Crea sito

San Felice Circeo, panorama mozzafiato e origini preistoriche

San Felice Circeo è un comune di circa 10mila abitanti della provincia di Latina, nel Lazio. Il comune si trova nell’agro Pontino, a circa 100 km a sud di Roma. Il territorio comunale si sviluppa in due aree ben definite: il promontorio del Circeo, 6 km, e la parte pianeggiante. Il promontorio appare da Anzio come il profilo di un volto di una donna sdraiata (identificata con la Maga Circe, in cui la vetta “Picco di Circe” corrisponde al suo naso), mentre da Gaeta appare come un’isola, l’antica Isola Eea.

San Felice Circeo storia

Il paese di San Felice Circeo ha una storia antichissima, che inizia con gli uomini di Neanderthal. Durante i secoli il Circeo sarà colonia romana, possedimento dei Templari durante il Medioevo, un feudo dei Caetani e infine roccaforte pontificia. Il Professore Alberto Carlo Blanc, a partire dal 1936, iniziò delle ricerche paleontologiche intorno al promontorio del Circeo, caratterizzato dalla presenza di numerose grotte sul suo versante meridionale.

Tre anni dopo scoprì la grotta Guattari, dove ha rinvenuto il cranio di un individuo neanderthaliano e la fitta presenza di ossa fossili di rinoceronte, bue, cavallo e cervo e di pietre di media dimensione usate come arnesi. È curioso notare che gli studi della stratigrafia della grotta abbiano dimostrato la presenza di animali quali elefanti, rinoceronti, ippopotami, iene, orsi.

Altre grotte del Circeo e altre zone intorno al promontorio hanno dato alla luce importantissimi reperti quali lame, utensili da caccia, oggetti in ossidiana, in terracotta ecc. La presenza dell’ossidiana è molto particolare perché ciò vuol dire che questi uomini preistorici erano in grado di costruire imbarcazioni per arrivare fino all’isola di Palmarola dove era possibile estrarre questo minerale.

Nel corso delle guerre napoleoniche, il promontorio del Circeo fu protagonista per l’opposizione alle truppe di Napoleone.

San Felice Circeo cosa vedere

Cosa vedere a San Felice Circeo? Oltre il panorama mozzafiato che si visualizza dalla parte alta della cittadina, è possibile apprezzare vari edifici religiosi e militari. Tra le chiese, ricordiamo: Chiesa parrocchiale di San Felice Martire, Chiesa dell’Immacolata, Chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli, Chiesa parrocchiale di San Francesco d’Assisi, Chiesa Santa Maria della Pietà. Per quanto concerne le architetture militari ricordiamo: Mura Ciclopiche, Torre Templare, Villa di Marco Emilio Lepido. E ancora, le Torri costiere: Torre Paola, Torre Moresca, Torre Cervia, Torre Fico, Torre Vittoria, Torre Olevola.

Molto caratteristica è la statua inabissata del Cristo del Circeo, ancorata ad un piedistallo di cemento armato alto un metro e dal peso di oltre tremila chili, è visitata ogni anno da migliaia di appassionati subacquei, anche per occasioni decisamente originali, come è avvenuto negli ultimi anni, quando sono stati celebrati alcuni matrimoni sott’acqua proprio davanti alla statua del Cristo.

Di San Felice Circeo abbiamo visitato il centro storico, apprezzandone il panorama.

san felice circeo

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.