TO ROME WITH LOVE, AND WITHOUT ITALIANS

ECCO GLI ATTORI ITALIANI CHE WOODY ALLEN HA TAGLIATO NEL MONTAGGIO FINALE DEL SUO ULTIMO FILM A ROMA
To Rome with love è l’ultima fatica cinematografica dell’instancabile Re della commedia americana Woody Allen. Il film racconta quattro storie diverse che hanno per protagonisti quattro differenti turisti americani nella capitale. Oltre a Roberto Benigni, compaiono ovviamente anche altri attori italiani, sebbene per pochi secondi. Altri invece sono stati perfino tagliati.

I TROMBATI – Certo non sono a livello dell’attore-regista toscano, ma in fondo neppure tanto brocchi e sprovveduti. Gli attori le cui scene sono state soppresse nel montaggio finale sono: Neri Marcorè, Isabella Ferrari e Nino Frassica. La scena in cui compare quest’ultimo è stata anche la più curata: un giorno di riprese dove figura come idraulico che doveva montare le docce per il tenore. Un idraulico spavaldo. I testimoni parlano anche di una scena molto divertente. All’attore siciliano è andata meglio in Somewhere della figlia d’arte Sofia Coppola.
GLI ATTORI CHE COMPAIONO POCHI SECONDI – Poi ci sono quelli che appaiono per pochi secondi. Quanto basta per inserire nel proprio curriculum un film con Allen: Ornella Muti compare per 20 secondi, Gianmarco Tognazzi per 10, Giuliano Gemma per 2. Meglio di niente.
Per l’Italia un bello smacco quindi. Comunque, accontentiamoci del fatto che Allen abbia scelto la Capitale come palcoscenico di un suo film e abbia dato un ruolo a Roberto Benigni; non a caso l’attore vivente maggiormente apprezzato all’estero.
/ 5
Grazie per aver votato!

0 Risposte a “TO ROME WITH LOVE, AND WITHOUT ITALIANS”

  1. potremmo non andarlo a vedere. gli amici che l'hanno visto mi dicono non sia un granché (veramente hanno usato altri termini). per parte mia non vedo un film di allen da anni. non mi piace più e mi sembra non abbia più molto da direrossella

  2. non lo sapevo.. ma si sa, al genio non si comanda :)comunque è un film che voglio vedere, sperando fortemente che almeno Allen non sia caduto in uno degli stereotipi con cui ci vedono gli americani..Buon Primo Maggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice