Quale smartwatch comprare? Gli aspetti da valutare

Quale smartwatch comprare? Gli aspetti da valutare

Quale smartwatch comprare? Come scegliere uno smartwatch? Cosa vedere quando si compra uno smartwatch? Quanto costa uno smartwatch?

Gli smartwatch sono dispositivi intelligenti indossabili che hanno portato nella vita delle persone comuni cose che si vedevano sono in film d’azione, come James Bond o Mission Impossibile. Ovvero, poter utilizzare un orologio per inviare e ricevere messaggi, telefonare, controllare dati, ecc. Il tutto grazie ad uno schermo tattile, proprio come quello di uno smartphone o di un tablet.

Dato che il mercato è altamente concorrenziale e le funzioni che uno smartwatch possono essere le più disparate, di seguito cerchiamo di offrire una guida semplice e veloce per scegliere quello più adatto a noi, soprattutto per quanti sono alle prime armi con questo device indossabile.

Come scegliere uno smartwatch

Naturalmente, ciascuno ha esigenze diverse. C’è chi lo utilizzerà per controllare i parametri vitali e i chilometri percorsi quando fa sport. C’è chi misura la respirazione e i battiti durante il sonno. C’è chi lo usa soprattutto per comunicare, quindi per ricevere e inoltrare telefonate o messaggi senza dover prendere il telefono. E chi per la propria sicurezza personale o di persone fragili (anziani o bambini per esempio) perché dotati di GPS, SOS, comunicazione di emergenze e rilevamento di caduta.

Naturalmente, in tanti lo usano per due o più di questi utilizzi e più servizi offrono e più sono qualitativamente ottimali, più costeranno.

Quanto costa uno smartwatch

Le fasce di prezzo sono di tre tipi.

Fascia di prezzo bassa: da 0 a 49,99 euro

I modelli più economici, generalmente sono quelli destinati al fitness e al monitoraggio del sonno o alla sicurezza. Con pochi servizi essenziali al seguito. Possono anche ricevere messaggi, ma avendo generalmente uno schermo ristretto, sono difficili da leggere. Inoltre non è possibile rispondere né alle chiamate né ai messaggi.

Fascia di prezzo media: da 50,00 a 249,99 euro

Trattasi dei modelli di fascia media, quelli che offrono un po’ tutti i servizi prima enunciati ma lo fanno con una qualità più ridotta. Quindi è possibile anche leggere i messaggi e le telefonate in entrata, ma quelli che costano meno di 100 euro solitamente non consentono anche di rispondere.

Rispetto ai modelli della fascia di prezzo precedente, però, hanno solitamente un display più largo e quindi, quanto meno consentono una lettura agevole di testo e numero. Inoltre, quelli che vanno oltre i 170 euro, magari in offerta, possono essere anche discreti e molto vicini ai top di gamma.

Fascia di prezzo alta: dai 250 euro in su

Gli smartwatch che superano i 200 euro sono quelli più completi e funzionali. Ci ritroviamo anche gli Apple watch, considerati il top del settore, sul mercato dal 2015. Dispositivi di Apple, che, come accaduto per l’iPhone per gli smartphone, hanno rivoluzionato questo genere di tecnologia.

I dispositivi più costosi sono degli autentici computer indossabili, oltre che smartphone da tenere sul polso. Alcuni sono addirittura dotati di slot per la SIM. Generalmente, sono molto più attendibili per quanto concerne la misurazione dei parametri vitali, così come per la precisione del GPS. Mentre i messaggi arrivano puntuali e sono ben leggibili oltre che con possibilità di rispondere agevolmente.

Smartwatch di lusso

Esistono anche dispositivi indossabili considerabili di lusso, che costano migliaia di euro. Si tratta di dispositivi per chi cerca qualcosa che vada oltre tutte le caratteristiche comuni che uno smartwatch possa avere, anche quelli di fascia alta e rappresentano degli autentici status simbol.

Cosa vedere in uno smartwatch

Lo smartwatch non è un semplice orologio, ma andrebbe acquistato per le sue funzionalità altamente tecnologiche. Quindi, più che l’estetica, andrebbe valutato cosa offre in termini di servizi, di autonomia, di resistenza e impermeabilità.

Ecco un riepilogo generale su cosa vedere quando si acquista uno smartwatch:

Display

Il display è il primo aspetto che notiamo di uno smartwatch. Esso può avere due forme:

  1. circolare
  2. quadrata

La forma circolare rievoca più facilmente il classico orologio da polso, è più elegante e può essere consigliabile per chi vuole indossarlo per tutto l’arco della giornata e nelle quotidiane faccende di routine. Pur monitorando i parametri vitali che gli interessano (km percorsi, battito, ossigenazione, ecc.) Mentre quella quadrata offre una visuale migliore dei messaggi testuali e dei numeri in entrata.

Oltre la forma, lo schermo tattile può poi essere di più tipi in base alla qualità della visuale:

  1. OLED/AMOLED: attualmente la qualità migliore e sono montati sugli smartwatch di fascia alta
  2. LCD: questo display ha una resa leggermente migliore sotto la luce diretta del sole ma hanno neri meno profondi
  3. display e-Paper: garantiscono il 100% di visibilità sotto la luce diretta del sole e consumano meno batteria. Complice il fallimento della società che li produceva, Pebble, ormai se ne trovano pochi in giro

Infine, i display possono essere:

  1. always on: restano sempre accesi ma consumano poco di batteria
  2. si accendono solo con un determinato gesto o premendo un tastino laterale

Cinturino

E’ la seconda cosa che guardiamo in uno smartwatch dopo lo schermo. I cinturini possono essere di tre tipi:

  1. gomma
  2. metallo
  3. cuoio

Sul mercato, la maggior parte di questi dispositivi indossabili ha un cinturino di gomma. Diciamo anche il 70 percento. Uno su cinque ha invece un cinturino in metallo, soprattutto quelli destinati alle donne, più alla ricerca di moda ed eleganza. Rari sono quelli in cuoio, generalmente destinati alla fascia alta.

La scelta finale anche in questo caso dipende da cosa vogliamo farci: se ci interessa la praticità (gomma), la durata nel tempo (metallo) o l’eleganza (metallo/cuoio).

Funzioni

Veniamo al capitolo funzioni. Gli smartwatch possono offrire tantissime funzionalità, che cerchiamo di elencare di seguito:

  • contapassi
  • barometro
  • sensore per il rilevamento del battito cardiaco
  • resistente alla pioggia e alla polvere
  • sensore di luminosità
  • lettura dei messaggi e delle chiamate in entrata
  • microfono e speaker per rispondere alle chiamate in viva voce
  • possibilità di rispondere ai messaggi
  • slot per la SIM

La scelta di una o più funzioni, come già detto in precedenza, dipende da cosa vogliamo farci o deve farci la persona destinataria se è un regalo. Meglio porsi prima qualche domanda, così da avere le idee più chiare quando si va alla ricerca. Le funzioni sono generalmente riportate sia sulla scatola che nella descrizione prodotto se acquistato online.

Hardware

Oltre al software, non dimentichiamoci alcuni aspetti hardware. Che poi sono simili a quelli degli smartphone:

  • autonomia della batteria: può andare 2 giorni a 10 giorni
  • Ram: incide sul processore e quindi sulla potenza del dispositivo e la sua velocità nell’elaborare dati e rispondere ai nostri comandi
  • Memoria interna: valutare quanti Gb sono disponibili in memoria se lo si vuole usare per caricare musica o per quanti danno la possibilità di visualizzare anche foto e immagini

Sistema operativo

Non dimentichiamoci di valutare anche il sistema operativo ed informarci su quale lo smartwatch monti. Infatti, generalmente andrà collegato allo smartphone tramite Bluetooth, quindi se non hanno il medesimo sistema operativo rischiano di diventare incompatibili. E ciò diventa un problema per chi vuole usare lo smartwatch per leggere/rispondere ai messaggi e alle chiamate.

I principali sistemi operativi degli smartwatch sono:

  1. Wear OS: sistema operativo di Google, compatibile ovviamente con tutti gli smartphone Android e in taluni casi anche con iOS, quindi con iPhone. Sebbene siano più limitati degli Apple Watch che sono proprio di casa Apple
  2. WatchOS: sistema operativo di Apple Watch compatibile esclusivamente con iPhone 5 e successivi
  3. Tizen OS: è il sistema operativo di Samsung, dato che la casa coreana per le smart tv o altre tecnologie utilizza questo SO e non Android come sui telefoni. Comunque, è compatibili da Android 4.4 in su e in taluni casi con iOS. Comunque, meglio sempre accertarsi della compatibilità se ha questo SO perché non è scontata
  4. HarmonyOS: è il sistema operativo di Huawei, colosso cinese della telefonia estromesso violentemente dal mercato dopo che Google ha deciso di non concedergli più in licenza Android. Del resto, aveva ormai superato Samsung e Apple in Europa e andava in qualche modo fermato. Anche qui è da valutare la compatibilità, dovrebbe comunque essere da Android 4.4 o iOS 9.0 o superiore

Differenze tra Smartwatch e Smartband

Qual è la differenza tra uno smartwatch e uno smartbrand? Peregrinando alla ricerca di uno smartwatch, molto probabilmente incapperai anche negli smartband. Si tratta di una versione più spartana, praticamente dei braccialetti “intelligenti” ideati unicamente per il monitoraggio delle attività sportive. E, quelli un po’ più costosi, offrono anche qualche funzione in più come la possibilità di visualizzare le notifiche dallo smartphone, ecc.

In linea di massima, comunque, possono essere la scelta ideale per quanti sono interessati solo a monitorare le proprie attività fisiche, soprattutto ottenere un semplice contapassi affidabile. Il prezzo di fatti per quelli minimal è solitamente contenuto, anche intorno ai 10 euro.

Migliore smartwatch di fascia alta

Vediamo secondo la media recensioni di Amazon, qual è il miglior smartwatch di fascia alta.

Apple Watch Series 7 (GPS, 41mm)

Smartwatch con cassa in alluminio verde con Cinturino Sport color trifoglio – Regular Fitness tracker, app Livelli O₂, resistente all’acqua.

Garmin Fenix 6 Pro – Smartwatch Black

Creato dalle gesta di innumerevoli atleti ed esploratori, questo robusto smartwatch è progettato per vivere la vita nella sua forma più pura.

Migliore smartwatch di fascia media

HUAWEI Watch FIT 2

Smartwatch, display FullView, chiamate Bluetooth, gestione della salute, lunga durata della batteria, allenamenti rapidi impulsi, rilevamento spO2,garanzia 30 mesi,46mm,blu,55028895

SMARTWATCH SAMSUNG WATCH 4 R890 CLASSIC BLACK EU

Smartwatch di casa Samsung polifunzionale, con Misuratore della pressione sanguigna. Componenti inclusi: ‎Altoparlanti gaming compatti 2.2 RGB, guida all’uso.

Migliore smartwatch di fascia bassa

Smartwatch Uomo Donna, Orologio Fitness Tracker

1,69” Full Touch Schermo, Smart Watch Impermeabile IP68 Activity Tracker con Cardiofrequenzimetro Sonno Monitoraggio Contapassi per Android iOS, Nero.

Rikruil Xiaomi Mi Smart Band 7 

Activity Tracker Fitness Smartwatch, Schermo AMOLED a Colori 1,62”, 120+ Modalità di Esercizio, Contapassi, Ricarica Magnetica, 5 ATM, Nero, M2129B1.

Migliore smartwatch per donna

Quale smartwatch comprare più adatto ad una donna? Chiudiamo questa panoramica con un paio di smartwatch più adatti ad una clientela femminile, per il loro mix di eleganza e funzionalità.

Samsung Galaxy Watch4

40mm Orologio Smartwatch, Monitoraggio Salute, Fitness Tracker, Batteria lunga durata, Bluetooth, 2021, Oro Rosa.

KUNGIX Smartwatch con Cinturino in Silicone di Ricambio

Orologio Fitness Tracker Donna Uomini, 1.09″ Full Touch Smart Watch con Saturimetro(SpO2)/Contapassi/Cardiofrequenzimetro per Android iOS.

Qual è la migliore marca di smartwatch?

La risposta più semplice è ovviamente Apple, con i suoi Apple watch. Per quanti non possono permettersi gli indossabili della “mela morsicata“, non mancano modelli molto validi firmati da Samsung, Xiaomi e Huawei. Già noti per i loro smartphone.

Anche la Garmin offre prodotti molto competitivi ed affidabili, mentre un buon compromesso qualità-prezzo è rappresentata da Casio.

Quale smartwatch comprare?

Concludendo, non esiste lo smartwatch migliore in assoluto. Ci sono quelli minimal, giusto con qualche misuratore dei parametri vitali utile per chi fa fitness, quelli medi che permettono anche di interagire col proprio smartphone ma con dei limiti e quelli di fascia alta polifunzionali ed eleganti.

Anche le fasce di prezzo sono molto variabili. Sotto i 50 euro la platea è abbastanza ampia, ma dove ci si può sbizzarrire di più è tra quelli di fascia media fino intorno ai 200 euro. Per chi può ce ne sono di validissimi intorno ai 400 euro, sebbene non manchino quelli di lusso oltre i 6mila euro.

Dunque, per rispondere alla domanda su quale smartwarch comprare, tutto sta nel decidere cosa si vuole fare con questo indossabile.

Per quanti cercano solo un semplice contapassi, è consigliabile dirottare su un bracciale intelligente, gli smartband.

Ricevi news senza censure su Telegram

banner-TELEGRAM
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice