Telepass, tante novità in arrivo: cosa cambia

telepass novità

Data ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2019

Quali sono le novità del Telepass? Come cambia il Telepass? Come noto, il Telepass è il marchio di un sistema di riscossione elettronica dei pedaggi utilizzato per riscuotere il pedaggio sulle autostrade (autostrade) in Italia gestito da Autostrade per l’Italia S.p.A., le sue consociate e altre entità giuridiche. Il sistema è stato introdotto nel 1989.

Esistono tre principali implementazioni Telepass: Telepass Family, che può essere collegata a un conto bancario o a una carta di credito. Telepass con ViaCard, che può essere utilizzato con una carta di addebito ViaCard collegata a un conto bancario o carta di credito. Telepass Ricaricabile , che non richiede né una banca né un conto di carta di credito.

LTelepass è costituito da un’unità di bordo (OBU) montata nella parte superiore del parabrezza del veicolo. L’OBU è alimentato a batteria. Telepass Family e Telepass con OBU ViaCard devono essere sostituiti dopo tre anni. Gli OBU comunicano con i caselli elettronici tramite comunicazioni dedicate a corto raggio.

Il pedaggio nel sistema aperto consiste in una tariffa fissa addebitata per l’uso di un’autostrada o di una sua parte, indipendentemente dalla distanza percorsa. Il pedaggio nel sistema chiuso viene addebitato in base alla distanza. In entrambi i sistemi, il pedaggio varia in base al tipo di veicolo (auto, autobus, camion ecc.) e alla manutenzione dell’autostrada. Il transito è attualmente disponibile sulla maggior parte delle entrate e delle uscite autostradali.

In occasione dei suoi 30 anni di vita, Telepass sarà rivoluzionato. Ecco cosa [sta_anchor id=”telepass”]cambia[/sta_anchor].

Telepass novità e cosa cambia

telepass novità

Come riporta Motori, il formato innovativo prevede uno strumento molto più piccolo, nero e sottile, praticamente tascabile. Durante la Milano Design Week che si tiene in questi giorni è stato presentato al pubblico, e parlando di dimensioni possiamo dire che, rispetto al modello tradizionale che tutti conosciamo e che vediamo di frequente sulle auto in circolazione, di colore grigio e giallo, è ben tre volte più sottile.

Il nuovo Telepass verrà messo in distribuzione a partire dal mese di maggio per tutti i nuovi clienti che ne chiederanno l’attivazione tramite il contratto online, questo è quanto abbiamo letto in una recente nota.

Man mano poi si attiverà la distribuzione del nuovo dispositivo e si prevede che entro la fine di quest’anno tutti i canali di vendita, come i circuiti bancari convenzionati, i Punti Infoblu e altri, avranno a disposizione i Telepass neri e sottili per tutti i nuovi utenti che vorranno attivare il servizio.

Oltre all’aspetto estetico, andiamo a vedere quali sono gli altri punti a favore di questo nuovo sistema messo a punto di recente per il pagamento del pedaggio autostradale. Il nuovo modello è dotato di maggiore connettività e dà anche la possibilità di ottimizzare le varie funzionalità per sfruttare i differenti servizi che sono sviluppati e messi a disposizione della società del Gruppo Atlantia, che sono disponibili anche con l’app Telepass Pay.

Tra questi ad esempio ci sono le assicurazioni per il viaggio, l’acquisto degli Skipass oppure ancora il pagamento delle strisce blu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice