Crea sito

PRIMA GRANA PER ALFANO: IL MARCHIO NUOVO CENTRODESTRA E’ GIA’ STATO DEPOSITATO DA BOCCHINO

all’Ufficio marchi e brevetti del ministero dello Sviluppo economico IN DATA 8 marzo 2011. L’EX VICEPRESIDENTE DI FLI DICE DI NON ESSERE STATO CONTATTATO DA NESSUNO
Sorprendendo un po’ tutti, il figlioccio politico di Silvio Berlusconi, definito anche “l’eterno delfino” visto che ne doveva prendere il posto già da qualche anno, ossia Angelino Alfano, non ha aderito alla clamorosa quanto pirandelliana rinascita di Forza Italia. E a seguirlo saranno in tanti, anche sessantenni fedelissimi al Cavaliere da una vita: vedi Schifani e Cicchitto. Certo, in caso di elezioni, si riavvicineranno tutti allegramente alla corte del redivivo di Arcore, anche i Fratelli d’Italia o l’altrettanto risorta (almeno nei sogni diStorace) Alleanza Nazionale. Comunque, la scelta di Alfano segna la definitiva conclusione dell’esperienza del Popolo della libertà; un partito nato più come risposta obbligata e frettolosa alla creazione del Partito democratico, con An che confluì in Forza Italia, che come reale progetto politico. Tuttavia, per il discolo Angelino la strada si mostra già in salita, almeno per quanto concerne il nome scelto per la sua nuova creatura politica: Il Nuovo centrodestra è infatti un marchio già depositato da Italo Bocchino nel 2011, anche se mai utilizzato. 

IL COPYRIGHT VALE 5 ANNI – Bocchino, allora vicepresidente di Fli, indì la richiesta (numero 0001450355) l’8 marzo del 2011, che fu accettata e registrata in data 18 maggio 2011. Per 5 anni il copyright spetta in via esclusiva all’ex aennino. Il 31 ottobre scorso Alfano, attraverso un suo fedelissimo (Davide Tedesco, di Agrigento) avrebbe presentato all’Uibm lo stesso ‘brand’, ma la domanda non e’ stata ancora assegnata e probabilmente verrà rigettata, perché la titolarità del ‘brand’ resta in capo a Bocchino.
Quest’ultimo intanto non commenta l’episodio, ma a chi ha avuto modo di chiedergli qualche delucidazione in proposito avrebbe confermato di aver depositato il marchio ‘Il Nuovo Centrodestra’ perché aveva pensato a un nuovo nome per correre alle politiche scorse; ma poi sono state prese altre scelte. Peraltro fallimentari, visti i risultati elettorali di Futuro e liberà.
Così ha commentato l’episodio: “Nessuno dell’entourage di Alfano o degli innovatori mi ha contattato”. Chissà come sta ghignando il Cavaliere…

SONDAGGIO

Solo 1 votante su 3 ritiene che Alfano abbia sbagliato e sia stato un irriconoscente. Una netta maggioranza da’ ragione alla sua scelta.

(Fonte: Libero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.