Previsioni 2023 di Nostradamus e Baba Vanga: i soliti disastri

Previsioni 2023 di Nostradamus e Baba Vanga: i soliti disastri

Quali sono le previsioni di Nostradamus e Baba Vanga per il 2023? Come l’Oroscopo di Paolo Fox, a fine anno arrivano puntuali anche le previsioni di Nostradamus e Baba Vanga. Solitamente disastrose e che preannunciano cambiamenti epocali per l’umanità.

Il primo era uno speziale francese, vissuto nel 1500, che avrebbe lasciato un libro di quartine con tante previsioni per il futuro. La seconda è una donna bulgara, vissuta nel ‘900 (morta il 1996) e rimasta a 12 anni cieca travolta da una tempesta di sabbia.

Vediamo quali sono le previsioni per il 2023 di Nostradamus e Baba Vanga e se bisogna credergli.

Previsioni 2023 di Nostradamus

Le Previsioni di Nostradamus per il 2023 sono raccontate da questo video su Youtube:

Le previsioni per il 2023 sarebbero 4 e, come ogni anno, non mancano il Papa, Putin, Terza guerra mondiale e un evento nello Spazio.

Il Papa, infatti, morirà nel corso dell’anno e cederà il posto ad un nuovo Papa che resterà in carica fino al 2029. Tuttavia, appena sarà eletto il nuovo Papa, scoppierà un enorme scandalo che travolgerà la Chiesa di Roma, tanto da porla vicino alla fine.

Non manca poi puntuale la previsione relativa alla Terza Guerra mondiale, che però non dovrebbe essere scatenata dall’invasione russa dell’Ucraina ma forse dal conflitto tra Usa e Cina riguardo Taiwan.

Putin comunque è presente nelle previsioni 2023 di Nostradamus, come ogni anno da tradizione: infatti potrebbe restare vittima di un attentato, anche esso ormai previsto puntualmente ogni anno. Mentre Biden potrebbe perdere un membro importante della sua famiglia, il che aggiungerebbe dolore a dolore avendo perso già anni fa un figlio.

La terza previsione riguarda una conquista spaziale, anche questa spesso rievocata nelle previsioni di Nostradamus: l’uomo infatti potrebbe raggiungere Marte. Sebbene i più cauti ritengono che lo speziale francese si riferisca ad un importante passo in avanti per arrivarci, cosa accadrà nel 2029.

Infine, la quarta profezia di Nostradamus riguarda un pesante crollo in borsa, simile a quanto avvenuto nel 2008 tanto da scatenare una guerra civile in America. Mentre per quanto riguarda il Nuovo Ordine Mondiale, potrebbe arrivare l’inaspettata alleanza tra due superpotenze.

Le previsioni 2023 di Baba Vanga

Passiamo ora alle previsioni di Baba Vanga per il 2023. A raccoglierle è stato Leggo. Ecco le 5 previsioni della veggente bulgara:

  • orbita terrestre destinata a un cambiamento epocale, forse innescato da forti esplosioni nucleari
  • nuove scoperte scientifiche porteranno alla creazione di bambini in laboratorio. Mentre i genitori potranno scegliere le caratteristiche fisiche dei propri figli
  • la guerra russo-ucraina potrebbe portare a un escalation mondiale verso il nucleare
  • potrebbero arrivare gli alieni “coprendo d’oscurità” la Terra
  • saranno inventate armi biologiche che potrebbero portare nuovi virus. Un nuovo Covid-19 in arrivo?

Insomma, a questo giro non ci sono Papa, Putin e Trump, ma non mancano disastri nucleari, alieni e scoperte scientifiche.

Previsioni 2023 di Nostradamus e Baba Vanga fake news?

Ad onor del vero, le previsioni che vengono attribuite ad entrambe sono sovente frutto della libera interpretazione di qualcuno. E servono soprattutto per attrarre click da parte di chi, preso dall’ansia di vivere un anno ricco di disastri ambientali e provocati dall’uomo, vuole subito sapere cosa gli attende. Anche se, solitamente, tali profezie non si avverano mai.

O, quanto meno, si avverano vagamente per la legge dei grandi numeri. Visto che sono ripetute ogni anno e il mondo è grande e complesso, per cui qualche probabilità che prima o poi qualcosa davvero si realizzi esiste.

E’ un po’ la storia di coloro che elaborano gli oroscopi e tra le centinaia di migliaia di persone che appartengono a ciascun segno, alla fine a qualcuno qualcosa accadrà. Oppure quanto avviene per coloro che elaborano i numeri del lotto: tra le centinaia di persone che giocano le varie combinazioni, qualcuno dovrà pur vincere qualcosa.

Come spiega Il Fatto quotidiano, il famigerato testo Le Profezie pubblicato da Nostradamus, si presume, per la prima volta nel 1555, e contenente 947 quartine sul futuro del pianeta terra, alla fine è un insieme di versi pomposi e vaghi, in un francese talvolta arcaico e zoppicante, con riferimenti simbolici e antichi figli del tempo in cui sono stati scritti. Dunque facile oggetto di vaghe interpretazioni da parte di chi cerca di vederci il disastro di turno.

Per non parlare di Baba Vanga, che di scritto non avrebbe lasciato proprio nulla, ma si tratterebbe di previsioni dette oralmente e tramandate negli anni. Per una sorta di passaparola che, come il famoso gioco, tra i vari passaggi distorce la parola iniziale. Insomma, anche qui ci troveremmo di fronte ad un fenomeno mediatico per fare clickbaiting. Al quale a volte ci siamo prestati anche noi.

Certo, non mancano coincidenze inquietanti, come le previsioni del 2020 delle quali abbiamo parlato qui.

Previsioni 2023 Baba Vanga e Nostradamus video

Puoi ascoltare l’articolo con questo video

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. Per collaborazioni, banner, guest post, segnalazioni o richieste: luca.scialo81@gmail.com Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna all'indice