Russi si ritirano da Kherson: verso Pace o Scontro finale?

Russi si ritirano da Kherson: verso Pace o Scontro finale?

Ieri è arrivata una notizia inaspettata e spiazzante per quanto concerne la guerra in Ucraina, che tra un paio di settimane compirà 9 mesi di vita. E chissà che, proprio come una gravidanza, non partorirà qualcosa di definitivo.

In molti sperano ovviamente la Pace, ma, non manca chi individua in questa notizia una scelta strategica. Un vero e proprio bluff, per usare una metafora del Poker.

Perché Kherson è importante

La notizia è che i russi si sono ritirati da Kherson, precisamente tutte le truppe a destra del fiume Dnipro. Kherson è una città importante e strategica dell’Ucraina. Infatti, come ricorda Startmag, è ricca di industrie, possiede un porto fluviale e permette un facile collegamento tra l’Ucraina meridionale e la Crimea. Le truppe russe saranno riposizionate sulla sponda est del fiume.

Cosa vuol dire ritiro russo a Kherson?

Gli analisti sono divisi sulla scelta russa. Alcuni ci vedono, ottimisticamente, un messaggio di pace e dialogo che i russi hanno voluto inviare agli ucraini. Altri, invece, a dire il vero la maggioranza, una sconfitta militare frutto delle sbagliate scelte strategiche dell’esercito russo e della eroica resistenza ucraina. Taluni, infine, ritengono che i russi sposteranno la loro attenzione sul fronte meridionale, per sferrare l’assalto finale.

Del resto, la zona meridionale dell’Ucraina è quella che più interessa ai russi. Espandendo la già consolidata posizione in Crimea e nel Donbass. A quanti credono che i russi stiano perdendo e abbiano sbagliato tanto, occorre sempre ricordare che Putin e l’establishment dietro di lui, ci stanno andando piano, perché è lapalissiano il gap tra le due forze militari. Gap che gli ucraini hanno sicuramente in parte mitigato con gli aiuti occidentali. I russi, procedendo per gradi, hanno cercato di spingere gli ucraini e chi li sostiene al dialogo e alla resa.

Altra notizia importante è che Putin non parteciperò al prossimo G20, una brutta notizia per la Pace. Sebbene sia Zelenksy che Biden avevano già rifiutato una proposta di dialogo col presidente russo. Ambigua resta la posizione della Cina, che vuole mantenere un rapporto diplomatico e commerciale sia coi russi che con gli europei. Avendo anche in casa la grana Taiwan, che potrebbe trasformarsi in un caso ucraino nel Pacifico.

Ricevi via mail le news sulla guerra in Ucraina che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice