giovani, notoriamente riluttanti a seguirla.

La piattaforma conta oltre 20 milioni di utenti attivi al giorno. In generale, si piazza quarta per traffico sul web. Dietro colossi come Netflix, Google e Apple. Con quasi il 2% della fetta totale. Numeri che assumono un significato ancora maggiore se si pensa che comunque stiamo parlando di un sito che tratta prevalentemente di gaming.

Twitch cosa significa

Cosa vuol dire Twitch? Come riporta Tuttotech, in inglese si traduce letteralmente in “movimento spasmodico”. Come ha poi confessato il Ceo Emmett Shear su Reddit, il nome è stato scelto per associare il servizio a un qualcosa di molto veloce.

I liked the association of ‘speed’ as well, which I felt matched the fact we were a live video platform

Twitch come funziona

Come funziona Twitch? Gli streamer – che come detto sono coloro che propongono contenuti – si iscrivono alla piattaforma e possono condividere con altri utenti contenuti video in tempo reale. Che restano comunque sulla piattaforma finita la diretta. Per farlo, possono utilizzare lo stesso Pc “catturando” il video), ma anche software specifici, come OBS, nonché webcam e fotocamere.

Gli utenti possono cercare video live oppure on demand attraverso vari canali, che abbiamo cerchiato in rosso come esempio.

twitch come funziona

Quindi attraverso:

  1. la classica barra della ricerca, cercando per streamer, tag, categoria, ecc.
  2. le categorie: Giochi, IRL, Musica, eSports, Creative
  3. canali consigliati dalla piattaforma stessa, dove è possibile trovare gli streamer più interessanti e popolari
  4. al centro dello schermo sono già proposti dei video

E’ bene comunque sapere che una ricerca generica non è affatto facile. Soprattutto per i titoli di maggior successo come Fortnite, sono presenti migliaia di streamer e canali di formazione ed educazione.

Come fare live su Twitch

La prima cosa da fare è ovviamente registrarsi creando un nuovo account.

Per registrarsi su Twitch occorre eseguire i seguenti passaggi:

Recarsi su Twitch.tv e pigiare su Iscriviti, che trovi in alto a destra o in basso a destra sulla Home

twitch conviene


Dopodiché ci apparirà il classico form da compilare. Ad oggi alla tradizionale mail e password non è possibile scegliere in alternativa un account già in possesso. Come ormai capita su buona parte delle piattaforme

  • Riceveremo sulla mail un codice di verifica per validare la mail scelta e confermare l’iscrizione
  • Dopo questo passaggio, ci verrà chiesto di inserire tre categorie o canali di nostro interesse. Ciò serve a Twitch per migliorare i contenuti da proporci, in base ai nostri reali interessi
  • Una volta completata la registrazione, dobbiamo pigiare sul pulsante profilo in alto a destra e scegliere alcune impostazioni (colore del tema, lingua, gli abbonamenti, la lista amici, ecc.)
  • E’ possibile anche modificare opzioni avanzate di personalizzazione (cambiare il nostro avatar, impostare un banner, modificare il nome utente ma si può fare solo ogni 2 mesi, creare la propria biografia personale, ecc.)

Twitch quanto costa?

Twitch è gratuito, almeno se si vuole creare un account di base per poter guardare contenuti in streaming fatti da altri o diventare noi stessi streamer.

C’è poi la possibilità di sottoscrivere il piano Twitch Prime, che si ottiene gratuitamente attivando Amazon Prime.

Twitch Prime cos’è e come funziona

Twitch Prime consente di avere numerosi vantaggi: oltre che ottenere i servizi di Amazon Prime e Prime Video, è anche possibile ottenere numerosi vantaggi sulla stessa piattaforma dedicata al gaming (ma anche alla musica).

Ecco come attivare Twitch Prime:

  1. Dalla schermata principale di Twitch clicchiamo sulla corona in alto dove c’è scritto Ricompensa Prime
  2. Clicchiamo su Inizia la prova gratuita
  3. Se siamo già clienti Prime, clicchiamo in alto sul pulsante Accedi. Altrimenti ci verrà chiesta la prova gratuita di 30 giorni
  4. Inseriamo le credenziali di accesso ad Amazon e clicchiamo su Accedi
  5. Collegare l’account Twitch al nostro account Amazon Prime
  6. Cliccare su Conferma per validare l’operazione

Si consiglia di fare tutto tramite browser da Pc o tablet, dato che non è possibile collegare i due account utilizzando l’app per dispositivi mobili.

Twitch Prime vantaggi

Vediamo quali sono i principali vantaggi che si ottengono con Twitch Prime:

  • Sub gratuita: viene regalato un abbonamento a un canale di propria scelta (più in avanti vedremo cos’è una Sub)
  • Accesso riservato a giochi gratuiti e oggetti in-game
  • Condivisione delle ricompense: con altri utenti della community
  • Emoticon esclusive
  • Badge di riconoscimento: uno stemma a forma di corona nelle chat di canale (badge comunque disattivabile)
  • Streaming in archivio fino a 60 giorni invece di 14

Twitch Prime costi

Quanto costa Twitch Prime? I costi sono quelli dell’abbonamento Amazon Prime, quindi bisogna fare fede a quelli.

Quanto si guadagna su Twitch

In molti, a parte la passione per i videogame, si scrivono su questa piattaforma ovviamente anche per guadagnare. Stime del 2019 ci dicono che le entrate sono state di 1.54 miliardi di dollari, di cui circa un quinto sotto forma di pubblicità da parte di aziende interessate a sponsorizzare i propri prodotti e servizi sulla piattaforma. Cifre sicuramente variate al rialzo tra il 2020 e il 2021 per le restrizioni sociali che hanno fatto passare molte più ore davanti a Pc e smartphone.

Una fetta molto importante è poi quella dei followers. Un esempio era Tyler “Ninja” Blevins che vantava oltre 16 milioni di followers all’attivo prima di passare alla piattaforma concorrente Microsoft Mixer.

Ci sono poi altre opzioni di guadagno come l’affiliazione e le donazioni.

Il discorso però è sempre quello: fare delle stime precise è praticamente impossibile. C’è bisogno di costanza, proporre contenuti che piacciano, essere coinvolgenti nei propri video. La concorrenza è tanta, soprattutto per i titoli più importanti, quindi è obbligatorio distinguersi. E non è detto che poi ci vada bene.

Ricordiamoci poi che i guadagni sono intesi spesso a lordo e che per alcune modalità occorre pagare una commissione alla piattaforma (che giustamente ci deve pur guadagnare). Inoltre, è anche molto probabile che diventi necessario aprire una Partita Iva se l’attività è continuativa e i guadagni cominciano ad essere interessanti. Quindi pagarci le tasse. Meglio informarsi bene su questo punto, con una ricerca online o chiedendo ad un commercialista.

Di seguito vediamo come guadagnare su Twitch per farci un’idea.

Come guadagnare su Twitch

Vediamo come guadagnare su Twitch.

Come guadagnare su Twitch tramite abbonamenti

Sulla piattaforma si chiamano “sub” (diminutivo di subscription, in italiano sottoscrizione) e ossono essere regalate al proprio canale preferito, una volta al mese gratuitamente. I canali ricevono lo stesso importo di un utente che acquista una sottoscrizione da regalare sul sito di Twitch.

In media, circa il 50% del costo di un abbonamento viene devoluto al canale, che possono arrivare anche al 70% per gli Affiliati e Partner più gettonati sulla piattaforma. Pertanto, se si regala un abbonamento da $9,99 ad un canale, circa $5 saranno guadagnati dallo streamer.

Come guadagnare su Twitch tramite pubblicità

Le aziende pagano i canali al fine di farsi pubblicizzare i loro prodotti o servizi. L’alternativa è quella di organizzare partnership con gli streamer mediante affiliazione. Così da poter ricevere una percentuale sui guadagni provenienti dalla vendita di beni e servizi. Le vendite. per poter risalire allo streamer che l’ha promossa, avviene come in altri tipici programmi di affiliazione. Ossia tramite l’utilizzo di un codice sconto o un link di acquisto personalizzato.

Riguardo i guadagni, dipende da quanto sono disposte a pagare le aziende. Si va da migliaia di euro a poche decine di euro. Il tutto è ovviamente legato a quanti followers abbiamo.

Come guadagnare su Twitch tramite donazioni

E’ possibile ottenere anche donazioni da chi ci segue, chiamate in gergo Bits. Tuttavia, per poterle ottenere bisogna essere Affiliati o Partner Twitch. E’ comunque possibile fare una richiesta diretta ai followers mediante un link diretto al proprio account PayPal o Patreon.

Come guadagnare su Twitch tramite tornei

Questa è la modalità che sicuramente piacerà di più a chi ama la competizione. E’ possibile infatti partecipare ad un torneo e vincere premi corrispondenti in una somma di denaro. Forse la modalità più difficile di tutte, ma anche la più avvincente.

Come diventare affiliato di Twitch: i requisiti

Per diventare affiliato Twitch occorre soddisfare determinati requisiti:

  • Aver trasmesso almeno 8 ore negli ultimi 30 giorni
  • Aver trasmesso in almeno 7 giorni diversi negli ultimi 30
  • Aver raggiunto 3 spettatori medi negli ultimi 30 giorni
  • Avere almeno 50 follower

Tra i vantaggi di diventare un affiliato di Twitch troviamo il fatto che consente le modalità di guadagno suddette. Potremo inviare ad pubblicitari durante la trasmissione di una diretta, o selezionare anche mid-rolls (pubblicità di intermezzo) da mostrare quando vengono visualizzati i video archiviati.

Come diventare Partner di Twitch: requisiti

Passiamo ora ai requisiti per diventare Partner di Twitch:

  • Aver trasmesso almeno 25 ore negli ultimi 30 giorni
  • Aver trasmesso almeno 12 giorni diversi negli ultimi 30
  • Aver raggiunto almeno 75 spettatori medi negli ultimi 30 giorni

Raggiunti questi obiettivi, si riceverà un invito via email: occorrerà pigiare su Inizia all’interno della mail per iniziare la fase di registrazione. Dovrete rispondere ad alcune domande e compilare un modulo contenente i dati per il pagamento.

Conviene usare Twitch?

Vediamo le due prospettive diverse tra chi pubblica e chi guarda contenuti.

Conviene fare lo streamer su Twitch?

Per quanto riguarda gli streamer, molto dipende dalle proprie ambizioni: se ci si vuole arricchire, ci si vuole divertire sperando di guadagnare qualche soldo, se lo si usa nella speranza di guadagnare qualcosa.

Una volta stabilito il proprio reale obiettivo, dovremo poi regolarci di conseguenza riguardo la costanza, la qualità di quanto proponiamo, la voglia di metterci in gioco. Tutto sommato, considerando che i costi sono praticamente uguali a zero, se siamo degli appassionati di gaming ci possiamo provare.

Molti però sul web si lamentano. Su Quora si dice per esempio che ormai Twitch sia una piattaforma molto satura, con un margine di crescita basso soprattutto se si portano cose già viste o fatte meglio da altri streamer. Magari già famosi. Pertanto, la percentuale di quanti alla fine ce la fanno è davvero esigua. Ma non bisogna scoraggiarsi. Per qualcuno guadagnare 100 euro al mese può essere tanto, per altri nulla.

Conviene iscriversi a Twitch?

Lato followers, ognuno fa caso a sé. Siamo appassionati di videogame? Magari di qualche streamer in particolare? Abbiamo tempo di seguire i video? Siamo disposti a pagare per avere vantaggi aggiuntivi (che poi in realtà si entra nel mondo Prime, con altri servizi)?

L’idea di fondo della community è molto interessante, fare da raccordo tra appassionati di videogame. Resta a noi decidere di farne parte o meno.

Meglio Twitch o Youtube?

Questa è un’altra domanda che si fanno in molti. Del resto Youtube pure è utilizzata per pubblicare video da gamer. Sempre sul forum Quora, allo stato attuale si suggerisce di utilizzare Twitch, perché è fatto decisamente meglio di YouTube per la stabilità dello streaming e i tool migliori. Inoltre Twitch vanta un algoritmo che favorisce gli artisti emergenti, utilissimo per essere conosciuti con più facilità.

Anche da un punto di vista economico, gli utenti sembrano prediligere Twitch. In particolare Twitch Prime, dato che l’utente non paga nulla per abbonarsi ma lo streamer almeno guadagna qualcosa.

In fondo, Youtube è una piattaforma di streaming più generica e multitematica.

Twitch rischi

Come tutte le piattaforme, anche Twitch non manca ovviamente di rischi. In primis per i minori, perché, tra i milioni di utenti iscritti, potrebbe sempre celarsi qualche malintenzionato. Che potrebbe adescarli tramite chat. Dunque i genitori devono avere gli occhi aperti.

Occorre poi ovviamente stare attenti ai dati sensibili, visto che parliamo sempre di un sito online che chiede dati personali per iscriversi. Tra cui anche quelli per i pagamenti.

Infine, ci sono termini che non possono essere utilizzati, pena ban. Ci sono diversi casi di ban anche ai danni di streamer popolari, quindi il sistema non fa sconti a nessuno.

Conclusioni

twitch conviene

Twitch: domande frequenti

Come funziona Twitch?

Come funziona Twitch? Gli streamer si iscrivono alla piattaforma e possono condividere con altri utenti contenuti video in tempo reale. Che restano comunque sulla piattaforma finita la diretta. Per farlo, possono utilizzare lo stesso Pc “catturando” il video), ma anche software specifici, come OBS, nonché webcam e fotocamere.
Gli utenti possono cercare video live oppure on demand attraverso vari canali.

Conviene usare Twitch?

Da streamer, dipende dai propri reali obiettivi: vogliamo solo divertici? Vogliamo arricchirci? Vogliamo provare a guadagnare qualche soldo facendo ciò che ci piace? Stabilito questo, dovremo regolarci di conseguenza riguardo il tempo da dedicarci e la qualità dei contenuti.
Da followers, dipende da quanto tempo abbiamo a disposizione e se siamo disposti a pagare per avere vantaggi aggiuntivi.

Meglio Twitch o Youtube?

Secondo molti utenti, Twitch è migliore per la stabilità dello streaming ma anche sul lato economico. Ha anche un algoritmo che aiuta gli streamer agli inizi e vanta tools migliori. In fondo, Youtube è una piattaforma di streaming più generica.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice