File ai negozi Swatch: dove sono finiti crisi e Covid-19?

File ai negozi Swatch: dove sono finiti crisi e Covid-19?

Introduzione

Il consumismo è vivo e vegeto. E vola fiero e disinteressato sopra guerre, pandemie e crisi economiche. Le ultime immagine plastiche ci arrivano dagli ingressi dei negozi Swatch, nota marca svizzera di orologi, autentico status symbol degli anni ’90. E, da quanto dicono le lunghe file, lo sono ancora.

Eppure, in teoria, ci dicono ancora che il Covid-19 esiste, contagia e uccide. Tanto che si parla di quarta dose. Quindi, perché sono stati permessi quegli assembramenti? E poi c’è la crisi economica, l’ennesima. Immediatamente successiva a quella innescata dallo scandalo sub-prime del 2008, incrementata dalla Pandemia e ora ulteriormente esacerbata dalla guerra in Ucraina.

Ma l’ora del consumismo, quando scocca, non ammette eccezioni. E così in tanti si sono riversati nei negozi Swatch per accaparrarsi l’ultimo modello. Ma a proposito, di cosa si tratta?

Motivo della fila ai negozi Swatch

Come spiega Il Post, la ressa è stata provocata da una riedizione dello Speedmaster Moonwatch di Omega. Che Swatch ha deciso di riproporre, sebbene ad un prezzo molto contenuto: 250 euro anziché svariate migliaia.

Lo Speedmaster di Omega venne chiamato Moonwatch perché fu il modello che indossarono gli astronauti della missione spaziale Apollo 11, quella che avrebbe portato per la prima volta gli uomini sulla Luna nel 1969. Può costare dai 6mila ai 50mila euro.

A differenza degli Speedmaster originali, che sono a carica manuale e di metallo, questi sono al quarzo e di bioceramica. Un materiale composto da ceramica e plastica che Swatch aveva già usato per altri modelli.

Contengono alcuni degli elementi essenziali dello Speedmaster e alcuni particolari apprezzabili dai cultori di questi orologi. Come il punto messo sopra il 90 della scala tachimetrica, che caratterizza gli orologi precedenti al 1970 (nei modelli successivi il punto è stato spostato più in basso). Il cinturino è in velcro, un tipo di chiusura molto usato nelle missioni spaziali.

La nuova collezione consta di undici modelli dedicati a diversi corpi celesti del sistema solare, dal Sole a Plutone.

Riguardo la crisi, come sempre, non ha riguardato le persone facoltose. Infatti, tra il 2020 e il 2021 si è assistito ad una impennata del settore lusso. Visto che non potevano viaggiare, hanno riversato i loro capitali sul collezionismo.

Conclusioni

Certo, 250 euro non sono una cifra straordinaria. Ma per persone di classe media sono comunque una cifra ragguardevole. Soprattutto quando il caro vita è fortemente aumentato. Discutibile anche la scelta di Swatch di non mettere a disposizione l’orologio online, fomentando così resse prevedibili al negozio. Perché si sa, quando un bene è limitato per pochi fortunati, diventa più appetibile. E ciò ne incrementa il valore.

Mentre negli altri paesi, la gente scende in strada per protestare, in Italia lo facciamo per comprare gli oggetti esclusivi o per festeggiare le vittorie dell’Italia.

Ricevi via mail le news sulla guerra in Ucraina che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

Ricevi via mail le news che i Tg non riportano (controlla anche in Spam)

Pubblicato da Luca Scialò

Sociologo, blogger, web writer. Amo il Cinema, l'Inter e ovviamente scrivere. La mail per contattarmi: [email protected] Ricevi le News su Telegram senza censure Le voci di dentro su Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Torna all'indice