Crea sito

Anche in Italia c’è un deserto del Sahara: dove si trova

Il Sahara è un deserto che si estende per 9 milioni di Kmq situato nell’Africa settentrionale. Si estende dal Mar Mediterraneo al Mar rosso, con unica interruzione nella valle del Nilo.

Si divide in 3 zone: l’hammada, deserto di roccia nuda; il serir, o reg, formato da uno strato di ciottoli e ghiaia; l’erg, chiamato anche idean, formato dalle caratteristiche dune di sabbia.

Il deserto del Sahara comprende differenti ecoregioni, ciascuna con differenti condizioni climatiche, comunità vegetali e animali. La caratteristica fondamentale del Sahara è la forte siccità, nonché le escursioni termiche, in un range di 25-30 gradi. Escursioni che provocano anche delle gelate d’inverno.

Il deserto del Sahara ha conosciuto anche la neve, evento rarissimo. Ultima volta gennaio di quest’anno, in Algeria.

Anche in Italia c’è un deserto del Sahara, ovviamente più per motivi estetici. Vediamo dove visitarlo.

Dune di Piscinas in Sardegna, il deserto del Sahara italiano

dune piscinas sardegna sahara

Il Sahara italiano in Italia si trova nella selvaggia Sardegna, con le sue dune dorate alte fino a 100 metri.

Come riporta SiViaggia si trova nella regione Sardegna, sulla Costa Verde. Più precisamente nella località della Spiaggia Le Dune di Piscinas.

La zona si è creata grazie al Maestrale che, con la sua incessante azione, ha spinto verso l’interno la sabbia che si è accumulata formando delle incantevoli colline.

Si estende per circa 5 chilometri quadrati ed è un deserto in miniatura, anche se è quello naturale più grande di tutta Europa. Un territorio spoglio, in alcuni punti quasi montano, e dove un tempo erano attive le miniere più importanti del nostro Paese.

Le alture sabbiose sono facilmente raggiungibili dalla vicina Arbus, e sono definite “vive” a causa della costante opera dei venti che le modella continuamente.

Ma ciò che colpisce particolarmente il visitatore è la vegetazione che, seppure in condizioni apparentemente ostili, riesce comunque a trovare il suo spazio: crescono, infatti, ginepri, lentischi, gigli marittimi e papaveri della sabbia.

Le Dune di Piscinas sfociano poi nell’inconfondibile mare cristallino tipico della Sardegna. Le cui onde alte lo rendono meta preferita dai surfisti.

Luca Scialò

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.