Le Serie Tv turche stanno inondando l’Italia: le più belle e curiosità

Le Serie Tv turche stanno inondando l’Italia: le più belle e curiosità

L’invasione di serie tv straniere in Italia è pressoché ciclica. Dagli anni ’70 in poi a dominare sono quelle americane – dal genere romanzato a quello sanitario passando per quello poliziesco – mentre negli anni ’80 toccò alle telenovelas latinoamericane. Dagli anni 2000 sono giunte quelle tedesco-austriache (anche se un anticipo fu il mitico Derrick), mentre negli ultimi anni assistiamo ad una inondazione di serie Tv turche.

Il loro nome originale è musalsalat e tra i paesi arabi hanno un grande successo. Anche nel nostro paese hanno un discreto seguito, anche grazie alla presenza di un attore amatissimo dal genere femminile: Can Yaman. Il quale ha incrementato la sua popolarità grazie ad una breve (ma molto patinata) love story con la giornalista sportiva Diletta Leotta.

Vediamo perché nelle Tv italiane ci sono tante serie tv turche e quelle considerate migliori.

Perché in Italia sono trasmesse tante serie tv turche?

In realtà il fenomeno non è solo italiano. La Turchia, tramite queste serie tv, sta cercando di darsi un volto diverso agli occhi degli europei. Soprattutto da quando al governo c’è Recep Erdogan, il quale sta praticando una politica estera ed interna molto aggressiva, tanto da far gridare al ritorno dell’Impero Ottomano.

L’Espresso lo chiama “soft power” che migliora l’immagine del Paese. I turchi si sono fatti strada con storie d’amore passionali e a lieto fine. Storie definibili “Islam friendly” dove l’amore porta sempre al matrimonio e non c’è spazio per il tradimento, l’infedeltà, figurarsi l’omosessualità.

Ma non sono mancate eccezioni e polemiche: nel 2008 la serie “Noor” doppiata dal turco al siriano, è entrata nella leggenda: l’ultima puntata è stata vista da 85 milioni di persone, di cui quasi la metà donne di tutto il mondo arabo. “Noor” era stata tagliata prima della trasmissione, e condannata dalle autorità religiose. Bandendo anche i gadget relativi alla serie.

Comunque, a parte le storie d’amore più tradizionali, non mancano avventure più dark: come quelle della serie “Fatma“, colf ma anche insospettabile assassina. O i vampiri Mia e Dimitri in “Immortals”. “Ethos” invece spezza un po’ il leitmotiv turco: mostra vari personaggi tenuti insieme da una psicologa, che mette anche in dubbio legami familiari, obblighi morali e religione.

Anche questo fa scena, per mostrare che la Turchia è in fondo più moderna di quanto si pensi. Ma forse lo stava davvero diventando, prima dell’arrivo di Erdogan.

Ad onor del vero, c’è stata anche una serie che ha cercato di contrastare questo volto edulcorato della Turchia. Come “Kingdoms of fire”, serial girato da un regista inglese con un cast pan-arabo, prodotto dai sauditi e trasmesso con grande successo in Egitto e in altri Paesi arabi. Il quale pone sotto i riflettori le nefandezze compiute dall’impero ottomano sui paesi maghrebini.

Serie Tv turche seconde solo a quelle americane

Interessante anche quanto riporta Upwiki: la Turchia è l’esportatore di serie televisive in più rapida crescita, superando anche Messico e Brasile. Ed è seconda solo agli Stati Uniti. E così l’industria televisiva ha svolto un ruolo fondamentale nell’aumentare la popolarità della Turchia in Asia, Europa, America Latina, e Nord Africa. Perché, come diceva qualcuno, il “cinema è l’arma più forte“.

Le serie turche sono prodotte principalmente nella capitale Istanbul, poiché le società televisive hanno scelto di stabilirsi lì dopo l’ondata di liberalizzazione della televisione privata negli anni ’90. Tra i canali televisivi turchi che producono drammi troviamo TRT, Kanal D, SPETTACOLO, STELLA, ATV, VOLPE, tv8, e Kanal 7.

A causa della forte concorrenza, su 60 serie prodotte ogni anno in media, quasi il 50% non dura più di 13 episodi proprio per non sacrificare la qualità alla quantità. Per il resto, ogni serie consta di 40 episodi che durano circa 130 minuti.

La prima serie Tv turca esportata all’estero è stata Çalıkuşu nel 1986 in Russia.

Il successo delle serie televisive turche sta portando benefici anche al turismo, visto che poi i milioni di spettatori nel Mondo vogliono vedere i posti ivi rappresentati.

Non mancano comunque problemi sindacali. Cagri Vila Lostuvali – 10 anni nel settore e quattro come regista – ha ammesso:

Per realizzare un episodio a settimana, le nostre troupe lavorano fino a 18 ore al giorno. Questo lavoro divora le nostre intere vite (…) Con l’aumento della durata degli episodi e di conseguenza del numero di ore di lavoro, l’industria ha perso i suoi professionisti più esperti che si rifiutano di lavorare in tali condizioni. Anche i salari non sono cresciuti molto

Secondo il segretario generale del TEA, Bader Arslan, il reddito annuale della Turchia derivante dalle esportazioni televisive supererà 1 miliardo di dollari USA entro il 2023.

Perché nelle serie Tv turche non si baciano mai?

Come riporta Tv Serial, la ragione va proprio ricercata nel fatto che queste serie si devono attenere a dei severi canoni religiosi e tradizionali arabi. Ed ecco che i protagonisti si sfiorano appena, rimanendo sempre in bilico tra un sguardo celato e una timida carezza.

Se il bacio c’è, generalmente viene ripreso di spalle e quasi mai frontalmente, le labbra interessate si sfiorano appena. I produttori rischierebbero per scene più spinte delle multe molto salate dal governo turco.

L’unica serie che ha osato di più è stata Mr. Wrong. Forse non a caso mai rinnovata per la seconda stagione.

Ma forse anche questa attesa rende queste serie così di successo. Agli occidentali, dinanzi a tanta spudoratezza, in Tv come sui Social, un po’ di romanticismo e di immaginazione non rovinato da scene esplicite, fa anche piacere. Come in generale la costruzione di storie di un paese così lontano ma che ci ricorda tradizioni e ingenuità ormai perse da tempo anche in un paese tradizionalista come il nostro.

Migliori serie Tv turche su Netflix

Come riporta Silmarien, le serie tv turche migliori trasmesse su Netflix sono:

  • The Protector
  • Love 101
  • Immortals
  • Ethos
  • Fatma
  • Black Money Love
  • The Gift
  • The Yard
  • Wolf
  • 50M2
  • Innocent
  • Intersection
  • The Club (Kulüp)

Serie TV turche trasmesse in Italia

Queste invece sono le serie TV turche trasmesse in Italia:

  • Bitter Sweet – Ingredienti d’amore
  • Daydreamer – Le ali del sogno
  • Mr Wrong – Lezioni d’amore
  • Love is in the Air
  • Come Sorelle
  • Brave and Beautiful
  • Terra Amara

Migliori serie Tv turche romantiche

Per quanti cercano commedie sentimentali, ecco le Migliori serie Tv turche romantiche:

  • Cherry season – La stagione del cuore
  • Happiness
  • L’amore della mia vita
  • Inadina Ask

Migliori Serie Tv turche in lingua originale con sottotitoli

Per chi non ha problemi coi sottotitoli, ecco le Migliori Serie Tv turche doppiate in italiano.

Le serie turche trasmesse da Netflix sono tutte in lingua originale e puoi scegliere se vederle in lingua originale, con i sottotitoli in italiano o in italiano.

Le serie TV andate in onda su Mediaset invece, sono disponibili soltanto già doppiate in italiano. E’ possibile comunque vederli sulla piattaforma di streaming di proprietà di Reed Hasting, disponibile per Android e iOS/iPadOS.

In generale, è possibile trovarle su Just Watch, collegandoti al sito Web ufficiale e digitando il nome di una serie TV che cerchi. Ti riporterà alle piattaforme che le trasmettono. E questo in generale per tutti i contenuti.

Sei appassionato di Cinema? Ricevi le prossime notizie via mail (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice