Tatuati, muscolosi e un po’ comici: i preti ai tempi dei Social

Tatuati, muscolosi e un po’ comici: i preti ai tempi dei Social

Sui Social, soprattutto TikTok, anche chi riveste il ruolo di prete esibisce muscoli, tatuaggi e video divertenti. Ecco 3 casi più noti.

Nell’era dei Social e dell’apparire anziché essere spinto all’estrema potenza, anche chi riveste il ruolo di prete si è adeguato. E così inondano soprattutto TikTok, ma anche Instagram e Facebook, di video e foto che li ritraggono con tatuaggi, muscoli e impegnati in scenette divertenti.

C’è chi si scandalizza e chi no. Tra chi ritiene che in fondo serva per far avvicinare i giovani alla Chiesa, ormai sempre più vuota, e chi invece li stronca. Ritenendo che il loro linguaggio – fisico e verbale – sia improprio per il ruolo che ricoprono. E per l’abito che indossano; o almeno dovrebbero.

Tutto sommato, lo stesso Papa Francesco usa i nuovi media per comunicare e un linguaggio meno ingessato e più sciolto.

Ecco alcuni esempi di preti Social.

Chi è Giuseppe Fusari, il prete tra muscoli e tatuaggi

Don Giuseppe Fusari è stato uno dei primi a far parlare di sé per muscoli e tatuaggi. Come racconta Donnapop, e’ nato il 5 dicembre 1966, ed è stato ordinato sacerdote l’8 giugno 1991. E’ stato nominato contestualmente vice parroco della parrocchia Sant’Eufemia della Fonte fino al 1993, per poi ricoprire lo stesso incarico presso Chiari (dal 1993 al 2009). Dal 2010 è stato incaricato come presbitero collaboratore, prima della parrocchia Volta, poi, dal 2019, presso quella dei Santi Faustino e Giovita, entrambe in Brescia.

E’ altresì addetto all’Archivio diocesano (1997-2001), di conservatore Museo diocesano di arte sacra (2001-2008), di direttore Museo diocesano di arte sacra di Brescia (2009-2018). Insegna pure Storia dell’arte italiana presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia.

Tuttavia, è anche un noto campione di body building e ha vinto ben due medaglie d’oro nei Campionati nazionali del 2021 della specialità sportiva. Non disdegna di mostrare il suo fisico statuario sui Social, dove è seguitissimo. In molti vedono pure una certa somiglianza con Gianluca Vacchi.

Chi è Oskar, il prete che sembra Thor con tatuaggi e muscoli

Sintony invece ci parla di Oskar Arngarden, prete protestante della Chiesa Luterana di Svezia, occhi chiari, capelli biondi e anch’egli fisico palestrato. Ha preso i voti all’età di 27 anni e oggi ne ha 39, ma fa anche l’istruttore in una palestra in cui si pratica crossfit.

Chi è Don Roberto Fiscer, seguitissimo prete dai video divertenti su TikTok

Non esibisce tatuaggi e muscoli, ma è molto seguito per i suoi video divertenti su TikTok. Parliamo di Don Roberto Fiscer, parroco genovese di 41 anni che usa la sua fantasia e la sua passione per la musica per trasformare le omelie in veri e propri show. Si pensi a “Amen” di Francesco Gabbani, “Prego anch’io, no tu no”, mentre “Andiamo a comandare” di Fabio Rovazzi è diventata “Ci andiamo a confessare”. Oppure “Io sono ancora qua” usata nel verso “più su, più giù, più su” nel tentativo di posizionare una croce al meglio.

Ricevi le news su Telegram iscrivendoti al canale dal bottone seguente:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Valeria Marano

Appassionata di Gossip e curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Indice argomenti