Quanto guadagna Putin? Le tre ipotesi su ricchezza e patrimonio

Quanto guadagna Putin? Le tre ipotesi su ricchezza e patrimonio

Qual è il patrimonio di Vladimir Putin? Qual è la ricchezza di Vladimir Putin? Quanto guadagna? Il presidente russo, nell’occhio del ciclone dopo l’invasione all’Ucraina ordinata il 24 febbraio 2022 e che l’Occidente sta cercando di abbattere sperando anche in una collaborazione interna, è al potere da circa un quarto di secolo.

In tutto questo periodo, sommando anche la brillante carriera nel KGB russo, sicuramente avrà guadagnato una fortuna. Ma quanto?

Come sempre quando si tratta di potenti della Terra, è molto difficile da quantificare. Ma ci ha provato Forbes, rivista economica che ogni anno fa i conti in tasca alle persone per stabilire chi sono i più ricchi del Mondo. E’ pervenuto a 3 ipotesi.

Qual è il patrimonio di Putin?

Vediamo di seguito quale sarebbero patrimonio e ricchezza di Putin, stando ad un articolo di Forbes.

Putin avrebbe oltre 200 miliardi di dollari

La prima ipotesi di Forbes vuole che Putin abbia oltre 200 miliardi di dollari. Il calcolo è stato fatto risalendo ad alcune presunte vittime eccellenti di Putin, come l’oligarca russo in ascesa di nome Mikhail Khodorkovsky, il quale da solo possedeva il 17% della produzione petrolifera russa. E la sua influenza era significativa al Cremlino. Il suo patrimonio valeva 3,7 miliardi di dollari ed era l’uomo più ricco della Russia. Uno dei suoi ex dipendenti era un tempo ministro del carburante e dell’energia. Un altro era l’allora vice capo di stato maggiore di Putin. La fortuna di Khodorkovsky raddoppiò nel corso dell’anno successivo. Ma l’anno dopo finì in carcere, condannato per frode ed evasione fiscale (che ha negato).

Bill Browder, un finanziere americano che ha condotto molti affari in Russia e che segue da vicino le leggi Magnitsky, ha dichiarato che Putin avrebbe minacciato gli oligarchi di prendersi tutto il loro patrimonio se non gli avessero concesso la loro metà.

Browder ha calcolato nel 2017 che il patrimonio di Putin valesse 200 miliardi di dollari. Cifra che lo avrebbe reso la persona più ricca del mondo in quel momento. Il calcolo di Browder era semplice: sommava i patrimoni netti di tutti gli oligarchi russi e li divideva per due.

A confermare questa tesi fu anche Pyotr Aven, che dirige la più grande banca del settore privato russo, con un patrimonio da 4,8 miliardi di dollari.

Insomma, un calcolo approssimativo basato su una clamorosa accusa.

Il Patrimonio di Putin sarebbe tra i 130 e i 100 miliardi di dollari

Non ci va meno duro la seconda ipotesi, che vorrebbe Putin aver messo in piedi un’autentica associazione a delinquere per aiutare la sua cerchia ristretta di amici e familiari a diventare ricca assegnando loro contratti governativi o proprietà di imprese. Secondo l’economista svedese Anders Aslund, autore del libro del 2019 Russia’s Crony Capitalism, Putin avrebbe reclutato familiari, amici d’infanzia, guardie del corpo e tanti altri per gestire le sue ricchezze. Stima che ogni persona possegga tra 500 milioni e 2 miliardi di dollari e che il suo patrimonio netto sia compreso tra i 100 miliardi e 130 miliardi di dollari.

Anche qui sarebbero state raccolte varie testimonianze per suffragare questa tesi, anche nell’ambito di coinvolgimenti nello scandalo Panama Papers.

Il Patrimonio di Putin sarebbe di “soli” 140mila dollari

Infine, la terza teoria, anche essa verosimile, ritiene che Putin abbia solo 140mila dollari di patrimonio. Questa stima si basa sulla dichiarazione pubblica dei redditi. Nella quale gli unici beni che rivendica sono la proprietà di tre auto, una roulotte, un appartamento di 800 metri quadrati e un garage di 200 metri quadrati. Oltre ad un appartamento di 1.600 metri quadrati e due posti auto.

Tuttavia, i critici e gli scettici di questa dichiarazione sostengono che manchino per esempio la collezione di orologi da polso di lusso, o i vari palazzi, yacht e aerei che pure possiederebbe.

Quanto guadagna Putin?

Un articolo recente di Firstonline, pure cerca di fare 2 conti nelle tasche di Putin. A fronte di uno stipendio da 11mila euro al mese, perfino inferiore a quello di un parlamentare italiano, il capo del Cremlino grazie a una rete di prestanome controllerebbe un impero occulto: palazzi, ville, resort e yacht russi per un valore di oltre 4,5 miliardi di dollari. Una cifra tutto sommato di gran lunga inferiore a quella sparata da Forbes e per questo anche più plausibile.

A dirlo un’inchiesta congiunta da Organized Crime and Corruption Reporting Project (Occrp) e il sito indipendente russo Meduza. Rilanciata dal giornale britannico Guardian.

Tra le proprietà di Putin più rilevanti troviamo:

  • Un palazzo da 1 miliardo di sterline che Alexei Navalny ha affermato essere stato costruito per uso personale di Putin a Gelendzhik, sul Mar Nero
  • Gli ettari di vigneti intorno al palazzo di Gelendzhik
  • La stazione sciistica di Igora, nella regione di Leningrado, dove nel 2013 si è svolto il matrimonio di una delle figlie di Putin
  • Una villa a nord di San Pietroburgo, conosciuta dagli abitanti del luogo come “la Dacia di Putin“
  • Un edificio rivestito in legno a nord di San Pietroburgo, noto come la “Capanna del Pescatore”

Insomma, siamo sempre nel campo delle ipotesi. Del resto, i potenti sono bravi ad occultare i propri patrimoni reali, di qualsiasi ideologia appartengano. E per restare in sella tanti anni hanno bisogno di creare un sistema intorno che gli garantisca una rete di protezione.

Il potere in Russia è una sintesi tra oligarchia finanziaria, Chiesa ortodossa (ecco il patrimonio di Patriarca) ed esercito. Di cui il presidente è solo un fiduciario che deve essere bravo a preservarlo.

Ricevi via mail le news sulla guerra in Ucraina che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice