Crea sito

Stadio San Siro demolito? A che punto è nuovo stadio e la lezione ipocrita degli inglesi

Data ultima modifica: 22 Novembre 2020

E’ ancora nebuloso il futuro del mitico Stadio San Siro, il cui nome originale è Stadio Giuseppe Meazza. Autentico tempio del calcio, come noto casa calcistica delle due principali squadre di Milano: Inter e Milan.

L’ultimo consiglio comunale di un certo rilievo sull’argomento è stato nell’ottobre 2019, quando si è deciso di non demolirlo ma di farne comunque una cittadella sportiva aperta alle persone.

Il problema è però sempre quello relativo ai soldi. Sia per quanto riguarda il nuovo Stadio, sia la sopravvivenza dello stesso Stadio San Siro.

Nel primo caso, bisogna capire quanto vogliono e possono spendere i due club milanesi. Dato che in casa Inter, i cinesi si stanno dimostrando di avere il “braccino corto” già riguardo il calciomercato dei giocatori. Per il dispiacere dei tifosi e dell’allenatore di turno (anche quando si chiama Antonio Conte).

Mentre il Milan è addirittura gestito da un fondo: Elliot. E oltretutto, sta facendo pure fatica a conseguire risultati positivi. Tanto che a trascinarlo è un 39enne riciclato come Ibrahimovic.

Nel secondo caso, dubbi ci sono anche riguardo la manutenzione e la riqualificazione del nuovo impianto. Sia perché una doccia fredda è arrivata ad inizio 2020, quando l’autorità alla cura del patrimonio artistico italiano ha reputato non un’opera di interesse culturale. Quindi meritevole di demolizione.

Sia perché le casse del Comune meneghino languono, come un po’ tutte quelle degli enti locali. E non è più tempo di scialacquare denari.

E nel dubbio se lo Stadio San Siro sarà demolito arriva pure la solita lezioncina ipocrita dall’estero. Questa volta dagli inglesi. Già proprio

Wembley nuovo stadio

wembley stadium londra nuovo

Come riporta InstaNews, lo storico giornale britannico The Guardian ha dedicato alla possibile demolizione dello Stato San Siro un articolo. Ritenendola inaccettabile. Dicendo pure che “Decidere di abbattere San Siro è come spianare una cattedrale“. Sottolineando come all’interno dello stadio di Milano siano state scritte alcune delle pagine più importanti della storia del calcio.

Per carità, su questo siamo d’accordo in tanti. Il problema però è che siamo di fronte al solito pulpito che si erge tale senza averne il diritto. Dato che gli inglesi non ci hanno pensato su due volte ad abbattere il mitico Stadio di Wembley per costruirne uno nuovo. Inaugurato il 2007.

Il Wembley Stadium fu chiuso nel 2000 e demolito nel 2003. Fu costruito per l’Esposizione dell’Impero Britannico del 1924 e fu inaugurato il 28 aprile 1923 dal re Giorgio V con il nome di Empire Stadium.

Come riporta Wikipedia, ecco i principali eventi che ha ospitato nei suoi quasi 80 anni di storia:

  • 1948 il suo primo grande evento internazionale, i Giochi della XIV Olimpiade
  • i mondiali 1966
  • per 5 volte Wembley fu palcoscenico della finale di Coppa dei Campioni: nel 1962-1963, 1967-1968, 1970-1971, 1977-1978 e 1991-1992
  • nel 1964-1965 e nel 1992-1993, invece, si giocarono nell’impianto londinese le finali di Coppa delle Coppe
  • nel 1996 nello stadio si disputò la finale dell’campionato europeo
  • l’ultima finale di FA Cup giocata nell’impianto è stata quella del 1999-2000, vinta dal Chelsea per 1-0 contro l’Aston Villa grazie alla rete decisiva di Roberto Di Matteo
  • nel giugno 1995 nello stadio si tennero l’incontro inaugurale e l’incontro conclusivo della Umbro Cup, torneo di preparazione a Euro ’96 che vide la partecipazione delle nazionali di Inghilterra, Svezia, Brasile e Giappone. Wembley ospitò Inghilterra-Giappone 2-1 e Inghilterra-Brasile 1-3
  • anche il rugby a 13 ha spesso visto Wembley come teatro di grandi partite: difatti dal 1929 al 1999 nello stadio londinese si è sempre giocata la finale di Challenge Cup
  • ha ospitato alcuni importanti eventi internazionali di rugby a 15: infatti nel 1997-1999, il Galles vi disputò 6 incontri interni sia dell’allora Cinque Nazioni sia contro altre nazionali in tour, mentre il Millennium Stadium veniva ricostruito
  • ha ospitato molteplici eventi sportivi di hurling, football gaelico, football americano, corse di levrieri, motociclismo speedway e l’edizione 1992 di SummerSlam, show di wrestling organizzato dalla WWE davanti a 80 000 spettatori

Stadio San Siro cosa diventerà?

stadio san siro foto

E che fine farà lo Stadio San Siro? Come riporta Milano Today, le due paroline magiche riguardo il futuro di San Siro sono area polifunzionale. Ma cosa vuol dire?

Tra le ipotesi, arena per concerti, campo per le giovanili o le squadre femminili, spazio attrezzato aperto al pubblico per sport vari. Non si parla invece di una ipotesi Museo, dove potrebbero essere esposti i cimeli di entrambi i club. Come già accade, anche se non in modo proprio dignitoso.

Sul sito dedicato alla riqualificazione di San Siro, si parla di Sport & Entertainment District. Con due obiettivi principali:

  • spazi pedonali a verde, accessibili a tutti e volti a creare un luogo di aggregazione, condivisione e inclusione
  • facilities indoor e outdoor, con servizi dedicati allo sport, al tempo libero e alla cultura che restituiscano al territorio un’area di eccellenza destinata a diventare modello di uno stile di vita sano anche in città

A quanto pare, però, proprio il fatto che c’è ancora un margine di possibilità che lo stadio venga valutato come di interesse storico, paradossalmente significherebbe anche il dover far permanere il campo da calcio. E ciò frenerebbe i sogni di gloria di Inter e Milan di avere un nuovo stadio. Che dovrebbe comunque essere sempre in comune tra i due club, seppur di proprietà.

Insomma, c’è ancora nebbia fitta intorno al San Siro. Di quelle che ormai il Meteo non produce più.

Nuovo Stadio Inter e Milan a che punto è e dove sorgerà

inter milan nuovo stadio foto

Veniamo ora al progetto del Nuovo stadio. Il sito Agenti anonimi ha dedicato al nuovo Stadio di Inter e Milan un lungo e articolato articolo. Con cifre e stato dell’arte del progetto.

A quanto pare, anche il nuovo stadio di Inter e Milan sorgerà nel quartiere San Siro. Almeno ciò è quello che vorrebbe l’attuale Giunta guidata da Beppe Sala. Il cui mandato, aggiungo io, però ricordiamo che scade il prossimo anno. Quindi, salvo firme nero su bianco, potrebbero esserci anche dei cambiamenti. E, molto probabilmente, anche il nuovo stadio potrebbe finire nel novero della campagna elettorale. Del resto, il calcio in Italia è molto sentito. E i politici nostrani questo lo sanno benissimo.

Verosimilmente per la sola realizzazione del nuovo stadio occorreranno 3 anni, ai quali andranno ad aggiungersi ulteriori 18 mesi per la possibile demolizione del vecchio stadio.

Facendo una somma approssimativa, ci vorranno 4.5/5 anni per il completamento dello stadio dalla definizione del progetto. Quindi almeno il 2026. Peraltro, anno dell’Olimpiade Invernale. Quindi, quale occasione migliore per inaugurare il nuovo Stadio di Inter e Milan?

Tuttavia, non dipende solo dallo Stadio in sé. Ma alla lista delle opere di urbanizzazione e la costruzione degli edifici a corredo: per queste il tempo è molto variabile e dipende per intero da quanto e cosa si vorrà erigere nell’area intorno al nuovo impianto.

Seguendo la filosofia di contenimento dei volumi è presumibile una durata di almeno 2/3 anni per concludere i lavori, arrivando dunque alla soglia del 2030.

 

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.