31 Proverbi fiamminghi: il progetto fotografico di Roberto Pestarino per vivere al meglio la giornata

31 Proverbi fiamminghi: il progetto fotografico di Roberto Pestarino per vivere al meglio la giornata

Roberto Pestarino, fotografo alessandrino (qui la sua biografia), ha messo in atto tutta la sua arte fotografica per inscenare un progetto dal titolo 31 Proverbi fiamminghi. Tanto ironico quanto utile. Per vivere al meglio la quotidianità, con un pizzico di ironia che non guasta mai.

Proverbi fiamminghi, il dipinto di Pieter Bruegel

Il progetto si ispira al semi-omonimo dipinto I proverbi fiamminghi, ad olio su tavola (117×163 cm), di Pieter Bruegel ‘il Vecchio’, risalente al 1559 e conservato nella Gemäldegalerie di Berlino.

A sua volta forse ispirato dall’“Adagia” di Erasmo da Rotterdam, inscena una raccolta di ammonimenti che raccontano il precario equilibrio dei sentimenti umani, tra saggezza e follia.

Bruegel, dipingendo tra irriverente saggezza e inventiva, narra così quasi centoventi proverbi popolari in modo stravagante e grottesco, ma al contempo realistico e appassionato. Mettendo in risalto la miseria e il dramma dell’umanità. Il titolo iniziale era “Il mondo sottosopra”, poi modificato in “Proverbi fiamminghi”.

Originario di Bruxelles ed ereditando dal suo ‘maestro spirituale’ Bosh la passione per le tradizioni popolari, i proverbi e i modi di dire popolari, Pieter Bruegel illustra un intero villaggio in riva al mare, creando tante altre piccole situazioni in un’unica scena, costruendo tante scene tra loro.

L’opera riesce ad inserire in uno spazio per forza di cose limitato, i (molti) vizi e le (poche) virtù dell’umanità. Soffermandosi soprattutto sulla vita nei campi e nelle fattorie.

Come nasce il progetto di Roberto Pestarino ’31 proverbi fiamminghi’

Il pensiero di citare un dipinto famoso con le sue fotografie nacque in Pestarino nel corso del 2016.

Fu subito affascinato dal dipinto “proverbi fiamminghi” e iniziò a pensare come poterlo utilizzare senza imitarlo palesemente. Bensì cogliendo il messaggio del pittore, trasformandolo in qualcosa che fosse suo.

Decise così, dopo una lunga riflessione, di scegliere 31 proverbi. Uno per giorno del mese. Tuttavia, in virtù del fatto che i proverbi spesso sono frasi un pò demoralizzanti, decise di realizzare una versione incoraggiante laddove necessario.

In ogni foto c’è un particolare che non sfuggirà a chi le osserva: un piccolo cavalletto da pittore. Manco a dirlo, un omaggio all’artista fiammingo che ha ispirato il progetto. Non manca poi un frammento di dipinto che recita il proverbio.

Le persone nella foto sono vestite con abiti dell’epoca, un’ulteriore rimando al quadro a cui si ispira il progetto. Un abbigliamento che entra in contrasto con la presenza di oggetti di contorno volutamente moderni. La foto diventa così un ponte tra passato e presente, tra ironia, rievocazioni storiche ed omaggio all’autore.

Ultimo particolare delle fotografie è che sono state tutte scattate all’aperto, dato che nel dipinto originario molti proverbi son indicati da personaggi a cielo aperto.

Fondamentale per la riuscita del progetto è stata Cristina Lucchini, la quale, come ammette lo stesso Pestarino, ha speso ore ad assisterlo e consigliarlo. Nonché ad allestire gli accessori di scena, trovare volontari per un numero di foto tutto sommato neppure basso, vestirli e istruirli su come si dovesse svolgere il lavoro.

Le persone raffigurate in ogni foto non sono modelli professionisti del settore. Ma, al contrario, sono semplici volontari che si sono prestati gratis e fidati totalmente, in molti casi senza neppure conoscere l’autore. Del resto, come insegnano in altri campi artistici autori come Caravaggio nella pittura o Pasolini nella cinematografia, la spontaneità dei protagonisti rende il risultato finale molto più espressivo ed emotivamente coinvolgente.

31 proverbi fiamminghi: alcune foto

Ecco qualche esempio di fotografie del progetto 31 proverbi fiamminghi. Per una carrellata completa rimandiamo al sito ufficiale del progetto.

31 proverbi fiamminghi roberto pestarino
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice